Wipptal: quattro pilastri importanti tengono la fede agli stalloni

I Wipptal Broncos Weihenstephan sono lieti di annunciare l’estensione dei loro contratti con i due attaccanti Matthias Mantinger e David Gschnitzer e i due difensori Michael Messner e Dominik Bernard.

Il 24enne Matthias Mantinger di Caldaro sta per affrontare la sua decima stagione nella Wipptal e sarà la sua settima stagione con la prima squadra. Nel 2011/12 è arrivato dal suo club di casa di Caldaro per frequentare il liceo sportivo di Vipiteno e da allora ha giocato 231 partite con i Broncos in Serie A e nell’Alps Hockey League. Con 35 punti su 17 gol e 18 assist, l’ala alta 182 cm e pesante 84 kg è stata in grado di stabilire i precedenti record della scorsa stagione, e quest’anno sarà di nuovo un pilastro nella tempesta dei cavalli selvaggi.

Anche Dominik Bernard di Appiano ha frequentato il liceo sportivo a Vipiteno ed ora è alla sua decima stagione nella Wipptal. Per lui sarà la sesta stagione con la prima squadra. Nato nel 1997 e, con 193 cm e 94 kg, dotato di una stazza fisica ideale per un difensore, la stecca destra nel corso degli ultimi anni è diventato un costante e solido terzino difensivo che è in grado di assumersi importanti responsabilità nella retroguardia dei Broncos. Dominik ha giocato 159 partite tra la serie A e l’AHL con la maglia bianca e blu. Nella passata stagione ha anche potuto esultare per i suoi primi due gol in AHL.

Il consiglio dei Broncos desidera ringraziare l’SV Caldaro e l’HC Appiano, i rispettivi club di casa di Matthias e Dominik, per la trattativa amichevole per trovare un’accordo per il prestito.

Il secondo difensore di questo gruppo è il Vipitenese Michael Messner, che a 26 anni sarà già uno dei giocatori più esperti. Con due reti, 15 assist e 17 punti gol in 43 partite, il terzino di stecca sinistra che distribuisce 86 kg su 183 cm di altezza, ha letteralmente polverizzato i suoi precedenti record, mentre allo stesso tempo con +10 vanta la quinta miglior statistica +/- dei Broncos nonché la migliore tra i difensori di scuola italiana.

Il quartetto di giovani ma importanti titolari è completato dal 24enne centro a due vie David Gschnitzer. Nonostante la sua giovane età, con 203 presenze in prima squadra anche lui è già uno dei giocatori più esperti degli stalloni. Con una frattura alla mandibola nel precampionato e un infortunio alla spalla nel finale di stagione, lo specialista difensivo alto 178 cm per 73 kg di peso di certo nella scorsa stagione non è stato graziato dalla dea bendata per ciò che riguarda infortuni, e di conseguenza ha potuto giocare solo 33 di 44 partite totali. David non vede l’ora di lasciarsi alle spalle questa stagione difficile e di continuare a giocare un ruolo importante nel terzo blocco offensivo e nel penalty killing dei Broncos.