I Mastini iniziano con il pattino giusto

di Gianluca Vapi
 
Prima gara di master round per i Mastini e primo successo contro la compagine dell’Appiano; i gialloneri padroni di casa regolano gli ospiti con un 6 -4 che sembra essere frutto di una partita molto equilibrata ma che in realtà non lo è stato e a testimoniare ciò sono i 55 tiri a 26 a favore dei bosini. Buon esordio del neo-acquisto varesino Piroso: ottima velocità e discreta tecnica. Se i dieci minuti iniziali del primo tempo sono all’insegna del nulla, i secondi vedono i padroni di casa premere sull’acceleratore; Varese può sfruttare una situazione di power play all’11 minuto: la mole di gioco dello special team giallonero bosino però prima si infrange sul palo e poi su uno strepitoso Peiti. Il vantaggio dei padroni di casa è vicino e infatti alla seconda opportunità di superiorità numerica al 15:10 Perna trova il pertugio giusto ben assistito da Tedesco e Schina; passano due minuti e Varese raddoppia: è Franchini con una magia di tecnica a capitalizzare un’azione di Perna e Borghi F. Si rientra negli spogliatoi con i Mastini in inferiorità vista la penalità comminata a Tedesco per sgambetto.
Il secondo tempo è totalmente dipinto di giallo nero bosino; infatti al 4° minuto Perna è lesto a depositare in rete un disco respinto da Peiti realizzando la sua personale doppietta così come doppietta sarà per Franchini al 12° minuto su un rigore solare fischiato ai danni dell’Appiano. Varese non si accontenta e le conclusioni verso l’estremo goalie ospite sono incessanti: pali e miracoli ormai non si contano; a portare a cinque le marcature dei padroni di casa ci pensa Ross Tedesco che con una pregevole azione personale aggira la difesa altoatesina e infila il puck alle spalle di un incolpevole Peiti. A questo punto il coach ospite decide di cambiare portiere dando spazio a Gaiser. Prima della sirena l’Appiano trova il gol con Tombolato ben assistito da Pelletier: il numero 91 ospite nell’azione del gol si infortuna andando a sbattere contro il palo della porta difesa da Tura. Il secondo drittel finisce sul risultato di 5 a 1 a favore dei Mastini.
Il risultato sembra ormai in cassaforte ma quando si perde un po’ la concentrazione nulla diventa scontato; e infatti l’Appiano al rientro sul ghiaccio trova subito il gol del 2 a 5 con Spitaler e all’8 minuto è Scelfo a portare i Pirati sul 3 – 5 complice anche una disattenzione di Tura fino a quel momento praticamente impeccabile; ma Varese ci mette un minuto per ristabilire le distanze e mettere a sicuro il risultato definitivamente: è Borghi M. a infilare Gaiser. Prima della fine della gara l’Appiano con Gamper trova la via della quarta marcatura in power play fissando cosi il risultato sul 6 – 4 per i gialloneri padroni di casa. Varese inizia col piede giusto questo master round; prossimo impegno dei Mastini è per sabato sulla pista di Bressanone, Falchi che hanno espugnato la difficile pista della Meranarena permettendo ai bosini di issarsi in testa alla classifica.     

Mastini Varese – Appiano  6 – 4  (2:0  3:1  1:3)

15’10” (MV) Perna (Schina, Ross Tedesco) PP1, 17’31” (MV) Franchini (Perna, M. Borghi), 24’34” (MV) Perna (Ross Tedesco) PP1, 32’16” (MV) Franchini (rigore), 34’15” (MV) Ross Tedesco (Ilic, Vanetti), 39’10” (A) Tombolato (Pellettier), 42’53” (A) Spitaler (Scelfo, Paijc), 48’20” (A) Scelfo (Unterrainer, Pellettier), 49’25” (MV) M. Borghi (Franchini, Perna), 51’41” (A) Gamper (Paijc Pellettier) PP1

MASTINI VARESE: 65 Tura (29 Bertin), 3 Schina, 5 Re, 20 Cecere, 22. E. Mazzacane, 34 F. Borghi, 90 Ilic, 4 Perna, 6 Ross Tedesco, 12 Franchini, 16 Vanetti, 17 Andreoni, 19 Teruggia, 21 M. Mazzacane, 23 M. Borghi, 32 P. Borghi, 55 Piroso, 74 Asinelli, 88 Privitera, 91 Raimondi, 97 Odoni. Coach: Massimo Da Rin

APPIANO: 32 Peiti (29 Gaiser), 6 Pichler, 9 Dellagiacoma, 24 Gamper, 71 Hofer, 75 Spitaler, 92 Pelletier, 3 Platzer, 12 M. Mair, 19 Unterrainer, 20 Engl, 21 L. Mair, 50 Spoegler, 76 Pajic, 80 Jaitner, 85 Scelfo, 91 Tombolato. Coach: Giovanni Marchetti

Spettatori 535