I Mastini salutano il 2012 con un successo

Due punti e secondo posto in classifica. I Mastini chiudono positivamente il 2012, malgrado una formazione largamente rimaneggiata e una difesa in emergenza (solo tre difensori di ruolo a referto). La fase di studio, nei minuti inziali, è al limite del soporifero; l’incontro si accende improvvisamente al 5.09 con il pericolo portato da Ganz a 5” dalla fine del primo power play, i Masini danno segni di vita nel ribaltamento di fronte con Milo su suggerimento del capitano Andreoni ed insistono al 9.15 con Di Vincenzo che non imprime la forza necessaria alla stecca per deviare un tiro dalla blu di Francesco Borghi, l’appuntamento con il goal è rinviato all’11.27: è ancora il capitano a dare il là con il passaggio da fondo pista che serve Di Vincenzo, il quale, di prima intenzione gonfia la rete avversaria. Disco al centro e Alleghe subito in avanti con Sopperra che non approfitta di un errore di Mai. Nonostante la svista i gialloneri sono desti e al 12.39 il diagonale di Mazzacane è spedito clamorosamente a lato, il giovane attaccante rimedia nel proseguo dell’azione è artefice del raddoppio di Migliavacca. Al 18.11 il palo colpito da Francesco Borghi è la premessa al goal di Andreoni su assist di Senigagliesi.

Le Civette sembrano un pugile suonato e i padroni di casa imperversano dalle parti di Manfroi con la doppia conclusione di Andreoni e il taglio di Privitera con il quale Sorrenti cala il poker. I gialloneri spengono la luce, mentre gli agordini hanno un sussulto al 26.27 con il primo tentativo della frazione di gioco di Pra Floriani con il quale gli agordini aprono il loro score; i ragazzi di coach Fontana prendono coraggio e, grazie anche ad una doppia superiorità, trovano il secondo goal con Loris De Val e riaprono la partita un minuto più tardi con Matteo De Val in situazione di uomo in più. Anche i Mastini usufruiscono di un 5 contro 3, tuttavia la sterilicità dell’attacco non produce azioni degne di nota. Il periodo si chiude con la verticalizzazione di Migliavacca la cui conclusione finisce a lato.

Varese ristabilisce le distanze nei primi minuti del terzo tempo con un’azione personale di Sorrenti (41.49) e un tiro sotto la traversa di Di Vincenzo, messo in condizione di segnare da Andreoni (42.51). Coach Fontana decide che sei goal incassati da Manfroi possono bastare ed opta per l’ingresso sul ghiaccio di Fersuoch. Migliavacca e Mazzacane vanificano l’occasione di chiudere definitivamente l’incontro, il coach alleghese nei  9’ finali si gioca il tutto per tutto togliendo il portiere per l’uomo di movimento in più, la mossa non produce gli effetti sperati e i Mastini, con Migliavacca, appongono il sigillo finale con la settima marcatura realizzata a porta vuota.

Varese – Alleghe 7-3 (3-0; 1-3; 3-0)
Varese: Mattia Mai  (Lorenzo Broggi); Francesco Borghi – Alessandro Gaggini – Rudi Rossi; Marco Andreoni – Daniele Di Vincenzo – Marco Fiori – Erik Steve Mazzacane – Mirko Migliavacca – Filippo Milo – Riccardo Privitera – Fabio Senigagliesi – Sabino Sansonna. Coach: Nenad Ilic
Alleghe: Gabriele Manfroi  (dal 42.51 Erik Fersuoch); Moreno Cadorin – Soel Costantin – Matteo De Val – Luca Gaved – Igor Moretti – Diego Sopperra – Loris De Val – Tiziano Franceschini – Juri Ganz – Jari Pra Floriani – Mauro – Vittuani. Coach: Alessandro Fontana
Arbitro: Stefano Marchetti Linesmen: Stefano Terragni e Pier Lorenzo Chiodo
Penalità: Varese 24 (4/8/12) – Alleghe 28 (6/8/14)
Tiri: Varese 33 (15/12/6) – Alleghe 43 (11/15/17)
Marcatori: (1-0) 11.27 Daniele Di Vincenzo (Marco Andreoni – Filippo Milo); (2-0) 12.48 Mirko Migliavacca (Erik Steve Mazzacane); (3-0) 18.17 Marco Andreoni (Fabio Senigagliesi); (4-0) 24.40 Salvatore Sorrenti (Riccardo Privitera); (4-1) 26.25 Jari Pra Floriani; (4-2) 31.33 Loris De Val PP2; (4-3) 32.31 Matteo De Val  (Moreno Cadorin – Jari Pra Floriani) PP; (5-3) 41.49 Salvatore Sorrenti (4 contro 4); (6-3) 42.51 Daniele Di Vincenzo (Marco Andreoni); (7-3) 58.43 Mirko Migliavacca (a porta vuota)
Spettatori: 357

Tags: