IHL: Merano torna padrone del Master Round. Il Valdifiemme insegue il Caldaro nel Qualification Round

Ad una settimana di distanza il Merano replica a Varese il successo della finale di Coppa Italia e strappa ai Mastini il primo posto in classifica del Master Round. Alle loro spalle la ValpEagle affianca il Pergine, crollato in casa contro il Bressanone. Nel Qualification Round, Caldaro a valanga sull’Alleghe; il Valdifiemme costringe alla resa i Cavaliers della Bassa Atesina. La IHL torna giovedì con secondo turno infrasettimanale in calendario.

Il Merano non fa sconti al Varese e si aggiudica il match clou della terza giornata di Master Round: Mitch Nardi colpisce a freddo dopo appena 12” dall’ingaggio iniziale, i Mastini provano a rialzarsi, ma 6’ più tardi incassano un altro schiaffo da Manuel Lo Presti in power play; metabolizzato lo 0-2 i padroni di casa escono alla distanza, guidati da Domenico Perna e Marcello Borghi negli ultimi 5’ della prima frazione raggiungono il pareggio. Alla ripresa del gioco Andreas Radin riporta in vantaggio le Aquile, mentre Thomas Mitterer e Nardi mettono una serie ipoteca sulla vittoria, nonostante la rete a 10” dal secondo riposo di Simone Asinelli. L’attaccante giallonero dà a coach Massimo Da Rin la possibilità di inserire l’uomo di movimento in più nel finale di gara che, tuttavia, non sortisce il risultato desiderato e spalanca la strada a Lo Presti per il 6-3 definitivo realizzato a porta vuota.

Il Pergine non sfrutta la sconfitta del Varese per accorciare le distanze in classifica, le Linci vengono superate dal Bressanone davanti al pubblico amico con il risultato di 7-3: i Falcons costruiscono il successo nella prima mezz’ora bucando la gabbia di Robin Quagliato con Matt O’Shaughnessy, Christian Mair e Federico Demetz (quest’ultimi due in power play). Nella seconda parte dell’incontro le marcature non trovano soluzione di continuità, negli ultimi 5’ Alex Zecchetto, in superiorità, ed O’Shaughnessy chiudono la contesa.

I trentini sono raggiunti al terzo posto dalla ValpEagle: i torresi, trovato l’1-0 in situazione di uomo in più, subiscono il sorpasso dell’Appiano a segno con Alex Jaitner e Markus Mair. Tra il secondo e il terzo tempo Alex Bertin e Marco Pozzi (in power play) ribaltano il punteggio a favore dei piemontesi. L’attaccante è chiamato 2’ più tardi ad annullare il pareggio di Fabian Platzer, alla prima rete con i Pirati da quando è tornato in Italia dopo la breve esperienza negli Stati Uniti. Al 56’ Lorenzo Penna mette in cassaforte i tre punti con il goal della sicurezza.

Nel Qualification Round il Caldaro strapazza l’Alleghe con un sonoro 9-2 e rimane primo in classifica solitario: nonostante la frazione iniziale è di marca veneta, le Civette sono beffate da Michael Sölva. Gli altoatesini dilagano dal secondo tempo, a fine gara i migliori marcatori risulteranno Florian Wieser, autore di 4 punti (2 goal e 2 assist), Simon Mattsson (2 goal e 1 assist), Rapahel Felderer e Luca de Donà, entrambi a referto con 1 goal e 2 assist.

Il Valdifiemme incamera la seconda vittoria consecutiva e insegue gli altoatesini ad un punto di distanza: a Egna s’impongono con un secco 3-0 maturato con due reti in situazioni speciali di Loris Vicenzi (in power play) e Paolo Nicolao (in inferiorità) nel primo tempo e quella di Enrico Chelodi a 22” dalla fine.

 
Risultati 3a giornata
sabato 25 gennaio
Master Round
Pergine – Bressanone    3-7
ValpEagle – Appiano     5-3
Varese – Merano         3-6

Qualification Round
Caldaro – Alleghe       9-2
Unterland – Valdifiemme 0-3
Riposa: Como

Classifica Master Round
1.Merano      22 punti (3 partite)
2.Varese      21 (3)
3.ValpEagle   17 (3)
4.Pergine     17 (3)
5.Bressanone  14 (3)
6.Appiano     10 (3)

Classifica Qualification Round
1.Caldaro     13 punti (3 partite)
2.Valdifiemme 12 (3)
3.Alleghe     10 (2)
4.Unterland   10 (2)
5.Como         5 (2)

Prossimo turno
giovedì 30 gennaio
Master Round
Bressanone – ValpEagle
Merano – Appiano
Varese – Pergine

Qualification Round
Alleghe – Unterland
Valdifiemme – Como
Riposa: Caldaro

Tags: