I Rittner Buam puntano sulla continuità: confermato Santeri Heiskanen

La stagione 2020/21 si sta dirigendo inarrestabile verso il suo culmine. Tra poche settimane in Alps Hockey League inizieranno i playoff. In casa Rittner Buam sono però iniziati da tempo i progetti per la prossima stagione: con il prolungamento del contratto dell’allenatore Santeri Heiskanen di recente è stata posata una prima, importante pietra.

I Rittner Buam hanno introdotto un radicale cambiamento nell’estate 2020. L’obiettivo era quello di lavorare quasi esclusivamente con giovani giocatori locali, di formarli e di introdurli nel modo più cauto possibile al gioco in Alps Hockey League e IHL-Serie A. Questo progetto di grande responsabilità è stato affidato all’allenatore Santeri Heiskanen. Un compito che il finlandese ha svolto con piena soddisfazione dell’associazione, il che di recente ha spinto il direttore sportivo a prolungare il contratto con il 43enne scandinavo.

“Siamo davvero molto soddisfatti del lavoro di Santeri Heiskanen. Sotto la sua guida i nostri numerosi talenti hanno fatto grandi salti in avanti e sono cresciuti enormemente. Allo stesso tempo la squadra si è adattata a un nuovo sistema, che, nonostante la carenza di giocatori, ci ha portati del tutto inaspettatamente alla finale di IHL-Serie A. In Alps Hockey League stiamo lottando per accedere ai pre-playoff. Siamo fiduciosi di poter raggiungere anche questo obiettivo intermedio – se la squadra si baserà sulle prestazioni delle scorse settimane”, afferma Insam.

Bilancio equilibrato

In questa stagione di Alps Hockey League sotto la guida di Heiskanen, il Renon ha disputato 31 partite. 16 volte i blu-rossi sono usciti vincitori dal ghiaccio, 15 partite si sono concluse invece con una sconfitta. 107 sono le reti segnate a fronte delle 140 subite. Nella fase conclusiva dell’IHL-Serie A i blu-rossi hanno vinto tre partite (due contro l’HC Pustertal, una nelle finali contro l’Asiago) e sono usciti sconfitti dalle altre tre.

Con il prolungamento del contratto di Heiskanen i Rittner Buam puntano sulla continuità. Così è stato preparato anche il terreno per gli allenamenti estivi, che non soltanto i giocatori della prima squadra, ma anche i talenti delle giovanili del Renon inizieranno in maggio sotto la guida di Heiskanen. Prima però, nelle prossime settimane, bisognerà concludere bene l’Alps Hockey League con l’accesso ai playoff.  

Un patrimonio d’esperienza con 600 partite nel maggior campionato finlandese

Santeri Heiskanen è nato il 13 aprile 1977 a Helsinki e ha alle spalle una lunga carriera di successi come giocatore. Nella Liiga, il massimo campionato finlandese, il difensore ha disputato quasi 600 partite nelle squadre di Kiekko-Espoo, HIFK, Jokerit, Blues e Pelicans. Con l’Helsingfors IFK, Heiskanen è stato campione di Finlandia nella stagione 1997/98. Heiskanen ha giocato pure in Svezia, dove è stato impiegato 99 volte nei due maggiori campionati (SHL, Allsvenskan).

Immediatamente dopo la fine della sua carriera da giocatore, nella stagione 2011/12 Santeri Heiskanen ha assunto il ruolo di Assistant Coach della squadra U18 del Jokerit. L’anno successivo (2012/13) è stato ingaggiato nello stesso ruolo dall‘Avangard Omsk, club russo di KHL. Cinque anni fa Heiskanen è tornato a lavorare in Finlandia. Prima come co-allenatore al Peliitat, nella seconda lega del campionato, per poi sostituirne il capo allenatore Jani Keinänen nella stagione 2017/18.

L’anno seguente Heiskanen ha preso in consegna come capo allenatore i Vienna Capitals Silver che allora giocavano in Erste Liga. La stagione 2019/20, a dicembre è stato ingaggiato dal club altoatesino di IHL SV Kaltern Caldaro Rothoblaas, il campionato è stato però interrotto anticipatamente a causa della pandemia di coronavirus. Dal 1° agosto 2020 Santeri Heiskanen detta la rotta ai Rittner Buam.