Serie A2: vincono Merano ed Egna

(da LIHG.IT)

HC Merano Pircher – Sv Caldaro Rothoblaas 3-2 (1:0, 1:2, 1:0)

Tra le Aquile si torna a vedere a difesa della gabbia Vincenzo Marozzi e rientra dalla squalifica Stefan Kobler: mancano però innesti dal farm team Val Pusteria. Tutti a disposizione, sull’altro fronte, per coach Thomas Sandlin. La frazione iniziale sorride ai padroni di casa, i quali concludono maggiormente verso la porta avversaria e trovano anche la rete del vantaggio al 5.55 con Patrick Cainelli, imbeccato da Michael Stocker. L’intervallo serve ai Lucci per riordinare le idee e, poco prima del giro di boa, gli ospiti si riportano a contatto, insaccando con Alex Andergassen, che infila il disco sotto l’incrocio dei pali. Gli ospiti potrebbero raddoppiare immediatamente, ma Lorenz Röggl sciupa da posizione ravvicinata e così sono i meranesi a mettere la freccia per la seconda volta, affidandosi ancora a Patrick Cainelli, in situazione di powerplay. Prima della seconda sosta, però, Viktor Wallin commette un errore clamoroso servendo Lorenz Röggl che questa volta non fallisce, fissando il 2 a 2. Nel corso del terzo tempo il Merano è maggiormente pericoloso in avanti e al 46.30 centra anche una traversa con Viktorn Wallin. La pressione profusa porta i suoi frutti al 56.20, quando capitan Ansoldi buca dalla distanza un non impeccabile Martino Valle Da Rin, regalando così tre punti ai suoi.

HC Merano Pircher: Vincenzo Marozzi (Massimo Quagliato); Jan Mair, Daniel Valgoi, Viktor Wallin, Philipp Beber; Michele Ciresa, Max Ansoldi, Julian Schwienbacher, Taggart Desmet, Thomas Mitterer, Stefan Palla, Daniel Rizzi, Patrick Cainelli, Davide Turrin, Michael Stocker, Michael Guarise, Daniel Frank. Coach: Doug Mckay

SV Caldaro Rothoblaas: Martino Valle Da Rin (Daniel Morandell); Thomas Waldthaler, Adrian Marzoner, Lukas Schweigkofler, Steve Pelletier, Markus Kofler, Leonhard Rainer, Alex Giovannini; Matias Loppi, Patrick Thomaser, Brian Belcastro, Raphael Andergassen, Alex Andergassen Patrick Gius, Thomas Pichler, Lorenz Röggl, Michael Felderer, Manuel Gamper, Alex Tauferer, Markus Siller, Hannes Clementi. Coach: Thomas Sandlin

Reti: 1:0 Patrick Cainelli (5.55), 1:1 Alex Andergassen (28.24), 2:1 Patrick Cainelli (34.02), 2:2 Lorenz Röggl (37.25), 3:2 Max Ansoldi (56.20)

HC Gherdeina – Egna Riwega 4-5 (1:1, 1:3, 2:1)

Il Gherdeina torna a girare al completo: anche Fabio Kostner è nuovamente a disposizione. Joe West, che attualmente non ha alcun transfer tra i propri giocatori, non può contare su Matteo Peiti. Gli ospiti, in ogni caso, iniziano la sfida con il piede giusto, trovando la via della rete al 7.12 con Michael Sullmann. I ladini, dal canto loro, non si scoraggiano, provano a rientrare da subito e, al 18.08, in situazione di powerplay, pareggiano i conti con Mitch Stephens. La seconda frazione si apre con la formazione della Bassa Atesina decisamente arrembante: Rudi Locatin porta avanti i suoi al 22.06, mentre Alexander Sullmann insacca il doppio vantaggio al 25.19. Passa poco più di un minuto e Benjamin Bregenzer accorcia, anche se al 29.35 è ancora più due Egna, grazie al sigillo di Davide Stricker. La rete incassata porta coach Prior a cambiare il portiere della sua squadra: Giancarlo Kostner prende il posto di Florian Grossgasteiger. Il neo entrato difende bene la sua gabbia, ma al 54.12 è costretto anch’egli a capitolare, battuto da Flavio Faggioni. Dopo 32 secondi anche i padroni di casa fanno centro grazie a Rupert Stampfer. I padroni di casa ci provano sino al termine, accorciando ulteriormente le distanze al 59.57, a referto nuovamente con Mitch Stephens: non c’è più tempo, però, per evitare la sconfitta.

HC Gherdeina: Florian Grossgasteiger (dal 29.35 Giancarlo Kostner), Benjamin Bregenzer, Ryan Gaucher, Fabian Costa, Fabrizio Senoner, Simone Vinatzer, Gabriel Lang, Marco Senoner, Rupert Stampfer, Joel Brugnoli, Mitch Stephens, Gabriel Vinatzer, Fabio Kostner, Kevin Senoner, Ivan Demetz, Benjamin Kostner, Oliver Schenk, Davide Holzknecht, Gabriel Senoner, Aaron Pitschieler. Coach: Gary Prior

Egna Riwega: Alex Caffi (Martin Rizzi); Manuel Bertignoll, Christian Rainer, Alexander Sullmann, Moreno Lazzeri, Piero Simoni; Michael Sullmann, Daniele Delladio, Markus Simonazzi, Rudi Locatin, Davide Stricker, Hannes Walter, Patrick Zambaldi, Flavio Faggioni, Marian Zelger, Dominik Massar, Stefan Gabalin. Coach: Joe West

Reti: 0:1 Michael Sullmann (7.12), 1:1 Mitch Stephens (18.08), 1:2 Rudi Locatin (22.06), 1:3 Alexander Sullmann (25.19), 2:3 Benjamin Bregenzer (26.25), 2:4 Davide Stricker (29.35), 2:5 Flavio Faggioni (54.12), 3:5 Rupert Stampfer (54.44), 4:5 Mitch Stephens (59.57)