Al Real il derby delle metropoli

Real Torino Ina Assitalia-Milano Rossoblu 5-4 (2-1; 2-2; 0-1; 1-0)

Il Real Torino si impone all’overtime contro il Milano e conquista la sua terza

vittoria consecutiva. La vittoria degli uomini di Zurek è arrivata all’overtime dopo che i biancoblu torinesi si sono fatti raggiungere dal Milano che era sotto di due reti. Decisivo De Frenza, che, preferito a Sinkovic, ha messo a segno un hat trick compresa la rete decisiva. Importante anche l’apporto dei giocatori torresi Runer, Canale, Pozzi e Frigo che, nonostante l’impegno di ieri a Cortina la formazione di A1, hanno disputato una buona partita permettendo ai torinesi di girare costantemente a tre linee.

De Frenza festeggia il secondo gol

Dopo 3’12” veniva assegnata la prima penalità, fuori Raymo per gancio. Il Torino si faceva pericoloso con Sekula il cui tiro dalla blu è parato da Della bella e con Runer con una conclusione dalla sinistra. A passare in vantaggio, un po’ a sorpresa, era il Milano al 6’44”: Caletti nel terzo offensivo rubava il disco a Moro, giro dietro porta e assist perfetto a Borghi per uno slap che Platè non tratteneva. Il pareggio dei padroni di casa arriva al 10’52”: Mantovani, entrato nel terzo offensivo, lasciava il disco a De Frenza che superava Della Bella, incolpevole, con uno splendido slap nel sette. All’11’01” prima superiorità per gli ospiti (fuori Durand Varese per gancio), l’occasione arrivava 50 secondi dopo con Peruzzo, servito da Caletti, ma l’ex torinese trovava pronto Platè a ribattere col gambale. Al 14’23” il Real ribaltava il risultato con una potente e precisa conclusione di Petrov: l’attaccante estone superava Della Bella con un tiro rasoghiaccio che toccava il palo destro prima di entrare nella gabbia. Passato indenne un altro penalty killing, il Real Torino aveva un’altra occasione nel finale di tempo con Stricker, ma la sua conclusione di rovescio è ribattuta dallo scudo di Della Bella.

Il secondo parziale vedeva il Milano che aveva un’occasionissima: Caletti solo nello slot davanti a Platè si faceva però ipnotizzare dal portiere. Al 6’21” il Milano giungeva al pareggio: tiro di Borghi che Platè paraca di gambale, la difesa non riusciva a liberare lo slot e così Mazzacane infilava tra i gambali il portiere. Ma dopo soli 22 secondi il Real ripassava avanti: Petrov vinceva un ingaggio in zona d’attacco sulla sinistra servendo Stricker, che si faceva trovare pronto e fulminava Dell Bella con uno slap sotto la traversa. Nella fase centrale del periodo il Torino produceva il massimo sforzo che veniva premiato al 10’29” con la seconda rete di De Frenza che risolveva una mischia sottoporta che sollevava le vibrate proteste del portiere avversario. Molte cose da raccontare nel finale: al 18’58”, col Torino in inferiorità, Stricker in breakaway veniva fermato da Della Bella in tuffo, al 19’45” il Real restava in tre a causa di un colpo di bastone di Petrov e dopo appena tre secondi Johnson dalla blu batteva Platè per la rete che riapriva l’incontro.

Superata la seconda penalità, il Real Torino sembrava amministrare la gara, ma tra il 5’41” (fuori Mantovani per sgambetto) e il 6’56” il Milano aveva di nuovo la doppia superirotà che anche questa volta veniva sfruttata alla perfezione: al 7’05” Peruzzo serviva Caletti che aveva il tempo di controllare e superare Platè sul primo palo, in questo caso però forse il portiere di casa poteva fare qualcosa di più. La fase centrale del tempo passava tra una penalità e l’altra con le squadre che si allungavano a seguito dell’inevitabile stanchezza, la sensazione era che i supplementari fossero nell’aria, nonostante le occasioni avute da entrambe le squadre la sensazione era che si arrivasse all’overtime.

E infatti è proprio il supplementare a decidere la gara. Sekula-Moro-Stricker-Petrov e Johnson-Borghi-Peruzzo-Lo Presti sono le linee mandate in pista dai due allenatori all’ingaggio inizaile e propiro il difensore canadese del Milano dopo 40″ compie un’ostruzione su Stricker che lo manda in panca puniti. La prima occasione dei padroni di casa arriva al primo minuto con Pozzi, parata Della Bella, ma al 2’18” la retroguardia milanese capitola: bolide di Laine dalla blu che incoccia la traversa e rimbalza in pista, sul rebound il più lesto è De Frenza che realizza il suo hat trick e chiude la partita.

Le foto della partita: https://www.hockeytime.net/foto/serie-a2/?album=33&gallery=411

RETI:
6’44” Borghi (Caletti), 10’52” De Frenza (Mantovani, Coco), 14’23” Petrov (Pace, Stricker); 26’21” Mazzacane (Migliore, Borghi), 26’43” Stricker (Petrov), 30’29” De Frenza, 39’48” Johnson (Caletti, Peruzzo) PP2; 47’05” Caletti (Peruzzo, Stimpfl) PP2; 62’38” De Frenza (Petrov) PP

REAL TORINO INA ASSITALIA:
P. Platè (Tura)
D. Bonnet, Durand Varese, Laine, Moro, Sekula, Runer, Tremolaterra
A. Canale, Ceretto, Coco, Canale, De Frenza, Frigo, Mantovani, Pace, Petrov, Pozzi, Stricker
All. Drahoslav Zurek

MILANO ROSSOBLU
P. Della Bella (Mai)
D. Boldo, Borghi, Johnson, Latin, Raymo, Re, Stimpfl
A. Caletti, Delfino, Lo Presti, Lo Russo, Mazzacane, Migliavacca, Migliore, Misani, Tomasello, Wunderer
All. Massimo Da Rin