Al Val Pusteria riesce il colpaccio: i Lupi tornano da Villach con i tre punti

(Massimo Gasperi) Al Val Pusteria riesce il secondo “miracolo sportivo”. La formazione di Luciano Basile infatti, dopo quella di Bratislava, riesce ad ottenere la seconda vittoria in trasferta, in ICE Hockey League, su tre match disputati. Con i tre punti conquistati alla Stadthalle di Villach i Lupi agganciano in classifica il gruppetto di formazioni che inseguono le battistrada Fehérvár AV19 (9 punti) e Bratislava Capitals (8 punti). A quota sei punti, insieme alla formazione Brunicense, troviamo infatti: Le aquile di Znoimo, I Draghi Verdi di Lubiana, i campioni in carica di Klagenfurt ed il Bolzano. Stasera i giallo-neri si sono dovuti misurare contro un team agguerrito, esaltato anche dalla presenza di un pubblico numeroso, rumoroso ed appassionato. I Pusteresi sono scesi sul ghiaccio, privi (ancora una volta) di Ivan Altuber ed Ivan Deluca. Anche Dante Hannoun non è stato della gara, unitamente all’ultimo acquisto Brad Morrison che – nelle speranze della dirigenza Brunicense – dovrebbe esordire con i nuovi compagni nella prossima trasferta di Graz. Il Villach, formazione imbottita da ben sette canadesi, uno svedese e dal portiere della nazionale italiana Andreas Bernard, è passata prestissimo in vantaggio grazie a Maximilian Rebernig. I Carinziani memori delle larghe vittorie (5-3 a Brunico e 4-1 a Villach) ottenute il 10 ed il 12 settembre scorso in due amichevoli precampionato contro i Pusteresi, hanno, forse, commesso l’errore di sottovalutare l’avversario. Un minuto e 13 secondi dopo aver ottenuto il vantaggio, di contro, Simon Berger, con un’azione personale ha pareggiato i conti, approfittando di un grazioso regalo dietro la gabbia del portiere ex Bolzano. A parità ottenuta la gara si sviluppa su un copione ben chiaro: il Villach a cercare il goal – a testa bassa – e Val Pusteria bravo a contenere, con una super difesa e lesto e preciso nelle ripartenze di gioco. Ed è proprio così che, nonostante la pressione dei bianco-blu, le migliori occasioni per andare a segno, sono tutte per gli ospiti: Bardaro (8°) Wilcox (10°) e Stukel (13ç) non riescono a pungere ma Johan Harju (17:29) sfrutta al meglio un servizio di Bardaro portando i suoi in vantaggio.

Il secondo drittel è un po’ la ripetizione del primo, con Sholl e la difesa giallo-nera ad ergersi a protagonista assoluto. Il 3-1 Pusterese arriva quasi a metà gara e, anche questo goal, nasce sull’intesa della coppia Bardaro-Harju. Questa volta – di contro – è lo svedese a rifinire e l’ex Asiago ad infilare la gabbia di Bernard. Il Val Pusteria soffre l’agonismo e la pressione dei carinziani durante una penalità a Daniel Glira ma, poco prima dei due minuti, Traversa e Bardaro in fuga verso la porta dei padroni di casa, falliscono per un soffio il goal in “shorthand”. I Villach Eagles continuano a pressare, e quando Willcox (al 48°) viene mandato in panchina con una penalità di 2+2 minuti, riescono ad accorciare le distanze con Joel Broda. Intravista la possibilità di riagguantare il match, le Aquile si gettano in avanti, ma al 55° gli arbitri puniscono il difensore del Villach Flemming allontanandolo dal gioco. I lupi – però – forse un po’ stanchi, non riescono a segnare nel successivo power play; poi, a 90 secondi dalla sirena Coach Rob Thum fa uscire Bernard, ma nonostante il disperato tentativo, il risultato non cambierà più ed i Pusteresi se ne ritornano a casa con tre punti d’oro nel bagaglio del loro pulman. La prossima gara è prevista per domenica nella capitale della Stiria, contro i Graz99ers. Il match in programma all’Eisstadion Liebenau, avrà inizio alle ore 17:30

Venerdì, 19:15 Villacher Stadthalle; Spettatori: 2161.
EC GRAND Immo VSV – HC Pustertal Wölfe 2 – 3 (1-2, 0-1, 1-0)
Tiri in Porta: 50 – 27 (21:10 – 15: 5 – 14:12)
Primo Arbitro: REZEK Gregor; Secondo Arbitro: ZRNIC Milan; Giudici di Linea: MIKLIC Gregor e WIMMLER Alexander.
Marcatori: 02:55 1-0 VSV Maximilian Rebernig (Maxa – Flemming); 04:08 1: 1 EQ PUS Simon Berger; 17:29 1: 2 PUS Johan Harju (Anthony Bardaro); 27:25 1: 3 PUS Anthony Bardaro (Simon Berger); 50:42 2: 3 PP1 VSV Joel Broda (Benjamin Lanzinger);

Tags: