Per l’Italia arriva il secondo successo consecutivo al torneo di qualificazione paralimpica di Berlino

di Andrea Scheurer

Seconda vittoria consecutiva per l’Italia di Para ice hockey che, dopo aver battuto ieri 4 a 1 i padroni di casa della Germania, si impongono questa sera contro la Svezia per 5 a 4. Domani mattina, alle ore 11.30, importantissima sfida contro la Slovacchia, in testa alla classifica insieme agli azzurri. Chi vince potrebbe compiere un ulteriore passo avanti verso la qualificazione paralimpica di Pechino 2022. Dopo un giorno di riposo (lunedì 29), gli azzurri affronteranno Giappone (martedì 30 alle 11.30) e Norvegia (mercoledì 1° dicembre ore 11.30).

Per gli azzurri di coach Da Rin l’inizio di partita è stato subito in salita, con gli svedesi che trovano la rete del momentaneo vantaggio con Ingvarsson. La reazione dell’Italia non si fa attendere e nemmeno un minuto dopo Gianluigi Rosa trova il goal del pari. Si va negli spogliatoi sul 1 a 1.

Rientrati in campo gli azzurri mettono il turbo e nel giro del primo minuto di gioco trovano due reti, prima con Nils Larch e poi con Alessandro Andreoni. 3 a 1. Gli azzurri si fanno spesso pericolosi e vengono premiati al 24esimo quando Kaffman riesce a superare Nilsson, firmando così la quarta rete azzurra. Due minuti dopo è Rosa a trovare il goal. A tre minuti dalla sirena la rete di Lundgren ridà speranza alla Svezia di riaprire la partita.

L’ultimo periodo è di stampo svedese, con Araudo chiamato più volte in causa. Gli svedesi alzano la pressione, ma nei primi minuti gli azzurri fanno buona guardia, riuscendo anche a creare diverse occasioni pericolose. La rete di Dickson, a sette minuti dalla fine riaccende le speranze svedesi, e i gialloblu si fanno sempre più pericolosi. La Svezia, per gli ultimi assalti, toglie il portiere e trova la quarta rete con Lundgren a 9 secondi dalla fine. Tornati a centro pista gli azzurri vincono l’ingaggio e lanciano il disco lontano. Suona la sirena e l’Italia vince.