Mondiali Donne Div. I Gruppo B:una bella Italia è sconfitta dalla Slovacchia ai rigori

Debutto per l’Italia ai Mondiali di Division I Gruppo B che si disputano a Pechino (Cina) le azzurre affrontano la Slovacchia retrocesso lo scorso anno dal gruppo A, le azzurre dopo pochi minuti devono subito affrontare una inferiorità numerica che superano indenni ma al 08.41 la Slovacchia passa in vantaggio con Nikola Gapova, l?Italia reagisce alla grande ribaltando il risultano il risultato grazie alle reti di Eleonora Dalprà al 10.40 e di Beatrix Larger al 11.28, le slovacche non accusano il colpo ma anzi ripartono a testa bassa insidiando la porta italiana difesa da Giulia Mazzocchi che al 14.28 deva capitolare per la seconda  volta con la rete del 2 a 2 siglata da Miriam Mikeskova, a tre minuti dal termine un’altra infrazione viene fischiata contro l’Italia, le azzurre gestiscono bene i due minuti di inferiorità numerica, ma pochi istanti dopo lo scadere della superiorità le slovacche trovano la rete del vantaggio con Andrea Kollova, la Slovacchia chiude quindi avanti il primo periodo per 3 a 2.

La seconda frazione si apre con l’Italia decisa ripristinare la parità nel punteggio, ma al quinto minuto si ritrova in inferiorità numerica, le slovacche provano ad allungare ma la difesa delle azzurre fa buona guardia, una volta ritrovata la parità numerica sul ghiaccio l’Italia segna la rete del 3-3 nuovamente con Beatrix Larger, il finale di tempo è tutto per le azzurre che hanno a  disposizione ben quattro superiorità numeriche ma non riescono a concretizzare la buona circolazione del disco e quindi la seconda frazione si chiude in parità sul 3-3.
Nel terzo periodo le squadre sono molo guardinghe per non concedere facili occasioni agli attacchi avversari, entrambe le formazioni hanno un paio di occasioni in power play ma il risultato rimane inchiodato sul 3-3 fino al sessantesimo minuto, si gioca quindi l’overtime ma senza che vi siano segnature, ai tiri di rigore sono le slovacche a prevalere con il rigore decisivo realizzato da Denisa Lalikova, per l’Italia un punto che fa morale in vista dei prossimi incontri a partire da domani quando affronteranno l’Ungheria

Nel match inaugurale dei mondiali femminili di Division I Gruppo B  si affrontano Ungheria e Corea del Nord, dai primi minuti di gara si vede che l’Ungheria è tecnicamente superiore rispetto alle avversarie, la Corea cerca di difendersi e lo fa in maniera discreta per quasi quattordici minuti quando Tifani Horvath trova lo spiraglio giusto per andare in rete, ora gli attacchi delle ungherese sono più convinti, galvanizzate dal gol, a pochi secondi dal termine del periodo l’Ungheria sigla la rete del 2-0 con Reka Dabasi. Nel secondo periodo il filo conduttore è sempre lo stesso con l’Ungheria in attacco, la rete del 3-0 arriva però solo a cinque minuti dal termine del secondo drittel con una combinazione delle sorelle Pinter, Hanna (assist) e Lili (goal). La terza frazione vede già al quinto minuti l’Ungheria portarsi sul 4-0 con una rete in power play di Franciska Kiss-Simon, in maniera un po inaspettata due minuti più tardi anche la Corea va in rete Hyon Mi Ryu che batte la goalie magiara Aniko Nemeth, il match rimane comunque saldamente nelle mani dell’Ungheria che arrotonda il punteggio grazie alla rete in doppia superiorità numerica di Rebeka Ungar, non vi sono altre marcature fino alla sirena finale pertanto l’incontro termina con la vittoria dell’Ungheria per 5 a 2.

Nell’ultima partita di giornata si affrontano l padrone di casa della Cina e l’Olanda, le olandesi partono bene mettendo in difficoltà la difesa cinese, ma sono quest’ultime a passare in vantaggio al tredicesimo minuto  con Rui Sun, l’Olanda riesce a pareggiare in apertura di seconda frazione con Mieneke de Jong, ma arrivati a metà del secondo periodo la Cina sfrutta una doppia superiorità numerica per passare nuovamente in vantaggio ancora con Rui Sun, l’Olanda incappa in diverse penalità che vanificano gli sforzi per arrivare al pareggio che arriva in superiorità numerica ad inizio del terzo periodo con Keijzer, le orange devono affrontare altre situazioni di inferiorità numerica, a tre minuti dal termine è l’Olanda ad avere una ghiotta opportunità in power play ma le cinesi si difendono con ordine senza subire reti, al sessantesimo minuto le squadre sono sul 2 a 2 e quindi si disputa l’overtime, ma il risultato non si sblocca, ai tiri di rigore l’unica a segnare è l’olandese Julie Zwarthoed che dà la vittoria all’Olanda.

ITALIA – SLOVACCHIA  3-4 dtr (2-3; 1-0; 0-0; 0-0; 0-1)
Italia: Giulia Mazzocchi (Daniela Klotz) Valentina Ricca. Valentina Bettarini, Linda De Rocco, Nadine Zaccherini, Elena Ballardini, , Michelle Masperi, Anneke Orlandini, Franziska Stocker, Anna de la Forest, Eleonora Dalprà, Carola Saletta, Federica Zandegiacomo, Beatrix Larger, Samantha Gius, Silvia Carignano, Eleonora Bonafini, Hanna Elliscasis,  Alice Gasperini, Giorgia Battisti; Coach: Marco Liberatore.
Slovacchia: Monika Kvakova (Romana Kiapesova); Lenka Kurmova, Denisa Lalikova, Gabriela Zitnansja, Lucia Drabekova, Edita Rakova, Natalia Palova, Tatiana Istociova, Alexandra Gaborcikova; Lenka Srokova, Maria Herichova, Nikola Gapova, Romana Kosecka, Livia Lukova, Miriam Mikeskova, Lucia Istocyova, Radka Trebulova, Andrea Kollova, Martina Staronova, Livia Miskova, Tatiana Korenkova. Coach: Andrej Schober

Reti:  08.41 (0-1) Nikola Gapova (Maria Herichova); 10.40 (1-1) Eleonora Dalprà (Valentina Bettarini); 11.28 (2-1) Beatrix Larger (Silvia Carignano); 14.28 (2-2) Miriam Mikeskova (Gabriela Zitnanska); 19.24 (2-3) Andrea Kollova (Lenka Srokova); 27.06 (3-3) Betarix Larger (Nadine Zaccherini); Denisa Lalikova (rigore decisivo)
Tiri: Italia 22 (7,6,6,3,0)  Slovacchia 37 (11,9,12, 4, 1)
Penalità: Italia  (4,2,4,0,0)  Slovacchia (0,8,4,0,0)

 

Risultati e Calendario

Lunedi 06 aprile
Corea del Nord -Ungheria 1-5 (0-2; 0-1; 1-2)
Italia – Slovacchia 3-4 dtr (2-3; 1-0; 0-0; 0-0; 0-1)
Olanda – Cina 3-2 dtr (0-1; 1-1; 1-0;0-0; 1-0)
Classifica Ungheria punti 3, Olanda e Slovacchia punti 2, Italia e Cina punti 1, Corea del Nord punti 0

Martedì 07 aprile
Ungheria – Italia
Slovacchia – Olanda
Cina – Corea del Nord

Giovedì 09 aprile
Slovacchia – Corea del Nord
Italia – Olanda
Cina – Ungheria

Sabato 11 aprile
Ungheria – Slovacchia
Olanda – Corea del Nord
Cina – Italia

Domenica 12 aprile
Corea del Nord – Italia
Ungheria – Olanda
Slovacchia – Cina