IHL: Caldaro e Dobbiaco si dividono la testa della classifica

Al termine della seconda giornata di IHL, contraddistinta da diverse penalità partita, Caldaro e Dobbiaco sono le uniche squadre a punteggio pieno, tampinate a un solo punto dall’Appiano. Serata positiva anche per le trentine. Ferme ancora al palo Como, Alleghe e Varese.

Dopo i nove goal riservati nella prima giornata all’Alleghe, il Caldaro ne rifila sei (a zero) al Bressanone: i Lucci impiegano 10’ a sbloccare il risultato con Gabriel Vinatzer; trovata nella seconda parte della frazione centrale la “comfort zone”, gli uomini di coach Jan Prochazka dapprima raddoppiano con Luca De Donà, successivamente Andreas Vinatzer e i fratelli Marko e Teemu Virtala non perdonano in powerplay. De Donà chiude i conti al 46’ con il definitivo 6-0 realizzato in inferiorità. Nonostante la partita oramai indirizzata, Benjamin Anderlan e Michael Hasler sono puniti con un 5+20 a testa. Primo shutout stagionale per Alex Andergassen.

Il Varese torna a giocare in casa dopo due anni di assenza, tuttavia nel nuovo PalAlbani a festeggiare è il Dobbiaco che strappa l’intera posta in palio. I pusteresi raggiungono il doppio vantaggio al 13’ con due goal in rapida successione di Patrick Mazzarini e l’ex Mastino Adam Capannelli, in chiusura del primo periodo, Francis Drolet riporta sotto i gialloneri. Le distanze rimangono invariate fino al 23’, nei successivi 4’ Hector Majul e Alex De Lorenzo Meo (powerplay) allungano fino al momentaneo 4-1. I bosini non si disuniscono, Matthieu Desauteles e Alessio Piroso (in superiorità) riaprono la partita premiando il lavoro svolto dai loro compagni. Dopo il botta e risposta tra Majul, in situazione di cinque contro quattro, e Marcello Borghi, a 1’05” dalla sirena Capannelli, a porta vuota, fissa il punteggio sul 6-4. Al 59.08 gli animi sul ghiaccio si scaldano, ne fanno le spese Daniele Odoni e Capannelli, sanzionati rispettivamente con un 2+5 e 5’ di penalità per gioco duro.

L’Appiano centra il secondo successo casalingo consecutivo: contro il Valpellice i Pirati vanno subito all’arrembaggio raggiungendo nel primo tempo il parziale di 3-0, grazie alle marcature di Maximilian Lancsar in powerplay, Maximilian von Payr e Daniel Erlacher in superiorità. Nel secondo tempo le reti di Filippo Salvai e Lancsar lasciano invariate le distanze, mentre a cavallo tra la frazione centrale e il terzo tempo, Pavlo Kobikov e Matteo Mondon Marin (in cinque contro quattro) abbozzano una rimonta, bloccata da Erno Räisänen, in powerplay, e Tobias Engl.

A Pergine si gioca una partita a senso unico dominata dalle Linci, le quali s’impongono con il netto punteggio di 4-0, per effetto delle reti di Connor Sanvido, Enrico Bitetto, Jozef Foltin e Alex Gamper in superiorità. Clean sheet per Rudy Rigoni.

Più combattuta la gara che ha visto protagoniste Valdifiemme e Como: colpiti a freddo da Dylan Ghiglione dopo appena 22” dall’ingaggio iniziale, i fiammazzi mettono la freccia del sorpasso nei minuti successivi mandando a segno Andrea Odorizzi, Derek Eastman (in cinque contro quattro) e Victor Ahlström. Nel secondo tempo Oscar Ahlström e Cristiano Weber prendono il largo, mentre nella frazione finale Ghiglione e Lorenzo Vola riducono lo svantaggio, nel mezzo il secondo goal Victor Ahlström in superiorità.

 
Risultati
2a giornata
sabato 1 ottobre
Appiano     – Valpellice 6-3
Caldaro     – Bressanone 6-0
Pergine     – Alleghe    4-0
Valdifiemme – Como       6-3
Varese      – Dobbiaco   4-6

Classifica
1.Caldaro      6 p.ti (2 gare)
2.Dobbiaco     6 (2)
3.Appiano      5 (2)
4.Valdifiemme  4 (2)
5.Pergine      4 (2)
—————————————————————————————–
6.Bressanone   3 (2)
7.Valpellice   2 (2)
8.Varese       0 (2)
9.Como         0 (2)
10.Alleghe     0 (2)

Prossimo turno
3a giornata
sabato 8 ottobre
Alleghe     – Varese
Bressanone  – Appiano
Caldaro     – Como
Valdifiemme – Pergine
Valpellice  – Dobbiaco

Tags: