Argomenti caldi in agenda per la L.I.H.G.

In vista della prossima stagione, che sarà la prima per il nuovo organo costituito dalle società hockeystiche del panorama italiano di A1 e A2, sono ormai in via di definizione tutti gli argomenti concernenti l’aspetto tecnico-regolamentare che non dovrebbero presentare grossi ostacoli. Nei giorni successivi si passeranno ad esaminare questioni più scottanti e delicate che come sempre sono legate alle faccende economiche. In prima battuta verranno trattate le condizioni di fornitura del materiale tecnico, voce importante al capitolo spesa di ogni società, poi sarà la volta dei contratti televisivi, (al momento un grosso punto interrogativo), radiofonici e web. Ci si aspettano dei miglioramenti rispetto alle passate stagioni, specialmente nel settore televisivo che potrebbe rivelarsi il più redditizio. In fine, ma non per questo meno importante, la gestione dei rapporti tra Lega e Federazione, in modo da chiarire definitivamente competenze e collaborazioni reciproche.