Gherdëina: giovani leve per le Furie

Mentre la direzione del club sta esplorando il mercato per i mancanti rinforzi stranieri, altri rinnovi di contratto di giovani leve locali sono ufficiali.

Per avere un nucleo corposo di giocatori locali nelle prossime stagioni, l’avvicinamento in prima squadra dei giocatori giovani è molto importante. Con le estensioni contrattuali di Leo Kostner, Paul Hofer, Julian Senoner, Alexander Vigl, Ben Linder, Nicholas Paratoni e Tobias Moroder, sono state poste le basi per un futuro roseo. Inoltre, i giovani Ivan Crepaz, Ruben Prinoth, Marc Kasslatter, Tommy Delucca e Davide Macaluso hanno la possibilità di mettersi alla prova.

Il più affermato di questi giocatori è il portiere Leo Kostner. Il 21enne ha spesso dimostrato il suo talento, ma è stato rallentato da un infortunio persistente negli ultimi anni. Ha dovuto andare sotto i ferri in primavera per risolvere il problema e non sarà disponibile per diversi altri mesi. Tuttavia, la direzione conta sull’agile portiere per il futuro. Paul Hofer è più giovane di un anno e mezzo e ha anche già disputato qualche gara nell’AlpsHL. Il portiere, che ha trascorso tre stagioni a Regensburg, vuole beneficiare della classe di Colin Furlong e quindi svilupparsi ulteriormente.

Nonostante la sua giovane età, Julian Senoner non è più un novellino. Il 18enne ha giocato 30 partite per le Furie la scorsa stagione e ha dimostrato le sue qualità: la sua calma quando è in possesso del disco, la sua visione di gioco e non da ultimo la sua capacità di segnare fanno di Senoner un giocatore estremamente interessante su cui la direzione del club ripone grandi speranze. Anche Alexander Vigl ha già fatto il suo debutto nella prima squadra. Il difensore alto 1,90 metri non ha paura di nulla e ha i suoi punti di forza soprattutto nel contrasto.

Tobias Moroder, d’altra parte, sta entrando nella sua terza stagione completa con la prima squadra. Nella nuova stagione, il 19enne, dotato di grande intelligenza, vuole fare un ulteriore passo e assumere un ruolo ancora più importante. Ben Linder ha fatto le sue prime apparizioni con i grandi l’anno scorso segnando subito una rete. Per l’ala di 17 anni, vale lo stesso come per Moroder e Nicholas Paratoni: acquisire esperienza, svilupparsi e raggiungere cosi un nuovo livello. L’ala veloce, che ha giocato 26 partite l’anno scorso, dispone di tutto che serve per farlo.