Gherdeina buona la prima con il Fassa

(da gherdeina.com) – Nella prima partita della qualificazione Playoff, che si gioca al meglio di tre gare, l’HC Gherdëina vince di misura contro il Fassa per 4:1. Le “furie“, dal primo minuto di gioco fanno vedere chi è il padrone di casa e anche in proseguimento del match costringono gli avversari al lavoro difensivo. La replica si svolgerà martedì prossimo ad Alba di Canazei (ore 20:30).

Nel derby ladino, nei primi minuti sono le “furie” a suonane la carica, costringendo il portiere Kai Tillanen a alcune importanti parate. Nella prima superiorità numerica della serata è Derek Eastman a portare in vantaggio l’HCG. Dopo il gol entrambe le squadre si neutralizzano a vicenda, così non sono da segnalare occasioni da rete. Al 1 3° Jake Newton prende la mira dalla blu, siglando con una fucilata il 2:0. Del Fassa davanti a Mark Demetz non c’è tracce, così si va al primo riposo con il doppio vantaggio rossoblù.

Nel periodo numero due è il Fassa a non sfruttare la sua prima superiorità. Poi sono nuovamente i padroni di casa a prendere le redini in mano e a sfiorare la terza rete prima con Davide Holzknecht, poi con Marko Luomala e Benjamin Bregenzer. Al 29° è l’insaziabile Derek Eastman a sfruttare un bel passaggio di Justin Maylan e a segnare il 3:0. Il Fassa a cinque minute dalla seconda sirena accorcia le distanze con Manuel Da Tos, che è bravo a sfruttare una mischia davanti alla porta gardenese.

Finale senza grandi sussulto, anche perchè le forze cominciano a scarseggiare, specie in casa fassana, con il Gardena che va vicino alla quinta rete in superiorità senza però aumentare il vantaggio che alla sirena finale dice 4-1 per i padroni di casa, pronti a salire ad Alba di Canazei per giocarsi un importante match point su un ghiaccio duro e difficile da violare anche per la grinta che avrà senza dubbio il Fassa, pronto alla rivincita.

HC Gherdëina vs. HC Fassa 4-1 (2-0, 1-1, 1-0)

Reti: 1:0 Derek Eastman (4.24), 2:0 Jake Newton (12.03), 3:0 Derek Eastman (28.32), 3:1 Manuel Da Tos (35.22), 4:1 Marko Luomala (47.51)