Vittoria anche a Laces, il Merano va in semifinale

(dal sito del Merano) – Dopo i primi minuti di studio, in cui entrambe le squadre, vista l’importanza della partita, sono state più che altro attente a non commettere errori, il Merano è passato in vantaggio al minuto 7, grazie a Cainelli, abile a sfruttare un perfetto assist di Plankl. Poco dopo il Vinschgau avrebbe avuto la possibilità di pareggiare, ma per fortuna del Merano il disco si ferma sopra la porta. Le Aquile, molto più disciplinate rispetto a gara 1, spingono molto nella zona venostana e si construiscono alcune buone chance. Una di queste, ottimamente sfruttata da Daniel Rizzi, porta i bianconeri al 2-0.
Nel secondo periodo Mitterer, uscito dalla panca puniti, avrebbe la grande occasione per firmare il 3-0, ma il suo breakaway viene fermato dal goalie avversario Rizzon. Poco dopo lo stesso Mitterer è costretto a tornare nella “panca dei cattivi”, e il Vinschgau sfrutta il powerplay dopo pochi secondi, portandosi sul 2-1. Il gol dà nuovo spirito ai venostani, che vanno anche vicini al pareggio, fermati solo dal sempre attento Quagliato. Al 35esimo minuto, grazie a una sassata di Rizzi dalla blu, il Merano si riporta a due lunghezze di vantaggio dagli Eisfix, e il tempo si chiude sul 3-1.

L’episodio decisivo della partita va in scena al minuto 50: Pohl, lanciato a rete in solitaria, viene fermato alla grande da Quagliato, il quale riesce poi a parare anche il successivo rebound. Dall’altra parte del ghiaccio Huber, autore ancora di un’ottima prestazione, si conferma infallibile quando i dischi diventano decisivi e segna il 4-1, che spegne la resistenza del Laces. Kobler, qualche istante dopo, insacca il gol del decisivo 5-1, dando partita e serie al Merano.
Con la vittoria di Laces le Aquile si guadagnano il pass per la semifinale, dove incontreranno la vincente di gara 3 tra Ora e Pergine (serie: 1-1).

Ahc Vinschgau Val Venosta – H.C. Merano Junior Picher 1-5 (0-2. 1-1. 0-2)
Marcatori: 7:00 (0-1) Patrick Cainelli (Franz Josef Plankl), 13:07 (0-2) Daniel Rizzi (Sebastian Thaler), 28:19 (1-2, Pp) Michael Stocker (Andres Pohl), 35:04 (1-3) Daniel Rizzi (Jan Mair), 52:25 (1-4) Daniel Huber, 53:09 (1-5) Stefan Kobler (Franz Josef Plankl)
Val Venosta: Rizzon A. (Pedross C.); Pircher R., Oester B., Pohl A., Mahlknecht P., Laimer Gerstl M., Von Pfostl L., Ilmer S., Santer N., Oberdörfer M., Stocker M., Strobl A., Virzi A., Nagl T., Tombolato R., Clemente M. Allenatore: Alfred Weindl
Merano: Quagliato M. (Quaglio S.); Mair J., Turrin F., Clementi B., Schwienbacher J., Oberfringer D., Tröger C., Mitterer T., Turrin D., Rizzi D., Rier M., Huber D., Cainelli P., Lombardi C., Thaler S., Plankl F., Guarise M., Kobler S. Allenatore: Massimo Ansoldi
Penalità: 18-14 (6-2, 6-8, 6-4)
Arbitro: Thomas Gasser (Andrea Carrito, Mirjam Gruber)


alleghe-comoMerano (1°) – Val Venosta (8°) Serie: 2-0
QUALIFICATO IL MERANO
Gara 1, mercoledì 18 febbraio ore 20.30 Merano – Val Venosta freccia 4-0
Gara 2, sabato 21 febbraio ore 20.00 Val VenostaMerano 1-5
ev. gara 3, martedì 24 febbraio ore 20.30 Merano – Val Venosta
Precedenti 2014-15: 4ª, 18 ottobre: 4-5 d.r. // 15ª, 4 gennaio: 3-1
La stagione scorsa: Piazzamenti: Merano in serie A2 – Val Venosta 8° // risultati: non ci sono precedenti