IHL: nuove capoliste nei due Gironi

Prosegue il duello tra Varese e Merano per la supremazia nel Master Round: il quinto turno ha sancito il sorpasso dei Mastini sulle Aquile, cadute in quel di Pergine. L’Appiano riscopre il gusto della vittoria. Complice il turno di riposo del Valdifiemme, Caldaro ed Alleghe si riprendono la testa del Qualification Round con due successi esterni.

Sfuggiti i tre punti contro il Varese, il Pergine si riscatta piegando il Merano con il risultato di misura di 2-1: sullo 0-0 il match è vivacizzato dalla scaramuccia tra Luca Franza e Manuel Lo Presti al 17’; per vedere il primo goal, realizzato da Michael Buonassisi, i 100 spettatori devono attendere il 31’. Le Linci difendono con le unghie il vantaggio, tuttavia al 58’ Lo Presti trova la via del pareggio; il grido di gioia è strozzato in gola 40” più tardi da Francesco Valorz, il quale infligge alle Aquile la seconda sconfitta del Master Round.

Il Varese prende “il disco” al balzo per agguantare il primo posto del Master Round piegando al Cotta Morandini di Torre Pellice la ValpEagle: al 7’ Daniele Odoni intercetta il puck in zona d’attacco e lo deposita alle spalle di Simone Armand Pilon. L’estremo difensore biancorosso regge alle folate avversarie fino all’inizio del secondo tempo, durante il quale deve arrendersi ad Andrea Vanetti e Daniel Tedesco, in power play. I padroni di casa tentano per due volte di rimanere in partita con l’iniziativa di Moreno Rosso e il power play concretizzato da Aleksandr Petrov, la risposta dei bosini avviene per mezzo delle stecche di Marco Franchini e Daniele Odoni. La sfida è chiusa al 59.46 da Francesco Borghi, in situazione di uomo in più.  

L’Appiano ottiene la prima vittoria nella seconda fase del torneo ed interrompe il digiuno che durava dal 29 dicembre, grazie alla rete di Alex Gamper, in superiorità, e la doppietta di Andrea Maino, il quale con un goal a porta vuota, annulla il tentativo di Gunnar Braito di riaprire l’incontro nei minuti finali.

Osservato il turno di riposo Il Caldaro riprende il cammino nel Qualification Round regolando a domicilio l’Unterland Cavaliers con una rete per periodo di Maximilian Sölva, Michael Felderer, entrambi in power play, e Michael Sölva. Al 59.31 Michael Buonincontri, in situazione di uomo in più, nega lo shutout a Daniel Morandell.

Da Como rimbalza l’eco della vittoria in rimonta dell’Alleghe: dopo un primo tempo in cui a far pendere l’ago della bilancia dalla parte del Como è una doppia superiorità finalizzata da Gianluca Tilaro, le Civette escono allo scoperto dalla frazione centrale pareggiando con Joonas Huovinen. I primi 4’ del terzo tempo servono agli ospiti per incanalare la gara sui binari del successo con le reti di Milos Ganz, in power play, e Manuel Da Tos. A 31” dalla fine Edgar De Toni cala il poker biancorosso.

 
Risultati 5a giornata
sabato 1 febbraio
Master Round
Appiano – Bressanone 3-1
Pergine – Merano     2-1
ValpEagle – Varese   2-6

Qualification Round
Como – Alleghe       1-4
Unterland – Caldaro  1-3
Riposa: Valdifiemme

Classifica Master Round
1.Varese      26 punti (5 partite)
2.Merano      25 (5)
3.Pergine     21 (5)
4.Bressanone  17 (5)
5.ValpEagle   17 (5)
6.Appiano     13 (5)

Classifica Qualification Round
1.Caldaro     16 punti (4
partite)
2.Alleghe     16 (4)
3.Valdifiemme 15 (4)
4.Unterland   10 (4)
5.Como         5 (4)

Prossimo turno
giovedì 6 febbraio
Master Round
Appiano – Varese
Bressanone – Merano
ValpEagle – Pergine

Qualification Round
Como – Caldaro
Valdifiemme – Alleghe
Riposa: Unterland

Tags: