Il Garmisch sfiora la vittoria, ma torna da Bergkamen a mani vuote

di G.D. 

EC BERGKAMENER BAREN – GARMISCH-PARTENKIRCHEN 4-2 (1-0, 1-0, 2-2) 

Il GAP di Eleonora Dalprà questo weekend è impegnato in una delle due lunghe trasferte al nord della Germania, nello specifico contro il Bergkamen dell’amica Sabina Florian.

La partita inizia già a buoni ritmi con le Orse padrone di casa che cercano subito di prendere in mano la partita e schiacciano il Gap nel proprio terzo, il lavoro paga e infatti al 14° del primo tempo le padrone di casa passano in vantaggio con Michelle Lùbbert. Il Gap non ci sta e prova a rendersi pericoloso con qualche ripartenza dei suoi attaccanti, ma il goalie avversario fa buona guardia e così si chiude il primo tempo. Il secondo tempo inizia come il primo con le orse in attacco grazie a una superiorità si portano sul 2 a 0. Il Gap assedia il terzo avversario, ma oggi sembra che il disco non voglia proprio entrare. Il secondo tempo si chiude sul 2 a 0. Nel terzo tempo le bavaresi si svegliano sfruttando bene una superiorità goal tutto “straniero” Dalprà-Bero accorciano le distanze. Due minuti dopo GAP affonda di nuovo il colpo e portano la partita in parità. Le orse sembrano aver perso la fiducia nei proprio mezzi e le bavaresi approfittano, non riuscendo però ad assestare il colpo del k.o. Quando sembra che la partita debba finire ai rigori ecco un brutto errore in disimpegno della difesa bavarese e l’attaccante del Bergkamen Michelle Lubert non si fa pregare 3 a 2. Il Gap accusa il colpo e dopo nemmeno un minuto subiscono un altro goal sempre per mano di Michelle Lubert che firma così la tripletta  Uno due micidiale e così finisce 4 a 2 Bergkamen. Partita piacevole e risultato meritato da parte del Bergkamen.

 

EC BERGKAMENER BAREN – GARMISCH-PARTENKIRCHEN 4-3 (1-1, 1-2, 2-0)

 Seconda partita prima di ritornare a casa per le nostre ragazze.

Questa volta sono le bavaresi che partono forte e dopo un minuto Alexandra Bero nuovo acquisto del GAP sigla l’uno a zero. Il GAP sembra crederci, ma dopo ripetuti attacchi sono le stesse a subire l’uno a uno e così si chiude il primo tempo. Nel secondo tempo le parti si invertono e vedono dopo 4 minuti di nuovo le padrone di casa in vantaggio. Il Gap non demorde e 4 minuti dopo trova il pareggio con Regina Egert. Il secondo tempo vede le squadre alla ricerca del vantaggio, ma entrambi i portieri fanno buona guardia. A sette minuti dalla fine del secondo è uno svarione della difesa delle orse a spianare la strada a Eleonora Dalprà che a tu per tu con il portiere non sbaglia e porta in vantaggio il Gap. Il terzo tempo è un assedio da parte delle padrone di casa che con due goal in otto minuti, segnati da Michelle Lubert e Jennifer Wieser chiudono definitivamente il conto. Partita a mio avviso gettata al vento dal GAP, bei due tempi e nel terzo non pervenute, forse con la testa ancora nello spogliatoio. Le squadre comunque si equivalgono per forza fisica e tecnica, quindi gli episodi possono spostare l’ago della bilancia in favore di una o dell’altra squadra.

Prossimo impegno per le  ragazze del Gap il 17.11 in casa contro le campionesse di Germania del Planegg