Il 60° Minuto: Montreal sempre più leader della lega

Ben 12 i match del Tuesday Night di NHL

Match tiratissimo quello tra i Capitals e i Red Wings, con le due squadre in diretta competizione per la testa della classifica. Goalie sugli scudi sin dai primi istanti da ambo le parti, Holtby da una e Mrazek dall’altra negano ogni velleità agli attaccanti avversari, con il goalie di casa maggiormente impegnato da Ovechkin (da solo 15 tiri in porta) e compagni. Bisogna arrivare nel terzo periodo quando Athanasiou in un breakaway trova decisamente impreparato un colpevole Holtby e lo buca sul suo palo dalla linea di fondo ghiaccio. I Caps schiantano ogni speranza sui gambali stregati di Mrazek e i RedWings portano a casa il bottino pieno col minimo scarto. Al contrario del match precedente, tra Hurricanes e New York Rangers si capisce sin dai primi istanti quale sarà il “leit motiv” del match con i padroni di casa che infiammano il MSG con due reti in 11 secondi ad opera di Fast e Nash e portano la gara in discesa. Al resto ci pensa King Hank Lunqvist, che non lascia passare nemmeno le mosche nonostante gli innumerevili tentativi del reparto offensivo di Carolina. 13 secondi dopo il face off del terzo periodo McDonagh porta il risultato sul 3-0 bucando Ward e mettendo la parola fine su un match che non cambia più fino al sessantesimo con il portierone Newyorkese che incassa il primo shutout della stagione.

Vittoria esterna per i Maple Leafs, che ribaltano qualsiasi pronostico e superano gli stars dominatori della Western Conference a domicilio per 3-2. Holland e Sharp segnano una rete per parte e per periodo e alla seconda sirena il risultato dice 1-1, poi in avvio di terzo periodo Fiddler sigla il 2-1 per gli Stars che sembra portare dritto alla vittoria per la squadra Texana ma Reimer alza un muro contro Seguin e compagni, mentre gli attaccanti ospiti in 4 minuti riescono a ribaltare il risultato, e con la complicità del proprio portiere riescono a portare il risultato fino alla sirena finale che vale la vittoria che tiene a galla i Leafs nonostante l’ultimo posto in classifica. Altra vittoria esterna è quella dei San Louis Blues che in New Jersey conquistano la vittoria con un secco 2-0. Una rete per periodo, Havlat nel secondo periodo e Paajarvi nel terzo mettono il sigillo su una partita dominata dall’inizio alla fine, con protagonista assoluto Jake Allen che conquista il secondo shutout consecutivo a dimostrazione del grande stato di forma.

Festival del goal nel match tra Canucks e Blue Jackets, dove la squadra di Vancouver conquista la vittoria esterna con un roboante 5-3 maturato quasi tutto negli ultimi minuti del terzo periodo. Due reti per parte nel primo periodo, Jenner e Johnson per i Blue Jackets entrambe in superiorità numerica intervallate dalle reti di Hansen e D. Sedin. Markstrom è impegnato oltremisura nel secondo periodo dai padroni di casa, e in avvio di terzo periodo capitola con Atkinson in inferiorità numerica. A questo punto esce la maggior caratura dei Canucks, che con Sedin e Sutter ribaltano il risultato e a pochi seonci dalla fine sempre con Herik Sedin fissano il risultato sul 5-3 finale. Escono sconfitti dal match casalingo i Los Angeles Kings contro i Coyotes, complice un Mike Smith semplicemente monumentale capace di parare con quasi il 95% i tentativi nella squadra di casa. Una rete per parte e per periodo, Brown e Hanzal nel primo, Toffoli e Hanzal nel secondo portano il match alla seconda sirena sul risultato di 2-2, ma porprio quando sembra che i Kings possano imporsi nel match sale in cattedra il goalie ospite che nega ogni velleità ai padroni di casa, e riesce a difendere il risultato anche dopo la rete di Richardson che, grazie al suo contributo, vale la vittoria.

Risultato eccezionale quello tra Senators e Predators, con i padroni di casa che vincono sul ghiaccio amico di Nashville con un sontuoso 7-5. 3-1 il parziale del primo periodo in favore degli ospiti, Michalek e la doppietta di Smith per i Sens e Sissons per i Predators sono i marcatori. Nei primi 10 minuti del secondo periodo i Preds ribaltano il risultato con Weber, Josi e Watson, ma sul finale Karlsson e Lazar riportano a +1 il vantaggio degli ospiti. Sul 5-4 per i Sens, i Predators affilano gli artigli e con un terzo periodo magistrale Ekholm, Jackman e Bourque ribaltano ancora il risultato e regalano alla propria squadra la vittoria al termine di un match molto interessante ma altrettanto deludente per le prestazioni sottotono di entrambi i portieri.

Negli altri match della serata, secca vittoria esterna degli Avalanches sul ghiacccio di Philadelphia con il risultato di 4-0 e shutout per Reto Berra, così come i Sabres s’impongono sull’ostico ghiaccio di Tampa Bay per 4-1complice la serata negativa del portiere Vasilevsky. Vittorie casalinghe per Panthers e Wild, rispettivamente per 4-3 sui Flames e 5-3 contro i Jets. Nell’ultimo incontro, Vittoria esterna degli Islanders sugli Sharks per 4-2.

Due soli match giocati nella notte di mercoledì:

Partita scopiettante sin dai primi istanti tra Penguins e Canadiens, Dupuis dopo 13 secondi porta in vantaggio i padroni di casa che vengono ripresi al 4,12 da Markov, mentre sul finale di primo periodo Maatta ristabilisce il vantaggio casalingo a pochi secondi dalla prima sirena. Al 15 esimo minuto da segnalare l’uscita di Fleury in favore di Zatkoff per un colpo di stecca del suo compagno Lovejoy. Il secondo periodo, con lo starting goalie dei Pens di nuovo al suo posto, è tutto di marca Montreal che con Gallagher e Flynn prima pareggiano e poi si portano in vantaggio. Serve un grande terzo periodo dei pens per ristabilire la parità al 13,35 con la rete di Hornqvist. Overtime a reti inviolate e ai tiri di rigore Perron e Crosby non sbagliano, non altrettanto fanno Galchenyuk e Deshamais e la vittoria va ai padroni di casa. Nell’altro incontro di serata tra Ducks e Oilers la partita si avvia al rallentatore, Perry in superiorità nel primo periodo e Draisaiti nel secondo periodo portano il match sull’1-1 alla seconda sirena; nel terzo periodo invece i due team si scatenano e in otto minuti arrivano 4 marcature, due per parte, ad opera di Horcoff e Perry per i Ducks e Klefbom e Nugent-Hopkins per gli ospiti. I goalie rimangono sugli scudi fino alla sirena finale, mentre in avvio di overtime Purcell trova il pertugio vincente e regala agli ospiti il punto supplementare.

Martedì 10/11

Blues @ New Jersey 2-0
Hurricanes @ NY Rangers 0-3
Avalanches @ Philadelphia 4-0
Canucks @ Columbus 5-3
Capitals @ Detroit 0-1
Sabres @ Tampa Bay 4-1
Flames @ Florida 3-4
Senators @ Nashville 5-7
Jets @ Minnesota 3-5
Maple Leafs @ Dallas 3-2
Coyotes @ Los Angeles 3-2
Islanders @ San Josè 4-2

Mercoledì 11/11

Canadiens @ Pittsburgh 3-4 SO
Oilers @ Anaheim- 4-3 OT