L’Asiago sbanca l’Arena Ritten e conquista la vetta della classifica

Alps Hockey League, round 27:
L’Asiago mette al tappeto il Renon e conquista, per la prima volta dalla nascita della AHL, la testa della classifica del torneo transnazionale. Nelle altre sfide in programma spiccano le vittorie di Vipiteno, Bregenzerwald e Cortina, che mantengono le tre formazioni in piena corsa per la conquista di una posizione che consenta l’accesso ai Play-Off.

Sab, 20.01.2018: Rittner Buam – Migross Supermercati Asiago Hockey 1:4 (0:2, 0:2, 1:0)
Alzi la mano che si sarebbe immaginato una partenza così devastante dell’Asiago!!! Alzi una mano chi, alla vigilia, avrebbe scommesso che dopo neppure 100 secondi dal face-off il match fosse già così, pesantemente compromesso per i campioni d’Italia, già sotto di due goal!!! Noi crediamo che neppure tra i più sfegatati tifosi del team di Tom Barrasso, ci si immaginasse un Asiago così presente, così forte, così pronto a dimostrare sul ghiaccio la sua prorompente vitalità offensiva. Tornando alla cronaca, il primo goal degli ospiti arriva dopo appena trentasei secondi, grazie a Federico Pace, che, sul rebound successivo ad un tiro di Alex Gellert, infila il puck tra i gambali di Patrick Killeen. Passano altri sessanta secondi ed il raddoppio arriva su un piatto d’argento. L’azione è simile ma cambiano i protagonisti, questa volta il tiro è di Michele Stevan, sporcato da Simone Oliviero e sul rebound è Matteo Tessari ad impossessarsi del rimbalzo realizzando il 2:0. La mazzata per i Buam è violenta, la formazione di Riku LEHTONEN, cerca di reagire al colpo ricevuto, mettendo pressione dalle parti di Frederic Cloutier ma il risultato non cambia ed è anzi l’Asiago a sfiorare la terza segnatura quando il palo dice di no ad una conclusione di Davide Dal Sasso.

Nel secondo tempo, i Rittner Buam spingono ancora, cercando di riaprire il risultato ma l’Asiago, giocando in controfuga, crea enormi problemi alla retroguardia dei campioni d’Italia. Le successive realizzazioni dei Leoni Giallo-Rossi, arrivano, infatti, da azioni “di ripartenza”, e portano la “firma” della premiata coppia Giulio Scandella – Anthony Nigro. Nella prima occasione, dopo una gran pattinata, è Scandella a servire il puck a Nigro per il 3-0, nella seconda, il compagno restituisce il favore a Scandella che realizza il goal del 4:0 per i giallorossi. Per i Buam, nel secondo tempo, c’è spazio solo per una sterile pressione offensiva, culminata nel palo di Victor Ahlström. Nel terzo tempo il Renon trova, almeno, la rete della bandiera. Il goal arriva dopo un gran tiro di Dan Tudin che trova la deviazione Alex Frei. Mancano ancora 13 minuti alla sirena, ma i padroni di casa non hanno più le forze per recuperare e, di contro, l’Asiago non offre ulteriori spazi difensivi. Il BIG MATCH finisce 1 – 4, un risultato che permette ai vicentini di conquistare la vetta della classifica, impattando il numero record di vittorie consecutive (14), ottenuto proprio dal Renon nello scorso campionato. Di contro, per la formazione di Collalbo, questa, è davvero una serata da dimenticare. La pesante sconfitta coincide, infatti, con la perdita del primo posto in classifica ed anche dell’imbattibilità casalinga che resisteva fin dall’inizio del torneo.

* Nella foto il trentaseienne attaccante, italo-canadese, Marco ROSA, nato il 15 gennaio 1982 a Scarborough (Ontario), e giunto ad Asiago, all’inizio di questa stagione agonistica.

Sab, 20.01.2018: HC Gherdëina valgardena.it – S.G. Cortina Hafro 3:4 (0:3, 2:0, 1:1)
Il Cortina in poco più di tre minuti, nel primo drittel, costruisce la sua vittoria. Al quinto di gioco, Derek Roehl e Riccardo Lacedelli segnano due reti in soli 36 secondi e, successivamente, anche Riley Brace trova il bersaglio, da breve distanza, portando il risultato sul 3-0. Nella secondo drittel il Cortina è falcidiato dalle penalità ed il Gherdëina ritorna in partita, segnando nel giro di 40 secondi, prima in doppio powerplay con Gabriel Vinatzer, e poi, in powerplay, con David Roupec. La gara diviene ancor più incerta allorquando, nel terzo tempo, i padroni di casa, dopo sei minuti dal terzo face-off, raggiungono il pareggio grazie al solito Linus Lundström. Purtoppo per loro, i gardenesi non riescono a mantenere il risultato ed appena 14 secondi dopo averlo raggiunto, tornano ancora in svantaggio, non riuscendo ad evitare la segnatura del ventiseienne canadese Riley Brace. Con questo risultato il Cortina resta agganciato alla nona posizione di classifica, in piena corsa per la conquista di un posto in zona playoff.

Sab, 20.01.2018: EC Bregenzerwald – HC Fassa Falcons 6:5 (1:1,3:1,2:3)
Il Bregenzerwald ed i Fassa Falcons si sono affrontate senza paura di perdere. I Fassani, già matematicamente fuori dai play-off, hanno giocato a viso aperto e ne è venuto fuori un incontro divertente con molti tiri verso le porte avversarie (45 tiri a 37 il computo finale) innaffiato da una moltitudine di goals. Hanno vinto i Wälder che con i tre punti conquistati, continuano la loro rincorsa ad un posto play-off.

Sab, 20.01.2018: EK Zeller Eisbären – HC Neumarkt Riwega 5:1 (2:0,2:0,1:1)
L’EK Zeller Eisbären ha dimostrato da subito, di voler chiudere subito i conti con l’Egna e la pressione della formazione austriaca ha portato alle veloci realizzazioni di Petr Vala e Patrick Gaffal che al sesto cristallizzavano il risultato sul 2-0 in loro favore. Nel secondo tempo per gli Orsi Polari arrivavano le successive realizzazioni di Widen e Aigner, che fissavano il risultato sul 4:0. Il goal di Tobias Dinhopel con un tiro dalla distanza, valeva il 5:0. Nei secondi finali le oche selvagge si svegliano e Wieser firmava il goal della bandiera che impediva al portiere di casa, Domink Franks, di festeggiare lo shutout.

Sab, 20.01.2018: EHC „Alge Elastic“ Lustenau – HDD SIJ Acroni Jesenice 2:5 (0:0,1:1,1:4)
Lo Jesenice costruisce la sua vittoria con un fulminante terzo drittel. Nei primi due, infatti la gara era stata molto equilibrata in quanto dopo il vantaggio di Luka Kraigher che al 35° aveva aperto le marcature dopo un power play, era giunto, dopo appena 85 secondi, il pareggio di Philipp Koczera. Poi nel terzo tempo, gli sloveni hanno esploso la loro potenza offensiva andando a segno con Markus Piispanen, Luka Kalan in superiorità e Urban Sodia in shorthanded. Le Ultime due segnature, una per parte, Putnik per gli austriaci e Tomazevic per gli ospiti, non cambiavano il senso della gara che regalava i tre punti ai “Red Steelers”, spengendo forse, definitivamente, i sogni di gloria play-off della formazione austriaca.

Sab, 20.01.2018: EC-KAC II – EC „Die Adler“ Stadtwerke Kitzbühel 1:6 (0:2,0:3,1:1)
Il Kitzbühel conquistano la loro prima vittoria in trasferta del 2017/18 sul ghiaccio di Klagenfurt al temine di un incontro senza storia che li ha visti dominare in lungo ed in largo. Per i giovani del KAC si è trattato dell’ennesima prova negativa che li ha testati non ancora maturi per un torneo di questo spessore tecnico.

Sa, 20.01.2018: SSI Vipiteno Broncos Weihenstephan – HK SZ Olimpia Lubiana 4:1 (1:0; 0:0; 3:1)
Il Vipiteno ha colto una preziosa vittoria in relazione alla conquista di un posto play-off. Una vittoria che consente ai Broncos di mantenere la settima posizione ed avvicinare lo stesso Olimpia Lubiana, adesso avanti alla formazione dell’Alta Val d’Isarco di appena 4 punti. L’Olimpia, nonostante il debutto dell’attaccante sloveno Saso Rajsar che ha iniziato la stagione a Zagabria in Ebel, si è trattata di un prova incolore nella quale si è distinto soltanto il portiere Tilen Spreitzer (alla quinta partita stagionale) che si è confermato in grande forma.

Alps Hockey League, round 27: tabellini e classifica generale:

Sab, 20.01.2018: WSV Sterzing Broncos Weihenstephan – HK SZ Olimpija 4:1 (1:0; 0:0; 3:1) spettatori: 401.
Referees: HOLZER, RUETZ, Cristeli, STEFENELLI
MARCATORI: 1:0 Felicetti (8./PP1/Lee-Nyren); 2:0 Nyren (40.); 3:0 Kofler (46./PP1/Felicetti-Oberdorfer); 3:1 Zorko (49./Hebar-Zajc); 4:1 Mantinger (56./PP2/Lee-Duffy);

Sab, 20.01.2018: EC-KAC II – EC „Die Adler“ Stadtwerke Kitzbühel 1:6 (0:2,0:3,1:1)
Referees: KUMMER, WIDMANN; spettatori: 65
Goal KAC: Kreuzer (60. – Svete)
Goals KEC: Eriksson (13. – Gran, Ebner; 20. – Gran, Hochfilzer), Hochfilzer (21. – Gran, Eriksson), Sislannikovs (22. – Sprukts; 39. – Sprukts, Orsagh), Sprukts (60. – Sislannikovs, Ebner)

Sab, 20.01.2018: EC Bregenzerwald – HC Fassa Falcons 6:5 (1:1,3:1,2:3)
Referees: PODLESNIK, STRASSER; spettatori: 1.351
Goals ECB: Hohenegg (9. – Schwinger, Vallant), D. Ban (25. – Mörsky, Vallant), C. Ban (30. – Haidinger, Waldhauser), Neubauer (39. – Mörsky, Egger), Schwinger (56. – Vallant, Pöschmann), Haidinger (57. – Fussenegger, Waldhauser)
Goals FAS: Rothstein (11. – Monferone; 56. – Monferone), Heikkinen (38. – Rothstein, Bustreo), Bustreo (51. – Klimicek, Rothstein), Castlunger (53. – Rothstein),

EHC „Alge Elastic“ Lustenau – HDD SIJ Acroni Jesenice 2:5 (0:0,1:1,1:4)
Sab, 20.01.2018: Ore 19:30, Rheinhalle Lustenau. Spettatori 651
Referees: MOSCHEN, VIRTA;
Goals EHC: Koczera (37. – Stastny, DeSantis), Putnik (57./pp – Koczera, DeSantis)
Goals JES: Alagic (36. – Kraigher, Planko), Piispanen (44. – Logar, Stojan), Kalan (49./pp2 – Piispanen, Urukalo). Sodja (55./sh – Alagic), Tomazevic (60. – Sodja, Planko)

Sab, 20.01.2018: EK Zeller Eisbären – HC Neumarkt Riwega 5:1 (2:0,2:0,1:1)
Referees: FICHTNER, LENDL; spettatori: 1.036
Goals EKZ: Vala (4. – Scholz, Herzig), Gaffal (6. – Koblar, Wilfan), Widen (27. – Schwab, Scholz), Aigner (34. – Rosenlechner, Fazokas), Dinhopel (57. – Koblar, Scholz)
Goal HCN: Wieser (60./pp – Sullmann, Muzik)

HC Gherdeina valgardena.it – S.G. Cortina Hafro 3:4 (0:3; 2:0; 1:1)
Sabato, 20.01.2018: ore 20:30 Stadio del Ghiaccio Pranives a Selva di Val Gardena: spettatori 950.
Referees: DURCHNER, SUPPER, Giacomozzi, Reisinger
MARCATORI: 0:1 Roehl (5./Iori-M.Cordiano); 0:2 R.Lacedelli (5./Torquato-Brace); 0:3 Brace (8./Torquato-R.Lacedelli); 1:3 G.Vinzter (27./PP2/Eastman-Demetz); 2:3 Roupec (28./PP1/G.Vinatzer-Eastman); 3:3 Lundström (46./I.Demetz-Roupec); 3:4 Brace (46./Torquato-Lacedelli);

Rittner Buam – Migross Supermercati Asiago Hockey 1:4 (0:2; 0:2; 1:0)
Sabato, 20.01.2018: ore 20:00, Arena Ritten di Collalbo, Spettatori: 1338
Referees: KUCHER, OFNER, Egger, Piras
MARCATORI: 0:1 Pace (1./Gellert-Rosa); 0:2 M.Tessari (1./Olivero-Stevan); 0:3 Nigro (33./Scandella-Benetti); 0:4 Scandella (35./Nigro-Casetti); 1:4 Frei (47./Tudin);

CLASSIFICA GENERALE AHL
1 – Migross Supermercato Asiago Hockey 1935 (33 gare) 80 punti,
2 – Rittner Buam (33 gare) 78 punti,
3 – HDD SIJ Acroni Jesenice (32 gare) 71 punti,
4 – HC Lupi Val Pusteria / HC Pustertal Wölfe (32 gare) 60 punti,
5 – FBI VEU Feldkirch (30 gare) punti 59,
6 – HK SZ Olimpija/Olimpia Lubiana (34 gare) 57 punti,
7 – WSV Vipiteno Broncos Weihenstephan (33 gare) 53 punti,
8 – EC Bregenzerwald (33 gare) 52 punti,
9 – Sportivi Ghiaccio Cortina Hafro (33 gare) 51 punti,
10 – EK Zeller Eisbären (32 gare) 48 punti,
11 – Red Bull Hockey Juniors (26 gare) 46 punti,
12 – EHC Alge Elastic Lustenau (32 gare) 44 punti,
13 – EC „Die Adler“ Stadtwerke Kitzbühel (31 gare) 36 punti,
14 – HC Gherdëina valgardena.it (33 gare) 33 punti,
15 – HC Egna /Neumarkt Riwega (34 gare) 24 punti,
16 – HC Fassa Falcons (31 gare) 20 punti,
17 – EC-KAC II Klagenfurt (32 gare) 7 punti.

Tags: