Il Renon torna a vincere in trasferta.

I Buam vincono 2 – 1, sul ghiaccio di Cortina, ma senza entusiasmare. Per i campioni d’Italia questa trasferta, rappresentava un serio banco di prova. Thomas Spinell e compagni, infatti, dopo tre sconfitte su altrettanti trasferte dovevano mostrare che, lo striminzito e sofferto successo del Pala Agorà che pure è valso la conquista della quarta Super Coppa italiana, aveva loro guarito il “mal di trasferta”. La formazione di Riku Lehtonen, infatti, aveva steccato a Lustenau ed a Lubiana (12 goal subiti contro solo 4 realizzati) e solo a Brunico, pur nella sconfitta, aver dato l’impressione di poter tener il passo degli avversari.
Stasera all’Olimpico, nel primo drittel, dopo un buon inizio dei sudtirolesi, il Cortina si era portato meritatamente in vantaggio con Francesco Adami. Nel secondo drittel il Cortina infilava una serie di penalità impressionanti, per atteggiamenti di poca disciplina dei suoi giocatori. La sanzione più determinante era quella, assolutamente evitabile, subita da Nick Bruneteau che riceveva una penalità partita più cinque minuti.

Il Renon ringraziava e, con una doppia superiorità sul ghiaccio, Andreas Lutz pareggiava i conti. Il goal del vantaggio ospite arrivava poco dopo, ancora in power play, per merito del ventiduenne svedese Johan Eriksson, che, su assist di Kai Lehtinen, ventisettenne difensore finlandese di stecca sinistra, ribaltava il risultato dei primi venti minuti. Il Cortina pagava saporitamente una evitabile animosità dei suoi giocatori e, soprattutto, lo scellerato atteggiamento del terzino americano, ex Val Pusteria, che lasciava la sua formazione in gravissima difficoltà.
Nel terzo tempo il Cortina ha cercato di pareggiare il risultato ma in un tre occasioni non è riuscito a capitalizzare i power play che gli erano stati concessi dalle penalità subite da Frei, Julian Kostner e Lutz. In questa diversa concretezza sta la chiave del risultato che, meritatamente, sorride alla formazione di Collalbo.

Sportivi Ghiaccio Cortina Hafro – Rittner Buam 1 – 2 (1-0, 0-2, 0-0)
Domenica, 07.10.2018: (17:30). Stadio Olimpico di Cortina. Spettatori: 347.
Arbitri: F. GIACOMOZZI, METZINGER, Bergant, G. Markizeti.
MARCATORI: 12:10 1:0 SGC Francesco Adami (Davin Di Diomete); 30:44 1:1 PP2 RIT Andreas Lutz (Johan Eriksson – Kai Lehtinen); 33:43 1:2 PP1 RIT Johan Eriksson (Kai Lehtinen);

CLASSIFICA GENERALE
1 Val Pusteria 21 punti (7 partite, differenza reti + 22)
2 EHC Alge Elastic Lustenau, 18 punti (7 partite, differenza reti + 22)
3 Migross, Supermercati Asiago Hockey 1935, 18 punti (7 partite, differenza reti + 18)
4 HDD SIJ Acroni Jesenice, 15 punti (7 partite, differenza reti + 14)
5 HK SZ Olimpia Lubiana, 15 punti (7 partite, differenza reti + 13)
6 Vipiteno – Wipptal Broncos Weihenstephan, 14 punti (6 partite, differenza reti + 13)
7 VEU Feldkirch, 11 punti (5 partite, differenza reti 2)
8 Red Bull Hockey Juniors Salisburgo, 6 punti (5 partite, differenza reti – 1)
9 Rittner Buam, 9 punti (6 partite, differenza reti + 0)
10 Sportivi Ghiaccio Cortina Hafro, 9 punti (7 partite, differenza reti -6)
11 EC „Die Adler“ Stadtwerke Kitzbühel 7 punti (5 partite, differenza reti – 6)
12 HC Gherdëina valgardena.it, 6 punti (7 partite, differenza reti – 14)

13 EK Die Zeller Eisbären, 5 punti (6 partite, differenza reti – 5)
14 Bregenzerwald, 3 punti (7 partite, differenza reti – 13)
15 Fassa, 2 punti (6 partite, differenza reti – 14)
16 Kac Klagenfurt II, 2 punti (7 partite, differenza reti – 31)
17 Hockey Milano Rossoblù, 1 punto (5 partite, differenza reti – 13)

Tags: