IHL: è sempre bagarre per il terzo e sesto posto

Merano e Ora si riprendono rispettivamente terzo e sesto posto a scapito di Fiemme e Caldaro; i trentini cedono il passo all’Appiano, i Lucci sono fermati dal Como che presenta un Paolo Gardiol in serata di vena.

Turno di campionato senza patemi per il Merano: il divario tecnico con il Feltre è sintetizzato dal 10-3 finale: in evidenza tra le Aquile bianconere Luca Ansoldi (6 punti), Falvio Faggioni (un hattrick e 5 punti) e Thomas Mitterer (3 punti).

Il match clou della ventesima giornata tra Appiano e Fiemme è ad appannaggio dei Pirati: i padroni di casa colpiscono a freddo con Emanuel Scelfo dopo 2’11”; in una partita corretta, i fiemmazzi incassano il raddoppio di Jan Waldner alla seconda penalità subìta. Il botta e risposta tra Daniele Delladio e Matthias Fauster lascia invariate le distanze. I gialloblù incrementano il punteggio nel terzo tempo con Emanuel Scelfo e Matthias Eisenstecken.

Davanti alle inseguitrici il Milano viaggia sempre spedito con il diciannovesimo successo in stagione regolare ottenuto ad Alleghe: la doppietta di Andrea Schina, tra il primo e secondo tempo, crea la prima frattura tra rossoblù e Civette, le quali si aggrappano ad Edgard De Toni per tornare in partita, 10’ più tardi il contropiede di Domenico Perna taglia le gambe ai padroni di casa, mentre, nel terzo tempo, Federico Colombo e Lorenzo Piccinelli mettono a segno le ultime marcature.

L’Ora espugna Chiavenna con un goal per tempo: aperte le marcature con Hannes Walter, il punteggio è consolidato dalla doppietta di Marian Zelger, intervallata dal goal di Davide Holzknecht che nega lo shutout a Tizian Giovanelli.

Il Como ottiene, in rimonta, tre punti preziosi contro il Caldaro: malgrado un primo tempo avaro di conclusioni, i Lucci raggiungono il doppio vantaggio con Michael Felderer e Giovanni Reffo, tuttavia la formazione d’Oltradige paga con il goal di Paolo Gardiol un power play mal gestito. Al contrario, nel secondo tempo, i lariani sfruttano la loro occasione con Andrea Ricca, per di più, 41” più tardi Federico Cordin conclude l’uno-due che certifica il cambio di marcia. Le situazioni di inferiorità esaltano Gardiol, l’attaccante concede il bis nel terzo periodo dimostrandosi letale in questa situazione speciale. Il Caldaro dà segni di vita con David Stricker, spenti nel finale da René Vallazza e Gardiol, a porta vuota, che gli vale un hattrick.

I comaschi si allontanano dal Varese, sconfitto 5-2 a Pergine: i Bandits sprecano i due goal maturati in power play con Daniele Odoni e Daniele Di Vincenzo facendosi rimontare da Matteo Mondon Marin e Mirco Presti. Le Linci graffiano nella frazione centrale ribaltando il punteggio con Giuseppe Viliotti e Andrea Ambrosi, in power play. La resa dei Bandits avviene al secondo goal di Mondon Marin nel terzo periodo.

 
Programma e risultati 20a giornata
sabato 23 dicembre
Alleghe   – Milano RB  1-5
Appiano   – Fiemme     5-1
Chiavenna – Ora        1-3
Como      – Caldaro    6-3
Merano    – Feltre    10-3
Pergine   – Varese     5-2

Classifica
1.Milano RB  57 punti
2.Appiano    52
3.Merano     41
4.Fiemme     38
5.Pergine    35
6.Ora        31
7.Caldaro    29
8.Como       23
9.Varese     18
10.Alleghe   17
11.Chiavenna 15
12.Feltre     4

Prossimo turno (21a giornata)
mercoledì 27 dicembre
Caldaro   – Chiavenna
Feltre    – Como
Fiemme    – Merano
Ora       – Pergine
Varese    – Alleghe

giovedì 28 dicembre
Milano RB – Appiano

Tags: