Nuovo finlandese alla guida del Gherdëina

Il legame tra il Gherdëina e la Finlandia dura dagli anni ’70 quando in valle approdarono gli attaccanti Timo Lathinen e Lasse Oksanen e il portiere Jorma Valtonen; nel corso dei decenni successivi diversi giocatori e allenatori hanno sposato la causa delle Furie. Ultimo in ordine di tempo è l’ex coach Joni Petrell che, concluso l’ultimo torneo di Alps Hockey League ha deciso di rientrare in patria e allenare l’Under 18 dell’HIFK. La dirigenza dei ladini ha deciso di dare continuità al suo lavoro affidando la squadra senior all’esperienza del connazionale Hannu Järvenpää.

Da giocatore ha calcato i ghiacci della SM-liiga con il Kärpät, squadra in cui è cresciuto, Lukko Rauma, Jokerit e Kiekko-Espoo, quelli svedesi di Elitserien e Allsvenskan con il Leksands, in NHL con i Winnipeg Jets e AHL con i Moncton Hawks. Con la Nazionale ha ottenuto una medaglia d’argento nel 1992 ed è stato il miglior realizzatore (9 goal) della rassegna iridata del 1985.

Il cinquantasettenne ha intrapreso la carriera da allenatore nel 2003, ricoprendo il ruolo di assistant coach nel Saipa e dei Pelicans Lahti, mentre dal 2007 è diventato capo allenatore dell’Estonia U18. Nel 2009 si è trasferito in Slovenia per guidare l’Olimpia Lubiana in EBEL; dopo tre anni è passato al Villach, esonerato a novembre del 2015, ha trovato una nuova sistemazione due mesi più tardi nel Fehervar AV19, dove ha rimpiazzato Rob Pallin. Dal 2016 la carriera è proseguita alternativamente tra Germania (Lausitzer Füchse e Bad Nauheim) e Ungheria (sempre coi Diavoli Rossi) fino alla scorsa stagione.
Nella stagione 2006/07 è stato inserito nella Hall of Fame della Federazione finlandese.