Bolzano contro KAC – Tutto quello che c’è da sapere sulle finali playoff

Al termine di una gara 6 già pronta ad entrare nei libri della storia biancorossa, l’HCB Alto Adige Alperia ha staccato il ticket per la finalissima della ICE Hockey League: domenica inizierà la battaglia per il Karl Nedwed Trophy contro l’EC KAC. Per i Foxes sarà la terza finale in otto stagioni di EBEL/ICE, la prima contro i carinziani.

I playoff del Bolzano
I Foxes, dopo un avvio shock in gara 1 dei quarti di finale, hanno sbrigato in cinque gare la pratica Bratislava, sbarcando in semifinale contro Vienna. Una serie estremamente dura, che tra infortuni, squalifiche e polemiche si è chiusa in gara 6, quando Bolzano, grazie al pareggio all’ultimo istante di Bardaro e al goal all’overtime di Angelo Miceli, è riuscito ad espugnare per la prima volta la Erste Bank Arena, nonostante una panchina corta e rimaneggiata.

I playoff del KAC
I carinziani hanno avuto la seconda scelta al “pick”, optando per gli eterni rivali del VSV ai quarti di finale. Una serie equilibrata, che il KAC è riuscito alla fine a portarsi a casa per 4 a 1. In semifinale la supersfida contro Salisburgo, sorprendentemente in discesa per i pluricampioni d’Austria: avanti per 3 a 0 nella serie, con tanto di roboante 6 a 0 in gara 3, il KAC è caduto soltanto in gara 4 (4-3 al Volksgarten), chiudendo i conti tra le mura di casa in gara 5.

I precedenti stagionali
Le sfide tra Bolzano e KAC hanno caratterizzato l’intera stagione. Le due squadre, infatti, si sono date battaglia fin dall’inizio a suon di punti e scontri diretti, con i Foxes sempre capaci però di mantenere il primo posto in classifica sia nella regular season che nel Pick Round. Le stecche si sono incrociate per la prima volta soltanto il 15 dicembre, con il Bolzano capace di recuperare due goal di svantaggio al Palaonda, venendo però piegato poi dal goal all’overtime di Haudum (2-3 il finale). Il 12 gennaio è tempo di rivincita: i Foxes si impongono per 3 a 2 alla Stadthalle, grazie alle reti di Catenacci, Frank e Gazley. Pochi giorni più tardi, il 17 gennaio, un’altra sfida equilibrata, sempre nella tana del KAC: questa volta sono i padroni di casa a imporsi, con un risicato 1 a 0 figlio della rete all’overtime di Koch. Il 2 febbraio al Palaonda, nel match decisivo per il primo posto in regular season, si dà fuoco alle polveri: i biancorossi vanno sotto 3 a 1, poi rimontano con i goal di Gazley, Findlay e Robertson e vincono per 4 a 3. I due scontri del Pick Round vanno entrambi agli austriaci, che hanno la meglio sia alla Stadthalle il 21 febbraio (4-2) che al Palaonda (2-3) il 2 marzo.

I precedenti ai playoffs
Le due squadre si affronteranno per la prima volta in una finalissima, ma ci sono già due precedenti ai playoffs. Il primo confronto è datato 2018. Il Bolzano, come ultima squadra qualificata, affronta il Klagenfurt ai quarti di finale, vincendo clamorosamente la serie per 4 a 2 e dando inizio così alla cavalcata verso la vittoria finale. Una favola ancora incastonata nella memoria di tutti. L’anno successivo il KAC si prende la rivincita: le due squadre si affrontano ancora una volta ai quarti, ma i Foxes, tra il resto decimati dagli infortuni, si arrendono per 4 a 1. Una serie che regala agli appassionati anche il match più lungo mai giocato in questa lega: gara 2 al Palaonda, infatti, viene decisa al quarto overtime, dopo 120 minuti e 51 secondi, dal goal di Bischofberger.

I top scorers
A guidare la speciale classifica in casa Bolzano è Brett Findlay, arrivato a quota 54 punti stagionali (22+32): il centro canadese è risultato fin qui decisivo anche ai playoffs, durante i quali ha messo a segno 12 punti in 11 partite. Segue Dustin Gazley, con 50 punti stagionali (19+31), la cui presenza per gara 1 è però ancora in dubbio. Attenzione anche ad Angelo Miceli ed Anthony Bardaro, che in questa post season hanno fatto registrare uno score di 8 punti a testa.

Il KAC può contare su quello che è il top scorer della ICE Hockey League, Nick Petersen: per lui la bellezza di 65 punti, frutto di 26 goal e 39 assist. L’attaccante canadese è “on fire” anche in questi playoff, durante i quali ha collezionato 15 punti in 10 partite, ma un occhio di riguardo va anche a Matt Fraser (11 punti sui 32 complessivi del suo campionato) e Rok Ticar (10 punti, per un totale stagionale di 54).

I goalies
Una sfida da non perdere sarà quella che andrà in scena tra i pali. Bolzano e Klagenfurt, infatti, vantano i due migliori portieri del campionato. Leland Irving para con una percentuale complessiva del 92,7% (92,9% ai playoff), mentre dall’altra Sebastian Dahm viaggia su un ottimo 93,2% (93,3% ai playoff): i due si sono dati battaglia per tutta la stagione a suon di parate e statistiche, ma alla fine è stato il goalie danese a vincere il premio di MVP della stagione.

Gli special teams
Ai playoffs, si sa, a fare la differenza possono essere proprio gli special teams. Il Bolzano, che aveva chiuso la regular season con una percentuale di powerplay pare al 23,8%, viaggia ai playoff con il 16,3%: un fondamentale partito a rilento in questa postseason, ma migliorato partita dopo partita. Clamoroso balzo invece per quanto riguarda il penalty killing, che dopo la stagione regolare si trovava all’ultimo posto del campionato con il 76,8% d’efficacia: ai playoff il box difensivo biancorosso ha dato sfoggio di grande qualità, arrivando a una percentuale dell’86,1%.

Attenzione al KAC, brillante in entrambi i fondamentali. Il powerplay si è alzato dal 19,2% della regular season al 22,7% dei playoffs, mentre il penalty killing è passato dall’85,0% all’87,2%.

Il roster biancorosso
Coach Greg Ireland, dopo la dura serie contro Vienna, dovrà fare i conti con un roster decisamente rimaneggiato. A dare sicuramente forfait ci saranno gli infortunati Karl Stollery e Marco Insam, oltre che lo squalificato Mike Halmo (che potrà rientrare soltanto in gara 4). In fase di recupero Dustin Gazley e Domenic Alberga: entrambi cercheranno di rientrare nel lineup in una delle prime partite di questa serie. A dare man forte alla squadra, per questa finalissima, arriveranno dai farm teams due attaccanti dell’HC Gherdeina: Diego Glück, che in questa stagione aveva già avuto modo di vestire la maglia dei Foxes, e Patrick Tomasini (classe 2000, cresciuto nelle giovanili del Caldaro e da due anni in AlpsHL prima con il Cortina e poi con il Gherdeina).

Le dirette televisive e in streaming
Tutte le partite dei playoffs dell’HCB Alto Adige Alperia verranno trasmesse in diretta televisiva su VB33, canale 10 del digitale terrestre e in streaming per l’Italia su www.video33.it/Livestream e www.sdf.bz.it/it/Livestream. Tutte le gare andranno anche in onda su Sky Sport Austria e Puls 24.

Le date
Ecco tutte le date e gli orari delle finali playoffs:

Gara 1 – Domenica 11 aprile, ore 17:30 (Palaonda, Bolzano)
Gara 2 – Martedì 13 aprile, ore 19:30 (Stadthalle, Klagenfurt)
Gara 3 – Venerdì 16 aprile, ore 19:30 (Palaonda, Bolzano)
Gara 4 – Domenica 18 aprile, ore 17:30 (Stadthalle, Klagenfurt)

se necessarie
Gara 5 – Martedì 20 aprile, ore 19:30 (Palaonda, Bolzano)
Gara 6 – Venerdì 23 aprile, ore 19:30 (Stadthalle, Klagenfurt)
Gara 7 – Domenica 25 aprile, ore 17:30 (Palaonda, Bolzano)