Il Lubiana si conferma: belle vittorie di Fassa, Feldkirch, Buam, Lustenau e Val Pusteria

—————————————————————————————————————————————–
Il Lubiana vince 4-1 il match clou della serata. Il risultato finale premia la formazione di casa, sicuramente al di là dei suoi meriti in quanto il match è stato giocato sul filo dell’equilibrio fino a meno di due minuti dalla fine. A 2:08 dalla sirena, Coach Petri Mattila chiama il time out: i suoi sono sotto di un goal (2-1) e si rende necessaria la mossa della disperazione, quella cioè di tirar fuori il portiere per sostituirlo con un uomo in più di movimento. I giallo-rossi hanno a disposizione un ingaggio nella fase d’attacco e credere nella possibilità di allungare il match fino ai supplementari non pare un’utopia. Purtroppo la mossa, tecnicamente condivisibile, si rivela un clamoroso boomerang poiché dopo 27 secondi dall’uscita di Vallini, Ziga Pance con un rasoghiaccio dalla linea rossa di metà campo infila il puck nella gabbia incustodita. Mattila fa rientrare il suo goalie ma, nell’azione successiva, dopo appena 25 secondi dal goal del 3-1, Ales Music parte in velocità dal suo terzo, entra nello slot e con un numero da circo, di rovescio, segna il goal del definitivo 4-1. Abbiamo preferito svolgere il film della partita dalla fine poiché nella sfida dell’Hala Tivoli, l’espressione latina “In cauda venenum” dipinge alla perfezione quanto accaduto stasera.

La gara che si è giocata sul ghiaccio sloveno era sicuramente il “Match-clou” di questa ultima giornata dell’anno 2020. Una sfida che metteva di fronte gli ultimi Campioni AHL ed i Campioni d’Italia in carica. I Leoni giallorossi, nell’occasione, recuperavano il loro fromboliere Steven McParland mentre nelle file degli sloveni Paavo Hölsä, assente dal 5 dicembre, riprendeva il suo posto a difesa della gabbia dando una maggiore solidità al gioco difensivo dei Draghi Verdi. Nel primo tempo l’Asiago con una splendida azione di controfuga trovava il vantaggio grazie proprio al rientrante McParland che, servito in velocità riusciva ad involarsi solo soletto ed a battere il portiere finlandese. Gli sloveni ribaltavano il risultato con due segnature siglate, rispettivamente all’inizio ed alla fine dei secondi venti minuti di gioco. Il tempo di mezzo infatti si apriva con un goal in power play di Gal Koren (Magnabosco in panca puniti) mentre il vantaggio della formazione di casa, arrivava a soli 35 secondi dalla sirena grazie ad una grande performance di Alexander Magovac. Nel terzo tempo l’equilibrio regnava sovrano e le due formazioni si equivalevano in giocate ed occasioni, almeno per i primi diciotto minuti. Poi, come narrato, l’Asiago era obbligato a cercare di forzare questo impasse ma la (logica) mossa della disperazione non dava i frutti auspicati. Concludiamo dicendo che nelle file dei Draghi, non vedremo almeno per il momento Jan Drozg. L’attaccante ha salutato compagni e tifosi già prima di Natale ed è ritornato in Nord America. Il giocatore di Maribor, draftato NHL e nell’orbita dei Pittsburgh Penguins, in questo scorcio di stagione ha realizzato 17 punti in 10 partite e, indubbiamente, la sua partenza lascerà un vuoto nell’attacco dei Draghi Verdi che, peraltro, devono fare i conti anche con l’assenza del loro migliore “cecchino”: Tadej Cimzar.
Mercoledì 30.12.2020 ore 19:15, Hala Tivoli di Lubiana
HK SZ Olimpija Lubiana – Migross Supermercati Asiago Hockey 4 – 1 (0-1, 2-0, 2-0)
Scontri diretti assoluti in Alps: 8:2 HKO ASH.
Arbitri: BAJT, FAJDIGA, Arlic, Pagon
MARCATORI: 16:16 0:1 EQ ASH Steven McParland (Stefano Marchetti); 21:37 1:1 PP1 HKO Gal Koren (Stebih – Sotlar); 39:26 2:1 GWG EQ HKO Alexander Magovac (Planko – Music); 58:21 3:1 EN EQ HKO Ziga Pance; 58:46 4:1 EQ HKO Ales Music (Brus – Zajc).
—————————————————————————————————————————————–
Un goal di Jordan Pfennich a poco più di setti minuti dalla sirena, spezza l’equilibrio del derby austriaco fra VEU Feldkirch e EC Die Adler Stadtwerke Kitzbühel, regalando la vittoria ed i tre punti alla formazione allenata da Michael Lampert. I Tirolesi, alla loro quinta sconfitta consecutiva, scivolano in classifica generale al tredicesimo posto.
Mercoledì 30.12.2020 ore 19:30. Voralberghalle di Feldkirch
VEU Feldkirch – EC Die Adler Stadtwerke Kitzbühel 2 – 1 (0-0, 1-0, 1-1)
Scontri diretti assoluti in Alps: 14:4 VEU KEC
Arbitri: HUBER, OREL, Rinker, Spiegel
MARCATORI: 35:51 1:0 PP1 VEU Gehringer (Mairitsch – Stanley); 49:55 1:1 EQ KEC Dinhopel (Ranftl – Karitnig); 52:43 2:1 GWG EQ VEU Pfennich (Samardzic – Stanley).
—————————————————————————————————————————————–
Seconda vittoria in cinque giorni dei Fassa Falcons nei confronti del Cortina Hafro. I trentini hanno ripetuto la positiva prestazione messa in mostra nella gara del boxing game disputato all’Olimpico, ed hanno prevalso all’overtime. Il Cortina gioca un brutto primo tempo e chiude i primi venti minuti sotto di un goal (2-1) il secondo tempo la formazione di Machacka si muove meglio e con una doppietta di Remy Giftopoulos ribalta il risultato. Capitan Martin Castlunger sigla il suo secondo personale goal della serata e le formazioni vanno al secondo tè sul risultato di parità. Nel terzo drittel il Fassa ottiene il doppio vantaggio incoraggiato anche da una doppia disattenzione difensiva degli scoiattoli. Il Fassa pare avere saldamente in pugno la gara ma quando a poco più di sette dal temine Mike Cazzola accorcia le distanze, i Falcons perdono la tramontana e prima Castlunger poi Hermansson, si debbono accomodare nel pancone dei “penitenti”. Il Cortina in 5 vs 3 riesce a pareggiare ma non sfrutta la ghiotta occasione per far suo il match nei sessanta regolamentari. All’Overtime dopo un forcing furibondo, proprio il rientrante Joseph Mizzi regala ai suoi una vittoria che potrebbe riaprire anche la corsa alla qualificazione del Play-Off scudetto.
Mercoledì 30.12.2020 ore 19:30. Gianmario Scola di Alba di Canazei
SHC Fassa Falcons – S.G. Cortina Hafro 6 – 5 O.T. (2-1, 1-2, 2-2, 1-0)
Scontri diretti assoluti in Alps: 11:4 SGC
Arbitri: LAZZERI, LEGA, Bedana, Piras,
MARCATORI: 07:36 0:1 EQ SGC Michele Zanatta (Alvera); 07:52 1:1 EQ FAS Martin Castlunger (Iori); 14:40 2:1 GWG PP1 FAS Joseph Mizzi (Roland Hofer – Eastman); 24:31 2:2 EQ SGC Remy Giftopoulos (Barnabo – Cazzola); 29:24 2:3 GWG PP1 SGC Remy Giftopoulos (Cazzola – Phil Pietroniro); 32:29 3:3 EQ FAS Martin Castlunger (Iori – Hermansson); 45:59 4:3 GWG EQ FAS Edoardo Caletti (Hermansson – Tedesco); 47:41 5:3 EQ FAS Mans Hermansson (Tedesco – Mizzi); 52:50 5:4 EQ SGC Mike Cazzola (Remy Giftopoulos Renato Vallazza); 58:51 5:5 PP2 SGC Michele Zanatta (Giftopoulos – Emanuel Larcher); OT 62:55 6:5 GWG EQ FAS Joseph Mizzi (Pace).

—————————————————————————————————————————————
Nell’ennesima edizione del Derby del Voralberg, il Lustenau stravince per 5 – 1 contro il Bregenzerwald. Per i padroni di casa vano a segno: due volte D’Alvise, Max Wilfan, Grabher Meier e Ozolins. I “ Wälder” che avevano recentemente battuto sia il Lustenau che il Feldkirch, interrompono la incredibile striscia positiva di sette vittorie consecutive.
Mercoledì 30.12.2020 ore 19:30. Rheinhalle di Lustenau.
EHC Lustenau – EC Bregenzerwald 5 – 1 (1-1, 2-0, 2-0)
Scontri diretti assoluti in Alps: 10:6 EHC ECB
Arbitri: HOLZER, WALLNER, Kainberger, Wimmler,
—————————————————————————————————————————————
I Buam chiudono l’anno sportivo 2020 con una larga vittoria ai danni del Val Gardena. Il cammino della formazione di Collalbo, alquanto rallentato dalle ultime tre sconfitte nelle quattro gare disputate. Dopo 8‘06” di gioco Lang tra i padroni di casa e Samuel Moroder dei gardenesi devono andare a sedersi in panca puniti. Nella fase di gioco in 4 contro 4 i Rittner Buam trovano la porta dopo soli 12 secondi con Lutz, che si inoltra nello slot e realizza una rete esemplare su un assist perfetto di Marzolini. Anche dopo essere passata in vantaggio la squadra di Heiskanen fa la partita, mentre da parte gardenese non c’è molto da vedere. La rete del 2:0 arriva dopo un quarto d’ora, quando Gabri aggira la porta, posiziona il disco per Quinz e il numero 14 del Renon tira il puck oltre la linea (14’22”). Con Sullmann in panca puniti, la squadra di Collalbo sfrutta con freddezza il power play: dopo una rapida staffetta tra i giocatori dei Rittner Buam, Tudin passa il puck a Sharp che segna la rete del 3:0 (17’35”). Le due segnature di Willeit e Simon Kostner non cambiano il risultato finale. I Rittner Buam saranno nuovamente impegnati a inizio anno nuovo. Sabato 2 gennaio il team di Santeri Heiskanen sarà ospite dei Lupi dell‘HC Pustertal, che stasera hanno sconfitto i Wipptal Broncos Weihenstephan per 4:1. L’inizio della partita è previsto per le ore 20.
Mercoledì 30.12.2020 ore 20:00 Rittner Arena di Collalbo
Rittner Buam – HC Gherdëina valgardena.it 4 – 1 (3-0, 0-1, 1-0)
Scontro diretti assoluti in Alps: 10:1 RIT GHE
Arbitri: BENVEGNU, PINIE, Fleischmann, Mantovani,
MARCATORI: 1:0 Andreas Lutz (8’18”), 2:0 Stefan Quinz (14’22”), 3:0 MacGregor Sharp (17’35”/PP), 3:1 Willeit (26’44”), 4:1 Simon Kostner (53’18”)
—————————————————————————————————————————————
Dopo la bella vittoria di Selva di Val Gardena, il Val Pusteria si ripete anche stasera e resta agganciato all’alta classifica. I Lupi ottengono stasera la quinta vittoria nelle ultime sei gare disputate. La formazione di Luciano Basile ipoteca i tre punti già nel primo drittel nel quale, in appena quattro minuti, va a segno ben tre volte. Intorno alla metà del secondo tempo un botta e risposta tra Tommaso Traversa e Paul Einsendle fissa il risultato sul 4-1 finale. I prossimi due impegni dei giallo-neri sono fissati per sabato 2 gennaio allorquando i Rittner Buam arriveranno a Brunico, e per lunedì 4 gennaio data in cui i Lupi ospiteranno l’Asiago Hockey.
Mercoledì 30.12.2020 ore 20:00. Lungo Rienza di Brunico.
HC Pustertal Wölfe – Wipptal Broncos Weihenstephan 4 – 1 (3-0, 1-1, 0-0)
Scontri diretti assoluti in Alps: 11:3 PUS WSV
Arbitri: EGGER, STEFENELLI, De Zordo, Slaviero
MARCATORI: 13:43 1:0 GWG EQ PUS Simon Berger (Cianfrone); 16:44 2:0 EQ PUS Brett Perlini (Carozza); 17:43 3:0 EQ PUS Viktor Schweitzer (Cianfrone – Lee); 26:06 4:0 PP1 PUS Tommaso Traversa (Glira); 34:22 4:1 PP1 WSV Paul Eisendle (Hannoun – Gooch).

Tags: