EIHC: Armin Helfer e Tommaso Teofoli, fiducia agli Azzurri

(Vienna) – La sconfitta con l’Austria ha lasciato l’amaro in bocca ai protagonisti Azzurri scesi sul ghiaccio. Consapevoli di poter disputare una gara diversa, il capitano, Armin Helfer, e il Responsabile del settore hockey della FISG, Tommaso Teofoli, hanno parole di conforto per la Nazionale.

Armin Helfer:

Tre minuti di blackout sono costati la partita.

Peccato per il nostro avvio di partita, perché abbiamo dimostrato, nel secondo e terzo tempo, che possiamo giocare alla pari. Abbiamo avuto più chance per segnare, ma abbiamo perso 5-2. Peccato. Se vogliamo competere a questi livelli dobbiamo, innanzitutto, prepararci meglio. Se vogliamo vincere una partita, non è possibile essere in svantaggio 4-1 nei minuti iniziali.

Armin Helfer(1)Cosa non ha funzionato in quei minuti?

A caldo è difficile dirlo, dobbiamo analizzare i video. Secondo me gli austriaci erano più veloci di noi, arrivavano prima sul disco, passaggi più precisi ed erano più concentrati di noi. Nel primo tempo è stata questa la differenza.

Nel terzo tempo avete cercato la via del goal con maggiore insistenza.

Sì, anche se qualcuno dirà che loro si sono risparmiati un po’, ma non mi interessa. Sono della convinzione che se giochiamo come nel terzo tempo, possiamo combattere con chiunque. Se fossimo riusciti a segnare il terzo goal, poteva succedere di tutto. La squadra ha dimostrato carattere, sono fiero di tutti. Guardiamo avanti, domani c’è un’altra partita, la vinciamo e andiamo a casa con sei punti.

Armin Helfer(2)Tu sei uno dei veterani di una Nazionale formata da molti giovani. Come li vedi in allenamento?

Si impegnano molto. Ci sono tanti giocatori che hanno la possibilità di giocare in Nazionale e i giovani che ci sono vogliono mettersi in mostra, come quando ero “bocia” io; loro svolgono un ottimo lavoro, se continuano di questo passo, avremo una bella Italia.

Voi veterani, come uomini di esperienza, cosa potete insegnare?

C’è poco da insegnare, i giovani sbagliano come noi veterani. Bisogna dargli fiducia e non fargli pesare gli errori. Ad ogni modo, loro sanno come comportarsi sia fuori che sul ghiaccio.

 

Tommaso Teofoli

Tommaso Teofoli

Tommaso Teofoli:

Come Federazione siamo soddisfatti di avere un giocatore come Giovanni Morini, che arriva dalla Nazionale Under 20, ed è stato MVP nella partita contro l’Austria. Ottima attitudine nel secondo e terzo tempo, dopo un primo tempo difficile.
Massimo rispetto per l’Austria, ma abbiamo dimostrato di poter competere a questi livelli con i nostri ragazzi. L’Euro Ice Hockey Challenge serve a dare spazio ai giovani e dargli la possibilità anche di segnare e dimostra che abbiamo una buona base su cui lavorare, sarà durissima in questi quattro anni.
Ci sono buone speranze per il Mondiale, perché ogni partita è a sé; abbiamo dimostrato di avere una buona squadra per far bene.