Grande equilibrio: quattro delle otto sfide si risolvono dopo il 60° minuto

Ben quattro delle otto gare in programma questo sabato si concludono dopo i sessanti minuti regolamentari, a riprova di un torneo, tutto sommato equilibrato e, sicuramente, appassionante.
Il Val Pusteria conquista la sua undicesima vittoria consecutiva, sbancando il ghiaccio di Klagenfurt, nonostante la buona partenza della “Cenerentola Carinziana”. Alle spalle dei Pusteresi, si fa sotto il Lubiana che, nel bellissimo derby sloveno, sgonfia le ambizioni dello Jesenice, sconfitto davanti al proprio pubblico con un pesantissimo 4 a 0. Renon e Salisburgo continuano a risalire la classifica mentre l’Asiago fa un imprevedibile passo falso nel match casalingo contro il Kitzbühel. Il Milano, pur con l’apporto del nuovo acquisto Riley Brace, ex Cortina, e grande top scorer della AHL negli ultimi due anni, fatica moltissimo ad aver ragione del Fassa. Vipiteno e Cortina vincono dopo la sirena dei sessanta minuti.

Il derby sloveno, disputato davanti ad una fantastica cornice di pubblico (3000 spettatori), vede la travolgente vittoria dell’Olimpia Lubiana (nella foto). I Red Steelers si presentano al face off nella consueta maglietta rossa con banda bianca, caschetto rosso e pantaloni neri mentre i Draghi vestono nella tradizionale nella maglia bianca con banda verde, caschetto bianco e pantaloni verdi. Dopo una sfuriata iniziale dei padroni di casa, al minuto 3:15, è il Lubiana, un po’ a soprpresa, a passare in vantaggio. Il disco viene servito nello slot da Anej Kujavec ad Aliaz Chvatal che, sull’uscita, supera il portiere. I padroni di casa accusano il colpo ed al 06:39, su situazione di Power Play, subiscono il raddoppio di Ales Kranjc, il quale, su passaggio all’indietro di Kristjan Cepon, dalla distanza, trova l’angolo alto della gabbia difesa da Clarke Saunders. I Red Steelers rischiano la goleada e, poco dopo il loro portiere li salva da un ravvicinata conclusione di Kristjan Cepon. Lo 0 a 3 è solo rimandato all’inizio del secondo drittel, allorquando, sempre in situazione di Power Play, Gal Koren, al 22:13, trova l’angolino della porta dei Red Steelers. Lo 0-4 è la fotografia della confusione fisica e mentale dello Jesenice poiché, a dieci minuti dalla sirena, su un innocuo tiro di Miha Zajc, un difensore, con un goffo rinvio, pone il disco alle spalle dell’esterrefatto portiere di casa. Il derby sloveno va quindi al Lubiana che dimostra una condizione, nettamente superiore a quella dello Jesenice.

HDD SIJ Acroni Jesenice vs. HK SZ Olimpija Lubiana 0 – 4 (0-2, 0-1, 0-1)
Sabato 27.10.2018, 18:00: Palaghiaccio Podmezakla di Jesenice.
Arbitri: DURCHNER, OFNER, Giudici di Linea: Bedynek, Snoj.

Il Milano, davanti a 1020 spettatori, vince, soffrendo, in rimonta contro un generosissimo Fassa. I Trentini che dopo ventisette minuti conducevano per 3 a 0, (in rete Bresciano, Gran e Iori) si aspettavano ben altro epilogo. Ma la voglia del Milano di regalare al suo splendido pubblico, una vittoria di prestigio, è talmente forte che, a cinque dalla sirena, con le reti di Asinelli, Maks e Riley Brace, il risultato ritorna in parità. L’epilogo arriva al 56:27 quando Guillaime Doucet regala ai meneghini il goal della vittoria.
Hockey Milano Rossoblu vs. HC Fassa Falcons 4 – 3 (0-1, 2-2, 0-2)
Sabato 27.10.2018, ore 19:00: Palaghiaccio Agorà via dei Ciclamini Milano.
Arbitri: F. GIACOMOZZI, RUETZ, Giudici di Linea: Terragni, Vignolo.

Il Vipiteno si addormenta sull’ampio vantaggio raggiunto (6-3) e subisce l’imprevisto recupero degli Orsi Polari che costringono i Broncos a giocarsi la vittoria all’overtime. Da segnalare tra le fila dei padroni di casa, la buona prestazione, in fase realizzativa, di Kyle Just autore, oltreché del goal decisivo anche di altre due realizzazioni.
Wipptal Broncos Weihenstephan vs. EK Die Zeller Eisbären 7 – 6 O.T. (2-1, 4-2, 0-3, 1-0)
Sabato 27.10.2018, ore 19:30: Weihenstephan Arena di Vipiteno.
Arbitri: STRASSER, VIRTA, Giudici di Linea: M. Cristeli, Martin.

La capolista arriva nel capoluogo della Carinzia priva di Teemu Virtala, Ivan Althuber e Cody Corbett. Coach Petri Mattila, iscrive al referto i giovani Steinkasserer e Großgasteiger, mentre concede una pausa al portiere Furlong e fa debuttare, a difesa della gabbia, il giovanissimo Hannes Stoll. Le giovani giubbe rosse con Wolfgang Puff trovano il vantaggio nel primo drittel. Alla fjne del tempo i Lupi pareggiano con Max Oberrauch. Il Team di Petri Mattila, pure rimaneggiato per l’assenza, per infortunio, di due dei quattro stranieri iscritti al roster, dilaga nel secondo tempo. In meno di dieci minuti i Giallo-Neri vanno a bersaglio ben cinque volte: ancora con Max Oberrauch, quindi con Raphael Andergassen ed Armin Hofer e, ancora due volte, con Simon Berger. Cinque segnature inframezzate dalle due traverse colpite da Armin Helfer e Raphael Andergassen. Nel terzo drittel, infine, le reti di Markus Gander e Niklas Würschl portano il risultato sul 7 a 2 definitivo.
EC-KAC II vs. HC Val Pusteria Lupi 2 – 7 (1-1, 0-5, 1-1)
Sabato 27.10.2018, ore 19:30: Stadthalle di Klagenfurt.
Arbitri: METZINGER, T. PAHOR, Giudici di Linea: Arlic, Miklic.

Un rigore trasformato dallo svedese Oliver Nordberg regala la vittoria esterna al Salisburgo. Sul ghiaccio di Dornbirn gli ospiti partono bene ma subiscono nel secondo drittel il ritorno dei „Wälder“. Il terzo tempo e l’overtime, non modificano il risultato di parità. La gara si decide ai tiri di rigore che sorridono ai giovani salisburghesi che continuano la scalata alle alte posizioni della classifica.
EC Bregenzerwald vs. Red Bull Hockey Juniors 3 – 4 d.t.r. (0-2, 3-1, 0-0, 0-0, 0-1)
. Sabato 27.10.2018, ore 19:30: Messestadion di Dornbirn
Arbitri: HOLZER, LOICHT, Giudici di Linea: Reisinger, Rinker.

Il Cortina trova l’acuto sul ghiaccio della Rheinhalle di Lustenau. Dopo il goal di Franz, la pattuglia di Giorgio De Bettin, ribalta il risultato con Francesco Adami e Tommaso Alvera. I Leoni gialloverdi pareggiano prima della sirena con Grabher Meier e l’overtime trascorre senza che nessuna delle due formazioni realizzi il goal della vittoria. La gara, perciò, si decide ai tiri di rigore ed è Riccardo Lacedelli a regalare la vittoria ai suoi: due punti che migliorano la classifica degli ampezzani.
EHC Alge Elastic Lustenau vs. Sportivi Ghiaccio Cortina Hafro 2 – 3 d.t.r. (1-1, 0-1, 10, 0-0, 0-1) . Sabato 27.10.2018, ore 19:30: Rheinhalle di Lustenau.
Arbitri: GAMPER, LENDL, Giudici di Linea: Kainberger, Oberhuber.

I Buam bissano la vittoria ottenuta giovedì sera contro il Bregenzerwald. Una doppietta di Johan Eriksson ed un goal di Philipp Pechlaner regalano, stasera, i tre punti al Renon che, dopo la qualificazione alla fase finale della Continental Cup, si sta riprendendo anche in Campionato AHL, ed ha ottenuto sei punti nelle ultime due partite. Per il Feldkirch la doppia trasferta in Italia, si conclude con la conquista di due soli punti. Un risultato che ridimenziona, di fatto, le ambizioni di alta classifica della formazione austriaca.
Rittner Buam vs. VEU Feldkirch 3 – 2 (2-0, 1-2, 0-0)
Sabato 27.10.2018, ore 20:00: Rittner arena di Collalbo (BZ).
Arbitri: FAJDIGA, LESNIAK, Giudici di Linea: Bedana, Bergant.

Una doppietta di Marco Rosa nel primo tempo, ed una successiva realizzazione di Alexander Gellert, sembravano poter spalancare le porte della vittoria dei Campioni AHL che, invece, un po’ a sorpresa, subiscono il ritorno delle Aquile di Kitzbühel che, sfruttando tre situazioni di power play, trovano un sorprendente pareggio che mantengono fino al sessantesimo. Il risultato non cambia neppure durante il tempo supplementare. La sfida si risolve quindi ai tiri di rigore ed Adam Havlik è l’autore del rigore decisivo che regala i due punti ai tirolesi.
Migross Supermercati Asiago Hockey 1935 vs. EC „Die Adler“ Stadtwerke Kitzbühel 3 – 4 d.t.r. (2-0, 1-1, 2-0, 0-0, 0-1) .
Sabato 27.10.2018, ore 20:30: Palaghiaccio Hodegart di Asiago.
Arbitri: A. LAZZERI, PINIE, Giudici di Linea: Piras, Rigoni.

CLASSIFICA GENERALE
1 Val Pusteria (11 +34) 33 punti
2 Olimpia Lubiana (11 +31) 27 punti
3 Asiago (12 +15) 27 punti
4 Lustenau (11 +25) 25 punti
5 Feldkirch (12 +12) 22 punti
6 Salisburgo II (12 +8) 23 punti
7 Jesenice (11 +18) 21 punti
8 Vipiteno (11 +15) 20 punti
9 Renon (10 +1) 15 punti
10 Kitzbühel (11 -11) 15 punti
11 Cortina (12 -09) 15 punti
12 Gherdëina (11 -18) 12 punti

13 Zell am See (11 -11) 11 punti
14 Bregenzerwald (13 -19) 10 punti
15 Milano Rossoblu (11 -19) 8 punti
16 Fassa Falcons (10 -20) 2 punti
17 Klagenfurt II (12 -54) 2 punti.

Come noto le sfide di Alps Hockey League tra le formazioni italiane, oltre a quella del campionato trans nazionale, valgono anche per la classifica del campionato IHL serie A, o meglio per la determinazione delle griglia delle quattro formazioni che disputeranno la “Final Four” per l’assegnazione dello ottantacinquesimo titolo di Campione d’Italia.
Questa, ad oggi, la Classifica Generale:

CLASSIFICA GENERALE per qualificazioni alla Final Four Scudetto
1 HC Lupi Val Pusteria 15 punti (5 partite goal fatti 16, goal subiti 5; differenza reti + 11)
2 Migross, Supermercati Asiago 7 punti (3 partite, goal fatti 11, subiti 6;differenza reti + 3)
3 Hockey Milano Rossoblù 6 punti (3 partite, goal fatti 9, goal subiti 10; differenza reti – 1)
4 Rittner Buam, 6 punti (4 partite, goal fatti 11, goal subiti 9; differenza reti + 2)

5 Vipiteno Wipptal Broncos Weihenstephan 4 punti (4 partite, goal fatti 13, goal subiti 13; differenza reti + 0)
6 Sportivi Ghiaccio Cortina Hafro 3 punti (3 partite, goal fatti 4, goal subiti 8; differenza reti – 4)
7 HC Gherdëina valgardena.it 3 punti (4 partite, goal fatti 7, goal subiti 16; differenza reti – 9)
8 HC Fassa Falcons 0 punti (4 partite, goal fatti 8, goal subiti 14; differenza reti – 6)

Tags: