Asiago-Alleghe 6 a 3

di Davide Trevisan

Asiago-Alleghe 6-3 (3-0; 1-1; 2-2)

Brillante vittoria dell’Emisfero Ipermercati Asiago che ha sconfitto per 6 a 3 i cugini dell’Alleghe davanti al proprio pubblico. I giallorossi, guidati con maestria da coach John Tucker, hanno dimostrato gran grinta e voglia di vincere tenendo le redini del match per tutta la partita. Gli ospiti invece, praticamente al sicuro del primo posto nel girone, hanno provato più volte a tornare in partita, ma l’Asiago ha risposto sempre colpo su colpo non permettendo la rimonta. Come nell’ultima apparizione MVP della serata è stato Damian Surma che ha deliziato il pubblico con grandi giocate ed ha messo a segno tre reti.
Tra le fila asiaghesi solite assenze: Topatigh e Parco per il reparto avanzato e Darcy Robinson per il reparto difensivo. Civette invece ancora prive di Nicola Fontanive e dei giovani Dell’Olivo, Diego Fontanive, Soia, Piniè.

Il match s’infiamma subito perché dopo 19 secondi Surma, ancora “on-fire” dal match di giovedì con il Pontebba, fa partire una rasoiata che s’infila tra i gambali di Groeneveld. L’allenatore dell’Alleghe, sorpreso, chiama subito time-out cercando di caricare i suoi. Al 49esimo secondo penalità a Loya ma gli ospiti, nonostante una buona circolazione di disco, non vanno mai al tiro. Al terzo minuto ci prova Manuel De Toni a dare una scossa ai suoi con un fendente da posizione defilata che termina la propria corsa sul palo alla sinistra del goalie giallorosso. Tuttavia è sempre l’Asiago a gestire la partita: Groeneveld si vede arrivare conclusioni da tutte le parti ed è bravo ad opporsi a Pittis, Surma, Ciresa e ancora Pittis. Poco dopo Fontanive si accomoda in panca puniti, ma la difesa agordina regge bene dinanzi alla pressione asiaghese che, ad un ottima circolazione di disco, non abbina concretezza sotto porta. A metà tempo arriva il 2 a 0: splendido assist di Leinweber per Luca Roffo che, contrastato da due difensori, segna sul primo palo a mezza altezza; con questa rete il numero 23 giallorosso festeggia nel migliore dei modi il suo venticinquesimo compleanno. Al tredicesimo in seguito ad una carica di Surma (penalizzato con due minuti) esce dal campo dolorante Alberto Fontanive che non rientrerà più sul ghiaccio. Gli agordini giocano bene questi due minuti di superiorità numerica e sono Veggiato prima e Jakobsen poi ad andare vicinissimi alla rete ma D’Alessandro, a differenza dell’ultima apparizione, si dimostra reattivo e concentrato. Al quindicesimo arriva la terza rete asiaghese: Matteo Tessari dalla blu fa partire un insidioso rasoghiaccio che, con Groeneveld coperto, finisce la sua corsa in fondo alla rete. Nel finale di tempo Manuel De Toni si rende pericoloso due volte. Al minuto 19.59 sono inflitti due minuti di penalità a Loya.
Seconda frazione che vede i biancorossi agordini ridurre le distanze quasi subito grazie a Daniele Veggiato che capitalizza il powerplay. I padroni di casa però non si abbattono e tre minuti dopo tornano avanti: Surma tira dalla blu Groeneveld respinge e tap-in vincente di Johnatan Pittis. A metà partita Alleghe che ha a disposizione più di un minuto in doppia superiorità numerica, ma, a parte l’occasione concessa a Sunblad, la difesa asiaghese regge alla grande. Nel finale Asiago in cinque contro quattro vicinissimo al gol con una deviazione spettacolare di Cipruss che finisce a lato di un soffio.
Il terzo tempo si apre subito con la bellissima rete di Chaulk che da distanza ravvicinata fa secco D’Alessandro sotto la traversa portando a due i gol di distanza tra le due squadre. L’Asiago non ci sta e Damian Surma sigla subito la quinta rete: appena passata la linea blu elude un difensore e manda il disco all’incrocio dei pali dove Groeneveld non può arrivare. L’Alleghe però coglie disattenta la difesa giallorossa ed un veloce contropiede condotto da Harder permette a Colin Chaulk di siglare la personale doppietta. In seguito match spezzettato da numerose penalità con occasioni da ambo i fronti ed alcune mischie davanti allo slot di D’Alessandro sventate con abilità dalla difesa giallorossa. A quasi tre minuti dal termine Leinweber commette fallo e si accomoda in panca puniti; coach Lutsh così approfitta della situazione per inserire il sesto uomo di movimento al posto del portiere. Ne segue un assedio delle civette alla porta asiaghese con Ciresa prima e Benetti poi che non riescono a siglare l’empty-net gol. Al 19.41 arriva finalmente il gol per gli ospiti, ma Lottaroli si accorge che i biancorossi in pista sono 7 e così, oltre a dare due minuti di penalità alle civette, assegna il penalty all’Asiago. Del tentativo di realizzazione s’incarica Damian Surma che con una splendida finta elude Groeneveld e realizza sotto la traversa il gol del definitivo 6 a 3 che chiude la contesa.

EMISFERO IPERMERCATI ASIAGO: D’Alessandro, Lobbia; Basso, Forster, Leinweber, Loya, Testa, Vellar, Ambrosi; Benetti, Cipruss, Ciresa, Mosele, Pittis, Rodeghiero, Roffo, Surma, Tessari M, Tessari N, Topatigh.
HOCKEY ALLEGHE TEGOLA CANADESE: Groeneveld, Moretti; Bilotto, De Biasio, Ganz, Jakobsen, Lorenzi, Ryman; Chaulk, Da Tos, De Toni L, De Toni M, Fontanive A, Fontanive F, Harder, Sunblad, Veggiato.

ARBITRO: Lottaroli
GIUDICI DI LIENA: Chiodo e Lambrughi.

MARCATORI: 0.19 Surma (Cipruss, Rodeghiero); 10.37 Roffo (Leinweber); 16.50 Tessari Matteo (Roffo, Leinweber);21.34 Veggiato in PP(De Toni Manuel, De Toni Lino); 24.14 Pittis in PP(Surma, Loya); 40.58 Chaulk (Veggiato, De Toni L); 43.30 Surma (Cipruss, Leinweber); 44.20 Chaulk (Harder); 59.41 Surma (penalty).