I Rossoblù sconfitti ancora ai rigori

Un intero girone di campionato è passato; Milano e Valpellice si sono ritrovate sul ghiaccio dopo il 2 a 5 del 20 settembre scorso.
Tra gli ospiti assente Antony D’Aquino dopo le due giornate inflitte dal giudice sportivo. Nel Milano tutto il roster è a disposizione di coach Da Rin. Bella l’accoglienza della curva milanese per i propri beniamini.
Il primo pericolo è degli ospiti con DiCasmirro il cui tiro viene respinto da un attento Raycroft; subito dopo è la volta di Parise, su un bolide dalla blu di Degon.
Il gioco è in mano alla squadra di coach Flanagan che crea con Ihnacak e spreca 30″ di 5 vs 3 e 1.30 di 5 vs 4. In questo frangente Raycroft abbassa la saracinesca su Anderson e Johnson. Al 15.40 l’occasione più importante per gli ospiti: Ihnacak si presenta solo davanti all’estremo milanese ma prima spara fuori e dopo il rimbalzo in balaustra tira sullo stesso goalie.

L’ultimo occasione del tempo capita sulla stecca di Dupont ma il suo tiro viene respinto ancora una volta da Raycroft.

Il secondo tempo inizia con con 1.18 di superiorità Valpe, non sfruttata. Le squadre si studiano senza pungere troppo fino al minuto 8.08 quando un diagonale di Intranuovo viene bloccato ancora una volta da un’insuperabile Raycroft. Al 9.36 Iori lambisce il palo, mente un minuto più tardi viene bloccata un’azione solitaria di Sirianni. Gli ospiti premono e creano occasioni con Coco ed un palo esterno di Silva.
Al 15.54 bell’azione in contropiede dei Rossoblù che si conclude con un tiro di Ryan, bloccato da Parise. A 17.02 viene mandato in panca puniti Ansoldi; sale in cattedra Raycroft che prima respinge con la maschera un diagonale di DiCasmirro, poi si ripete su tiro dalla blu di Dupont. Flanagan chiama timeout e al rientro sul ghiaccio l’estremo milanese compie un vero miracolo respingendo in tuffo un tiro ravvicinato di Sirianni. Recuperata la parità numerica è la volta di Parise a respingere prima su Degon e sul proseguo dell’azione a bloccare su Ryan. Il tempo si chiude con una rissa che costa un 2’+2′ ad Ansoldi ed Ihnacak.

 

Il rigore decisivo di Ihnacak

Il terzo tempo inizia con la Valpe in avanti ma senza creare troppi problemi. Il Milano si fa vedere in contropiede al 2.46 con un’azione Caletti-Iori, con il tiro di quest’ultimo bloccato da Parise. Le due squadre provano a vincere ma i rispettivi portieri sono i veri protagonisti; Raycroft repinge su Anderson mentre Parise ferma Ansoldi, Caletti, Lutz, ancora Ansoldi e Liffiton. E il momento migliore dei padroni di casa che al 15.57 colpiscono anche un palo con Lo Presti. Il tempo si chiude con ancora l’estremo milanese protagonista che respinge con il gambale un tiro di Dupont. Si va così all’overtime con il Milano che prova a fare sua la partita con una bell’azione Migliore-Lo Presti con il tiro di quest’ultimo bloccato ancora una volta da un attento Parise.

 

Il rigore di Dupont

L’extra time si chiude con Degon che manda a lato. Così, come la partita di sabato con il Renon, anche questa sera sono i rigori a decidere le sorti del match con gli ospiti che riescono a infilare due volte la rete con Ihnacak e Dupon mentre i Rossoblù sbagliano con Ansoldi, De Marchi, Iori e Lo Presti. Il prossimo impegno dei ragazzi di Da Rin sarà martedì 23 al Palaonda contro il Bolzano.

Hockey Milano Rossoblu – H.C. Valpellice 0-1 d.t.r. (0-0; 0-0; 0-0; 0-1)
Reti: shootout di Ihnacak e Dupon
Tiri: Milano 38, Valpellice 48
Penalità: Milano 6 (12 minuti), Valpellice 4 (8 minuti)
Spettatori: 1780