L’Ora vince a Pergine e si va alla bella

(com. stampa HC Pergine Sapiens) – Grande successo del Pergine Sapiens, che in gara-2 travolge l’Ora per 5-3, grazie ad una partita attenta in fase difensiva: i ragazzi di Korotvicka chiudono tutti gli spazi alle folate offensive atesine e non sbagliano praticamente nulla davanti a Fabris. Sarà quindi necessaria gara-3 per decidere chi passerà in semifinale.
Una partita subito brillante e molto combattuta, sin dalle prime battute: il Pergine Sapiens apre le danze al 8’ quando Pace raccoglie il puck dopo il palo colpito da Rodeghiero e lo spedisce in fondo al sacco per la gioia del pubblico biancorosso. L’Ora pareggia i conti al 11’ con Pircher, sfruttando la doppia superiorità numerica, dopo che Tononi aveva compiuto alcune pregevoli parate. La gioia atesina, tuttavia dura poco, perché prima Xamin lascia partire un bolide imparabile, poi allunga con una magia di Conci, che scarta il portiere e poi mette in rete.

Il secondo drittel si apre con una mischia prolungata davanti la gabbia di Tononi, interrotta dalla parata del goalie biancorosso. L’Ora attacca, cercando di accorciare le distanze, ma sbatte sull’attenta difesa del Pergine Sapiens; sono invece le linci ad incrementare il vantaggio con Gabri, servito alla perfezione da capitan Luca Rigoni. I padroni di casa si ributtano in avanti, sempre alla ricerca di una rete che potrebbe riaprire l’incontro, ma Tononi e compagni sono in serata, chiudendo qualunque spazio agli attacchi atesini.
Olivero scalda subito le pinze di Fabris nelle prime battute dell’ultimo parziale, mentre sul cambio di fronte il tiro di Decarli è respinto dalla difesa biancorossa. Gli ospiti premono, cercando di sfruttare il doppio vantaggio numerico, ma Tononi è in serata di grazie e para qualunque disco gli arrivi vicino. Il Pergine Sapiens, invece, colpisce al 7’ con Olivero, che trova lo spiraglio giusto per timbrare la quinta rete valsuganotta. La gabbia biancorossa cade solo nel finale, quando Tononi deve inchinarsi alle conclusioni di Decarli e Pircher.
Ora si prospettano sessanta minuti di fuoco per martedì prossimo, quando il Pergine Sapiens salirà sul ghiaccio di Egna, dove alle 20.45 incrocerà le stecche con gli Aurora Frogs.

Hockey Pergine Sapiens – Asc Ora Hockey 5-3 (3-1, 1-0, 1-2)
Marcatori: 8:35 (1-0, Pp) Fabrizio Pace (Davide Rodeghiero, Simone Olivero), 11:48 (1-1) Martin Pircher (Hannes Walter), 14:05 (2-1) Davide Xamin (Luca Rigoni, Davide Conci), 17:17 (3-1) Davide Conci (Davide Xamin), 28:06 (4-1, Pp) Radovan Gabri (Luca Rigoni, Fabrizio Pace), 47:07 (5-1, Pp) Simone Olivero (Luca Rigoni, Fabio Rigoni), 54:15 (5-2, Pp) Andreas Decarli (Tobias Brighenti Moretti), 59:29 (5-3) Martin Pircher (Stefan Vill)
Pergine: Tononi M. (Mantovani E.); Strazzabosco A., Sinosi F., Rigoni L., Marchesini L., Pace F., Munari N., Rodeghiero D., Brezzi N., Olivero S., Xamin D., Mattivi L., Raccanelli A., Ambrosi A., Chizzola A., Conci D., Rigoni F., Viliotti G., Gabri R. Allenatore: Jaromir Korotvicka
Ora: Fabris S. (Giovanelli T.); Vill S., Negri F., Nagele A., Pichler H., Tscholl M., Olivotto C., Walter H., Decarli A., Calovi P., Pircher M., Trentini F., Hanspeter M., Piroso A., Adergassen H., Zucal K., Zelger A., Brighenti Moretti T., Simonazzi M., Peiti M., Olivotto M. Allenatore: Roberto Chizzali
Penalità: 18-20 (6-6, 6-6, 6-8)
Spettatori: 310
Arbitro: Massimo De Col (Alberto Plancher, Federico Giacomozzi)


oraegna-pergineOra (4°) – Pergine (5°) Serie: 1-1
Gara 1, mercoledì 18 febbraio ore 20.45 Ora – Pergine freccia 3-2
Gara 2, sabato 21 febbraio ore 18.30 PergineOra 5-3
Gara 3, martedì 24 febbraio ore 20.45 Ora – Pergine
Precedenti 2014-15: 5ª, 23 ottobre: 2-3 ot // 16ª, 6 gennaio: 3-2
La stagione scorsa: Piazzamenti: Ora 2° – Pergine 3° // risultati: 3-0 e 4-1; 4-0 e 6-2 ai play-off

Tags: