ICE HL: il Feldkirch ci riprova

Per una società che ritira la domanda di ammissione alla ICE Hockey League (EHV Linz), un’altra, il Feldkirch, ufficializza la propria richiesta con un lungo comunicato pubblicato sul proprio sito.

Il sodalizio del Vorarlberg, tra le cui fila milita Alex Caffi (nella foto di copertina), aveva già provato nel 2019 a essere ammesso nella Lega transnazionale, le condizioni finanziarie si erano concretizzate parzialmente costringendo la dirigenza a rimandare il progetto di due anni, in cui avrebbe lavorato per rendere il roster più competitivo e le finanze più solide, la pandemia di Covid-19 ha ulteriormente posticipato il raggiungimento dell’obiettivo. Oggi il Feldkirch è convinto di aver svolto correttamente il “compito a casa” che si basa su tre punti chiave:

  • Nei primi tre anni il club punterà sulla redditività con limitazioni delle spese. La rosa sarà composta da giocatori locali e di prospettiva internazionale. Eventuali nuovi capitali saranno investiti allo scopo di migliorare le infrastrutture e nell’ulteriore sviluppo sportivo. Successivamente il budget verrà aumentato gradualmente.
  • Sono garantite le necessarie strutture economiche e legali. Il Felkirch sarà responsabile dell’operato del Feldkirch Junior; pur lavorando in cooperazione ne rimane separato dal punto di vista organizzativo e legale.
  • In linea con il piano pluriennale, il Feldkirch intende, dopo una fase iniziale di adattamento, essere competitivo attraverso la promozione e lo sviluppo di giovani giocatori.

Un ruolo importante in questo processo potrebbe essere svolto dal 58enne allenatore svedese Staffan Lundh, che dovrebbe arrivare a Feldkirch questa settimana. I dirigenti della VEU e Lundh useranno la stagione AHL in corso per esplorare la possibilità di lavorare insieme e scambiare idee reciproche.

Mercoledì 3 marzo i club di ICE Hockey League prenderanno una decisione sulla ammissione della dodicesima squadra e su un eventuale allargamento del numero di partecipanti dal torneo 2021/22. In lizza, come riportato da Video33, ci sono Val Pusteria, gli sloveni dell’Olimpia Lubiana e i cechi dell’Orli Znojmo.

Tags: