Il gradito ritorno di Thomas Larkin in azzurro.

Gradito ritorno in Nazionale per Thomas Larkin, possente difensore italianissimo, cresciuto nelle giovanili dell’Hockey Club Varese e soprattutto entrato nella storia divenendo il primo giocatore italiano di scuola italiana ad essere scelto da una squadra della NHL, i Columbus Blue Jackets, che lo selezionarono al quinto giro, come 137esima scelta assoluta il 27 giugno 2009.

Dopo un anno di assenza nella nazionale italiana a causa degli impegni con la sua squadra in AHL, Tom è stato fortemente voluto nel roster da coach Stefan Mair.

2015_ ita magnitogorsk  larkin

L’allenatore Mair è sempre molto soddisfatto delle tue prestazioni e ti considera una pedina importante per la squadra. come ti sei trovato con i giovanissimi durante il camp a Cortina?

Sono stato molto soddisfatto della settimana di lavoro e delle due partite contro i russi. Sinceramente all’inizio del ‘camp’, avevo qualche dubbio di come sarebbero finite le due partite considerato il numero  di giovani che avevamo in squadra e soprattutto della mancanza di esperienza. Successivamente giocando tutti insieme,  e conoscendo più profondamente la squadra ed il sistema di coach Mair, mi sono accorto che malgrado l’età media della squadra, abbiamo un potenziale di talento non indifferente!”

Cosa ne pensi dei due successi dell’Italia sulle due squadre russe?
Il movimento della nazionale è nella direzione giusta, puntando su i giovani e facendogli fare queste esperienze sicuramente ci aiuterà nel futuro. Coach Mair ha tanta fiducia in noi, si sente e si vede.

Tom in questi giorni dovrà decidere sul suo futuro da giocatore professionista. Talento ed orgoglio dell’hockey ‘made in Italy’