IHL – Serie A, Gherdeina – Merano. Un derby per il primato

Nonostante le sette partite disputate di stagione regolare, la corsa verso le semifinali Playoff Scudetto entra sicuramente nel vivo complice anche una settimana in cui si disputeranno quattro incontri.

Con il primo match di martedì (ore 20:30) al Pranives di Selva di Val Gardena tra l’HC Gherdeina valgardena.it ed l’HC Meran/o Pircher, è in palio un ricco premio. Chi si aggiudica il derby altotesino,  potrebbe andare in testa alla classifica della massima serie. Infatti se i padroni di casa vincessero ai regolamentari sarebbero i nuovi leader di una classifica comunque sia molto corta. Il Merano, in caso di successo, anche dopo i canonici 60 minuti, balzerebbe a sua volta sorprendentemente in cima alla graduatoria. Certo, ci sono ancora molti incontri e tutto può cambiare velocemente ma l’impressione è di una Serie A dove, giornata dopo giornata, ci sarà molta battaglia per arrivare a determinare quelle quattro formazioni che a gennaio disputeranno le semifinali playoff Scudetto.

Il Gherdeina, dopo una partenza molto sottotono, ha intrapreso una netta risalita dopo le ultime due vittorie che hanno rimesso in corsa le Furie. Ne parliamo con uno dei volti nuovi di questa stagione come il veterano Max Oberrauch che dopo una vita spesa nel Brunico, ha deciso di continuare nella Alps sul lato ladino: “ Avevo varie possibilità. Anche di fare qualcosa di più tranquillo in IHL. Poi ho scelto il Gherdeina perché mi ha convinto il progetto ed anche il tipo di squadra che hanno assemblato per una valle di grande tradizione hockeistica. Quindi sono molto contento di poter giocare in Val Gardena e di poter essere a disposizione di un gruppo in cui ci sono tanti giocatori esperti ed anche tanti giovani. Credo che la formazione sia molto ambiziosa e voglia ritornare almeno ai playoff per la Alps ed andare ai playoff della Serie A. Di certo non abbiamo iniziato molto bene la stagione per una serie di fattori. Ma credo che il tempo ci darà ragione. Stiamo assimilando gli schemi del coach e soprattutto dobbiamo trovare il nostro equilibrio.

Al Pranives, arriva un sorprendente Merano.” Direi che sono molto curioso per vedere questa squadra all’opera. Ci sono tanti veterani che sono della mia generazione e che fanno ancora molto bene. Sarà molto dura per il Gherdeina ma di sicuro è una sfida molto importante in chiave Serie A. “ Cosa ti spinge a continuare a giocare: “ Mi diverto tanto e voglio poter mettere a disposizione la mia lunga esperienza al servizio degli altri come anche ricevere dagli altri perché non si finisce mai d’imparare.” Riesci a conciliare la tua attività di insegnante di sostegno nelle scuole medie di Brunico con quello di giocatore.” Si direi che proprio quest’ aspetto mi aiuta tanto a capire gli altri ma anche ad essere capito. Avere molto pazienza e poter interagire al meglio con quello ti circonda. Se vogliamo vedere da un punto di vista pratico, quest’anno, devo affrontare una trasferta in più al giorno ma non è un problema.” E segui sempre il Brunico. “ Assolutamente si. Seguo tutto e sono sempre in contatto con la squadra. Credo che come inizio in ICE non sia stato niente male ma è difficile fare previsioni. La squadra deve essere più disciplinata e partita dopo partita accumulerà esperienza per fare meglio anche perché è attrezzata per affrontare le sfide della ICE. La concorrenza è tanta ma c’è anche tanto equilibrio.”

Il Merano, sabato scorso, ha festeggiato la prima vittoria ai regolamentari della nuova stagione al termine di un bel recupero nel terzo tempo contro il Wipptal. Sotto di ben due goal, le Aquile bianconere hanno sovvertito il risultato con il goal partita (3:2) di Patrick Tomasini nel finale. “C’è una stata una gioia incontenibile per la prima vittoria stagionale ai tempi regolamentari. Sono molto contento di aver potuto dare questo contributo ma l’importante è che il Merano abbia conquistato la posta piena. Un grande slancio.” Proprio l’attaccante 21enne ha trovato un accordo con la formazione bianconera dopo aver giocato in Alps/Serie A a Cortina e lo scorso anno proprio con il Gherdeina, si esprime sul match contro la sua ex squadra. “Sarà un derby incredibile. Credo che le due formazioni non si risparmieranno. La posta in palio è molto alta. Noi, come detto, ci crediamo nei playoff e sarebbe molto bello poter già andare in testa. Siamo una formazione che sta crescendo giornata dopo giornata ed in cui tutti stanno dando tanto, anche oltre quello che possono. A volte ci sono cadute inaspettate, vedi il Graz, a volte siamo riusciti a recuperare, vedi il Vipiteno, ma comunque siamo in crescita. Il Gherdeina si è rinforzato durante la campagna acquisti e vuole dimostrare il loro valore. Direi che sarà un derby a cui non mancherà nulla. “ Come mai hai scelto Merano? “Alla fine, anche se mi ritengo ancora molto giovane, ho voluto conciliare le mie esigenze lavorative con quelle dello sport. Con il Merano sono riuscito a mettere insieme le due cose ma anche per poter pianificare il mio futuro.” Come vedi l’Alps in questa stagione: “Indubbio che la partenza di Brunico e Lubiana abbia lasciato dei vuoti da colmare. Ora ci sono più squadre che vogliono fare bene e tutto rimane molto equilibrato. Lo stesso si può dire della massima serie. Con la partenza del Brunico, ci sarà un posto libero nella Serie A da prendere per i playoff e mi piacerebbe poterci tanto andare con il Merano per lottare per lo Scudetto. ”

IHL – Serie – A – Stagione Regolare – 28 settembre 2021 

4 mar 28/09/2021 20:30 HC Gherdeina valgardena.it HC Meran/o Pircher

In diretta su Valcome.tv

Il calendario della stagione regolare della IHL – Serie A

Classifica IHL – Serie A

1) Rittner Buam 5 punti (3 partite)
2) HC Merano Pircher 4 punti (2 partite)
3) Migross Asiago 3 punti (una partita)
4) SG Cortina Hafro 3 punti (una partita)


5) HC Gherdeina valgardena.it 3 punti (2 partite)
6) Wipptal Broncos Weihenstephan 3 punti (2 partite)
7) Fassa Falcons 0 punti (3 partite)