Ambrosiana98 – Diavoli R/N: 8-2

Ambrosiana98 vs Diavoli Rossoneri 8-2 [5-1; 2-1; 1-0]

Partita difficile quella sul campo del Forum di Assago per la formazione sestese dei Diavoli Rossoneri: vince l’Ambrosiana con un punteggio finale che lascia poco da intendere, 8 a 2, ma le difficoltà non sono mancate, sia dentro che fuori dal campo.
Orfana in panchina del coach Walter Manni, e sul ghiaccio del capitano Alessandro Calefati, la squadra si è dovuta autogestire completamente, in una partita non facile anche perché particolarmente sentita dalla formazione avversaria: all’andata infatti, in trasferta, l’Ambrosiana dopo essere stata sempre in vantaggio perse subendo due gol nel giro di novanta secondi dal fischio finale della sirena.

La partita, molto tesa ma anche estremamente dura, ha visto i padroni di casa prendere il sopravvento su una formazione rossonera inizialmente spaesata e nervosa. Dopo un primo parziale da cancellare (che ha visto anche l’espulsione di due giocatori, uno per parte) il secondo tempo ha restituito in campo dei Diavoli più organizzati, aggressivi e pronti all’attacco, nonostante l’inferiorità palesata dal punto di vista del gioco e del fisico. Tratto positivo comunque, a dimostrazione di come il vivaio sia cresciuto, buona la prestazione della linea degli ormai ex corsisti, ma anche quella del secondo portiere David Sgroi, entrato a pochi minuti dalla fine ma autore di un paio di parate e di uscite difficili. I Diavoli Rossoneri salutano poi il ritorno sul ghiaccio del loro storico centro Marco Manfè, tornato a giocare dopo più di un mese di stop a causa di un complesso intervento al ginocchio.

Da segnalare infine un grave episodio di inciviltà sportiva ai danni dei tifosi rossoneri, colpevoli del semplice sostegno alla loro squadra, insultati da un giocatore della formazione milanese dell’Ambrosiana: forse, in realtà, al giovane numero 14 dava fastidio che la squadra in trasferta avesse più pubblico e più tifo dei padroni di casa.

Ivana Gimigliano
ufficio stampa
Palasesto – Palazzo del ghiaccio