Killer Bess – Como: la sfida oltre ogni previsione

DOMENICA LE API ASPETTANO IL COMO PER IL DERBY CHE VALE UNA STAGIONE

Dopo l’uscita vittoriosa a Milano dove le Api Assassine hanno mostrato una ritrovata voglia di combattere, arriva a Varese il Como che fino ad ora non ha raccolto i risultati sperati.

La qualificazione ai play-off per la squadra lariana è ormai da considerarsi definitivamente chiusa ma è proprio per questa ragione che la partita di domenica (ore 19,30 – palalbani) sarà giocata con la massima determinazione per salvare una stagione fino ad ora deludente.

Varese sembra aver imboccato la strada per ritornare ad ambire al titolo, i play-off hanno dinamiche totalmente differenti della regular season, che rappresenta l’obiettivo posto ad inizio stagione dalla neonata società varesina ma le assenze lasciano alcune preoccupazioni a Frank Odino.

“Domenica riceviamo il Como, squadra che conosco benissimo e che so vive lo scontro con Varese con particolare passione. – dichiara F. Odino – E’ una partita difficile in relazione alle assenze che avremo.

Teruggia e Malacarne sono squalificati e Sansonna viene tenuto a riposo per uno stiramento alla gamba destra.”

Mancheranno anche il difensore Galeone che non giocherà più con Varese per questa stagione dopo l’inconciliabilità del proprio gioco con quello richiesto da F. Odino, Toletti emigrato per motivi personali in Australia e Pietrafesa il cui rientro è previsto per settimana prossima.

In altre parole la seconda linea non sarà disponibile e la squadra di Varese dovrà giocare impegnando la prima e la terza con alcuni giocatori a disposizione per cambi programmati.

“Ho lavorato lontano dal gruppo – dichiara il capitano Sansonna – tutta la settimana per il problema ormai cronico al bicipide femorale destro che da inizio stagione mi crea problemi. Domenica scorsa non mi sono riscaldato a dovere e purtroppo mi sono stirato. Nonostante le assenze sono convinto che i tifosi vedranno una squadra molto diversa
dalle ultime partite casalinghe. A loro l’ultimo giudizio su come giochiamo.”

Dal punto di vista societario i miglioramenti fatti nelle ultime due settimane dalle Api vengono apprezzati e spingono la presidentessa Marta Bianchi a vedere la fase conclusiva della stagione con ottimismo.

“ Domenica scorsa negli ultimi 15 minuti della partita ho visto una squadra che ha reagito alle difficoltà e che ha giocato a livelli eccelsi. Prendiamo troppe penalità e subiamo praticamente tutti i goal inferiorità numerica. Lo staff tecnico mi ha tranquillizzata ritenendo che i problemi vadano risolti uno alla volta. “

Sembra che sia proprio questo l’obiettivo della società dopo le umilianti sconfitte casalinghe; procedere per gradi e risolvere i problemi uno alla volta.

“ Dai dati atletici in nostro possesso – aggiunge il ds D. Coppa – ci siamo accorti che l’80% dei giocatori dopo la pausa invernale avevano subito un calo psico-fisico importante che si traduceva in penalità e scarsità di gioco. Abbiamo cambiato totalmente gli allenamenti creando dei gruppi di lavoro distinti dalle linee di gioco e programmando un carico di lavoro crescente di 5 settimane che dovrebbe portarci al massimo della nostra capacità proprio per i play-off.”

Il terzo tempo di Milano è stato dunque la prima avvisaglia di un recupero dei giocatori pianificato a tavolino che dovrà confermarsi nelle prossime due partite.

“ Siamo stati “richiamati” – dice Ilka Suominen – dal responsabile del ghiaccio per i segni lasciati nella pista dopo i nostri allenamenti. Spero che non ci facciano pagare un supplemento!!!! “

Il fillandese di ghiaccio , votato miglior giocatore contro Milano, mostra tranquillità e sicurezza nonostante le assenze , per la partita di domenica.

“ Stiamo lavorando molto sulle variazioni di ritmo e sulla capacità immediata di recupero della fatica – aggiunge Ilka – Sono molto confidente nel muovo programma di lavoro che stiamo svolgendo ma alla fine conteranno i risultati. “

Notizie positive anche dal giro di telefonate intercorse tra la società varesina e le altre società che si giocheranno il campionato per una variazione della programmazione dei play-off e la presentazione di un campionato con maggiore importanza per l’anno prossimo.

“ Abbiamo incominciato a parlare – spiega D.Coppa – con Chiavenna, Corumaosta , Verona per modificare i play-off giocandoli al meglio delle 3 partite.
Inoltre abbiamo ricevuto da parte delle squadre interessate un primo si allo spostamento delle partite di play-off al sabato sera e non alla domenica. Rimangono da convincere la Federazione (disponibilità arbitri) e le autorità cittadine.
Per l’anno prossimo stiamo organizzando una serie di incontri per la creazione di un campionato di maggior respiro ed interesse con squadre maggiormente equilibrate e quindi con una tasso di interesse sicuramente maggiore. Stiamo iniziando a parlare con tutte le società dei campionati di serie C ma anche con società altoatesine che potranno fornirci indicazioni importanti su cui riflettere.”

G. T.