U18, 20ª – Il Pergine batte la capolista e si candida a vincere la regular season

Cade ancora la capolista Juniorteams alla sua terza sconfitta nelle ultime 4 giornate, rischiando così di rovinare un campionato perfetto. Primi due tempi a doppia faccia. Nel primo il Pergine va sul 2-0 con Dell’Agnol al 3° e con Salomon a 3 secondi dal riposo. Per lo Juniorteams di Chizzali, che ha dovuto fare a meno di Fink e Sbop fermati dal giudice sportivo, nella ripresa arriva la doppietta del sudtirolese Johannes Bernard (24° e 39°) che rimette in parità il punteggio, spezzato nuovamente solo dal nuovo vantaggio perginese al 42° (Pedrolli). Il definitivo 4-2 è nuovamente di marca feltrina: segna Pertoldi al 36°.
A differenza degli avversari di sabato, per il Pergine questo finale di stagione regolare è tra i più esaltanti. Contro i Frogs è stata l’undicesima vittoria trentina nelle ultime 12 partite. Le linci supportate dai picchi di Feltre sono solo a due punti dalla vetta della classifica. Cosa che non avrebbero immaginato prima di questo filotto di successi iniziato proprio dopo la sconfitta casalinga contro lo Juniorteams, classifica che vedeva i trentini al 6° posto a 9 punti dalla cima.

Attenzione che anche il Gherdeina prosegue il suo periodo di grazia (12 giornate consecutive di imbattibilità) e rimane a pari punti del Pergine ad insidiare la capolista. I ladini di Marcel Skokan vanno sul 3-0 al 15°, rischiano di farsi raggiungere da due gol dell’Appiano a cavallo del primo riposo ma in due minuti tornano a +3. Dopo che i Pirati accorciano ancora negli ultimi secondi del secondo tempo, nel terzo drittel due reti rossoblù nei primi due minuti e altri due al 52° e 55° seppelliscono i ragazzi d’Oltradige. Ultimo a segnare, l’appianese Stephan Buratti a 50 secondi dalla fine per la sua seconda rete personale. Gli altri gol sono stati segnati da Samuel Moroder (poker), Juri Runggaldier (2), Vinatzer, Bergmeister e Musler per il Gherdeina, Fromenta e Willeit per i gialloblù.
A due giornate dal termine la classifica vede Juniorteams in testa con 51 punti davanti a Pergine e Gherdeina. Delle tre il calendario sorride di più al Pergine di Korotvica che deve affrontare Appiano e Milano, squadre meno ostiche rispetto agli impegni dell’attuale capolista (Vipiteno e Asiago) e Gherdeina (Milano e Pusteria). E’ importante arrivare ai primi due posti per poter affrontare ai quarti di finale Milano o Val di Fassa, due arcigne formazioni ma meno attrezzate tra quelle che accederanno ai play-off.
Al quarto posto si conferma il Vipiteno che rischia qualcosa di troppo contro il Pieve di Cadore/Alleghe. Primo tempo chiuso sul 3-0 (Gschnitzer, Trenkwalder e Pitschieler sul suono della sirena), dominio nei tiri (56-16, nel primo periodo i Broncos tirano 5 volte tanto gli avversari) ma i cadorini negli ultimi 5 minuti quasi compiono la rimonta. Tommaso Alvera in superiorità numerica al 55° e in inferiorità numerica al 58:20 fanno solo paura al Vipiteno che mette in classifica i suoi 3 punti.
Non cambiano dietro gli equilibri con le ampie vittorie di Val Pusteria e Asiago. I pusteresi infliggono un secco 6-0 al Caldaro con lo shutout di Julian Gafrller e i gol di Maximilan e David Leitner, Ruben Tommasini (doppietta), De Lorenzo Meo e Zandegiacomo.
L’Asiago vince ancora e lascia alle spalle quel periodo nero di 4 sconfitte in 5 gare che l’hanno fatto sprofondare al sesto posto. Contro il Merano 5 gol segnati da Jozef Foltin (doppietta), Dal Sasso, Stona e Dumitri. La rete della bandiera meranese è stata segnata da Polita al 32° sul punteggio di 0-3.
A Milano Andrea Galeazzi ritorna guidando i ragazzi del Val di Fassa alla conquista del settimo posto vincendo nello scontro diretto contro i meneghini. Milanesi in vantaggio con Asinelli in superiorità numerica all’8°, un altro powerplay favorisce invece il Fassa che pareggia a 90 secondi dalla prima sirena con Schiavone. Identico copione nel drittel centrale con Simone Asinelli che segna la sua seconda marcatura al 29°, pareggiata al 32° dal gol di Paolinetti. Il conteggio dei tiri sale in favore dei trentini (alla fine saranno 36-24 per gli ospiti) e a meno di 5 minuti dalla fine della gara Ivan Lauton realizza il decisivo 3-2 che fa ipotecare al Val di Fassa il settimo posto. Una posizione che conta meno rispetto a qualche settimana fa quando evitare lo Juniorteams sembrava la priorità.

20ª giornata, sabato 21 febbraio 2015
Pergine – Juniorteams 4-2 (2-0, 0-2, 2-0) (anticipo venerdì 20)
Milano – Val di Fassa 2-3 (1-1, 1-1, 0-1)
Vipiteno – Pieve d.C. 3-2 (3-0, 0-0, 0-2)
Caldaro – Val Pusteria 0-6 (0-2, 0-3, 0-1)
Gherdeina – Appiano 9-4 (3-1, 2-2, 4-1)
Asiago – Merano 5-1 (2-0, 1-1, 2-0)

Classifica     P.ti PG  V -et P     gol   +/-
.1 Juniorteams   51 20 17 0-0 3  101-44    57 ai play-off (1°, 2° o 3°)
.2 Gherdeina     49 20 15 2-0 3  118-57    61 ai play-off (1°, 2°, 3° o 4°)
.3 Pergine       49 20 16 0-1 3   91-46    45 ai play-off (1°, 2°, 3° o 4°)
.4 Vipiteno      44 20 14 0-2 4   78-35    43 ai play-off (2°,3°,4°,5° o 6°)
.5 Val Pusteria  42 20 12 1-1 5   93-41    52 ai play-off (4°, 5° o 6°)
.6 Asiago        41 20 13 1-0 6  106-57    49 ai play-off (4°, 5° o 6°)
.7 Val di Fassa  27 20  8 1-1 10  56-64    -8 ai play-off (7° o 8°)
.8 Milano        24 20  8 0-0 12  69-86   -17 ai play-off (7° o 8°)
.9 Pieve d.C.    12 20  4 0-0 16  42-92   -50 non qualificata
10 Merano        10 20  3 0-1 16  53-109  -56 non qualificata
11 Caldaro        8 20  2 1-0 17  25-82   -57 non qualificata
12 Appiano        3 20  0 1-1 18  37-153 -116 non qualificata

Prossimo turno, 21ª giornata, sabato 28 febbraio 2015
ore 16:00 Appiano – Pergine
ore 16:15 Juniorteams – Vipiteno
ore 16:30 Val Pusteria – Val di Fassa
ore 17:15 Merano – Caldaro
ore 18:00 Pieve d.C. – Asiago
ore 18:30 Milano – Gherdeina

ULTIMO turno, 22ª giornata, sabato 7 marzo 2015
ore 15:45 Vipiteno – Appiano
ore 16:30 Caldaro – Val di Fassa
ore 17:00 Gherdeina – Val Pusteria
ore 17:15 Merano – Pieve d.C.
ore 18:00 Asiago – Juniorteams
ore 18:15 Pergine – Milano

freccia presentazione
freccia calendario

Tags: ,