FG4: I Buam vincono ai supplementari: serie ancora in parità

I Rittner Buam fanno saltare ancora una volta (è la quarta consecutiva) il fattore ghiaccio e vincono la sfida del Lungo Rienza riequilibrando la serie e portando il risultato delle gare sul 2-2. Diciamolo subito: anche il match del Lungo Rienza è stato estremamente appassionante ed ha confermato quanto questa serie sia bellissima ed equilibratissima e l’una squadra, al momento, non sia superiore all’altra.

Da martedì prossimo, comunque, le due formazioni riprenderanno il loro cammino e lo scudetto si assegnerà in una sorta di “mini-serie” al meglio delle tre gare.

Rivedendo, il film della partita c’è da dire che il Val Pusteria ha giocato meglio nel primo drittel, ha irretito con azioni e scambi veloci gli avversari fino al doppio vantaggio. A questo punto i Buam hanno avuto una reazione nervosa ed hanno alzato il livello fisico del loro gioco. Così facendo, piano piano, hanno ritrovato i loro equilibri sul ghiaccio e nella parte finale del primo drittel così come per quasi tutto il secondo tempo, hanno tenuto in mano il bandolo della matassa, riuscendo a pareggiare il risultato. Nel terzo tempo ha giocato meglio il Val Pusteria che, a parte l’amnesia difensiva del terzo goal, praticamente regalato agli avversari, ha recitato la parte della protagonista per gran parte del drittel. Anche nell’Overtime i giallo neri sono apparsi più volonterosi e, sospinti da un pubblico ammirevole, hanno cercato di trafiggere il bravissimo estremo difensore di Collabo. Il Goal però, come spesso accade in queste circostanze, è giunto dall’altra parte ed i Buam hanno portato a casa il bottino pieno.

Primo Tempo:

La primissima azione è del val Pusteria, al 1:02 con Lukas Tauber che sfiora la deviazione dallo slot; risponde al minuto 1:58 Borgatello che dalla blu scalda i guantoni di Weiman

Al 3:13 Maylan va in controfuga ma conclude fuori; al 4:27 Bona tira dalla blu respinge Engelade e sul rebound Maylan non arriva a concludere per un’inezia.

Al 5:38 tiro dalla blu di DeVergilio ma sul rebound arriva prima la difesa ospite.

Al minuto 6:32 il Val Pusteria raccoglie i frutti della sua pressione offensiva. Armin Hofer servito da Johnson dalla zona neutra, spostato sul lato sinistro dell’attacco pusterese, lascia partire un forte tiro sul quale, come un falco si avventa Patrich Bona che spunta quasi dal nulla e, dallo slot, sporca la conclusione beffando il portiere ospite.

I Rittner Buam soffrono la segnatura e, successivamente un’altra mischia clamorosa sotto la porta di Engelade, non è risolta da Bouchard. Continua ad attaccare il Val Pusteria ed al 9.26 un tiro dalla blu di Scandella è bloccato col corpo dal portiere.

Al 9:59 arriva il raddoppio del Val Pusteria con Bouchard la cui secca conclusione dal lato offensivo destro non viene trattenuta da Engelade, ed è proprio il Quebecchese ad arrivare per primo sul rebound ed a gonfiare la rete dalla gabbia con un tiro sotto misura.

Sul doppio svantaggio il Val Pusteria si siede un po’ ed i Buam iniziano a macinare gioco. Al 11:20 bella discesa di Val Guilder con un tiro secco che il portiere alza sopra la traversa.

Al 12:09 tiro di Fink dalla blu ben ribattuto da Weiman. Al 13:00 bella discesa di Alex Frei con tiro sul quale Weiman offre il rebound ma la difesa allontana. Al 13:07 ancora i Buam sugli scudi con Simon Kostner che impegna Weiman. Continuano a spingere molto i Rittner Buam che alzano anche il livello agonistico del gioco. Al 16:16 un grande slot di Ansoldi scalda i guantoni di Weiman.

Poi arrivano due minuti di penalità per Johnson subito bilanciati da un fallo in attacco di Ansoldi . In 4 vs 4 continuano a premere i Buam ma il punteggio alla sirena non cambia. Si va al primo thè con i Lupi in vantaggio per 2-0.

 

Secondo tempo:

Il primo power play (21:42) della seconda frazione avviene per uno sgambetto di Julian Kostner a Bona ma i due minuti di penalità non sono opportunamente sfruttati dal Val Pusteria.

I Buam continuano ad essere più brillanti ed al 25:53 accorciano le distanze con un tiro di Ceresa, deviato nello slot da Markus Spinell che sporca la traiettoria e mette fuori causa Weiman.

Risponde subito il Val Pusteria con un’azione di Scandella ed un tiro finale di Hofer che mette in difficoltà il portiere ospite. Rispondono al 32:39 gli ospiti con Christian Borgatello che si inventa “un dai e vai” con Cook. Il tiro è vanificato dalla parata portiere.

Risponde il Val Pusteria con una controfuga di Andergassen che mette il disco nel mezzo per Bona che non trova la porta. Ancora Val Pusteria al 13:13 con un bel tiro dalla blu di Rizzo parato col gambale da portiere.

Al 13:43 bella azione della coppia Rizzo Andergassen con passaggio all’indietro del primo e conclusione del secondo, parata dal portiere che ferma il puck tra le gambe

Su una superiorità numerica legata ad una penalità somministrata a Bouchard, arriva il pareggio dei Buam siglato da Brendan Cook il quale servito nel terzo difensivo dei Pusteresi da Frei e lasciato colpevolmente solo soletto, trova il goal del pareggio. Il cronometro segna il 35:13.

Poi al 36:46 per un uomo in più sul ghiaccio arriva una penalità per i Buam che non lascia traccia sulla gara.

Il secondo tempo si conclude senza altri brividi e si va al secondo intervallo sul 2-2.

Terzo tempo:

Al 40:29 primo attacco del Val Pusteria con tiro di Scandella che da tira troppo centrale da buona posizione. Poi arriva una conclusione al 40:57 su ua bomba di Johnson dalla blue si accende una mischia furibonda davanti a Engelade che i giocatori di Collalbo risolvono con fatica.

Il vantaggio dei Buam arriva proprio quando meno te lo aspettersti. Al termine di un power play nel quale i pusteresi (Johnson, Kavanagh su tutti) avevano cercato, con diverse soluzioni dalla blue, di trovare il goal del vantaggio, per un disco perso malamente in fase d’attacco, va via in controfuga Emanuel Scelfo (44:28) che arriva davanti al portiere e, in una sorta di rigore in movimento, realizza il vantaggio dei Buam infilando il puck tra i gambali di Weiman.

I Giallo-Neri non ci stanno ed attaccano a spron battuto sprecando ancora diverse occasioni. La gara si fa ancor più “cattiva” e nervosa, soprattutto dalla sponda dei giocatori di Collalbo stasera in maglia nera che si trovano a dover giocare per 2 minuti in 5 vs 3 e, pur aggrappandosi alla bravura del loro portierone, devono capitolare (al 51:12) allorquando Pat Kavanagh, servito da Hofer, dalla grande distanza, trova un varco per insaccare il puck alle spalle del portiere.

Continuano le scintille sul ghiaccio ed una doppia penalità a Fink e Bouchard costringe le squadre a giocare in 4 vs 4.

Al 5:12 Helfer lancia dritto per dritto Scandella, mettendolo in condizione di arrivare solo davanti a portiere che allunga il gambale sulla conclusione, ritardata, coprendo l’angolino della sua gabbia.

Al 57:15 da un disco perso dalla difesa brunicense arriva una buona occasione per Dan Tudin che solo davanti a Weiman si fa parare dal portierone che si distende e blocca col guantone.

OVERTIME:

Al 61:13 per bastone alto Trevor Johnson subisce una penalità ma gli attacchi dei Buam non sono più pungenti come nei tre tempi precedenti e la situazione di 4 vs 3 non porta loro alcun vantaggio. Il Val Pusteria, recuperata la parità numerica sul ghiaccio, attacca a pieno organico e sembra maggiormente in forze rispetto ai cugini dell’altopiano. Al 66:24 bella conclusione di Kavanagh che, nello slot, impegna il portiere. Continua ad attaccare il Val Pusteria che costruisce un’altra azione goal con Armin Helfer. Le squadre, sono, francamente un po’ stanche e si capisce che la gara potrà decidersi solo con un episodio e l’episodio, stavolta, sorride ai Buam.

Il match si decide infatti col la “Suddend Death”: al minuto 67:44 va via in velocità Alex Frei che dalla blu lascia partire un tiro che si insacca tra il braccio di Weiman ed il palo della sua porta. Festeggiano i numerosi tifosi dei Buam, in trasferta e, per l’eventuale rivincita, l’appuntamento è già fissato per martedì prossimo, ore 20.00 all’Arena Rittner di Collalbo.

Serie A – Playoff – Stagione 2015/16 – Gara 4 – Finale Scudetto (best of seven) – Sabato 9 aprile.

HC Val Pusteria – Rittner Buam 3-4 OT (2-0, 0-2, 1-1, 0-1)

Stadio Lungo Rienza – Brunico – ore 17:30

MARCATORI: 1-0 Patrick Bona (Trevor Johnson, Armin Hofer) 6:32; 2-0 Francois Bouchard (Ryan Kavanagh, Benno Obermair) 9:59; 2-1 Markus Spinell (Fabian Ebner, David Ceresa) 25:43; 2-2 Brendan Cook (superiorità numerica) (Alex Frei, Luca Ansoldi) 35:13; 2-3 Emanuel Scelfo (inferiorità numerica) (nessun assist) 44:28; 3-3 Ryan Kavanagh (superiorità numerica 2) (Armin Hofer, Justin Maylan) 51:12; 3-4 Alex Frei (nessun assist) 67:44.

Dati Della Partita: Durata incontro: 2:47, Spettatori: 2,070, Arbitro: Karl Pichler, Arbitro 2: Turo Virta, Primo Giudice di linea: Patrick Gruber, Secondo Giudice di linea: Claus Unterweger. Marcatore ufficiale: Alois Cimadom.

TIRI: HC Val Pusteria Lupi 49 (14 9 23 3) – Rittner Buam 46 (12 17 13 4)

La serie torna in parità per 2-2

Risultati

Gara 1 – Sabato 2 aprile

Collalbo: Rittner Buam – Val Pusteria 2-3 d.t.r.

 

Gara 2 – Martedì 5 aprile

Brunico: Val Pusteria – Rittner Buam 1-4

 

Gara 3 – Giovedì 7 aprile

Collalbo: Rittner Buam – Val Pusteria 1-2 d.t.s

 

Gara 4 – Sabato 9 aprile

Brunico: Val Pusteria – Rittner Buam 3-4 d.t.s.

Prossime partite:

Gara 5 – Martedì 12 aprile

Collalbo: Rittner Buam – Val Pusteria – ore 20:00

 

Gara 6 – Giovedì 14 aprile

Brunico: Val Pusteria – Rittner Buam – ore 20:30

 

Eventuale Gara 7 – Sabato 16 aprile

Collalbo: Rittner Buam – Val Pusteria – ore 19:00

 

I risultati delle semifinali

I Rittner Buam vincono la serie per 4-0 contro il Vipiteno e si qualificano per la finale

Il Val Pusteria vince la serie per 4-0 contro l’Asiago e si qualifica per la finale

 

I risultati dei quarti di finale

Rittner Buam vincono la serie per 4-0 contro il Cortina e si qualificano per la semifinali

Val Pusteria vince la serie per 4-1 contro il Gherdeina e si qualifica per le semifinali

Vipiteno vince la serie per 4-1 contro il Fassa e si qualifica per le semifinali

L’Asiago vince la serie dei quarti per 4-3 contro il Valpellice e si qualifica per le semifinali