EIHC: Italia distratta, l’Austria la punisce

(Vienna) – Tre minuti di blackout costano all’Italia una sconfitta che non rende merito ad una Nazionale volenterosa; gli Azzurri hanno provato a riaprire, soprattutto nelle ultime due frazioni di gioco, una partita sapientemente incanalata sui binari della vittoria dai padroni di casa dell’Austria. Coach Mair mischia le linee, inoltre Valle da Rin, Stefano Marchetti, Oberdörfer e Michele Marchetti  prendono il posto di Demetz, Roland Hofer, Rampazzo, Frei.

Austria-Italia(1)La partenza dell’Italia è ad handicap, costretta a recuperare il gol di Kristler incassato dopo appena 1’17”; la partita stenta a decollare, tanto pattinaggio, ma nessuna conclusione fino al 5’55”, quando Goi, da posizione ravvicinata, tira sul portiere. Dall’azione ne scaturisce una penalità comminata a Hundertpfund, tuttavia gli Azzurri la sprecano dopo 20” per un bastone alto di Felicetti. In quattro contro quattro gli austriaci sfiorano il goal con Komarek che, sdraiato sul ghiaccio, impegna Bernard. L’appuntamento con il goal è rimandato di poco: Hundertpfund, scontata la penalità, costringe Bernard a concedere un rebound preda di Altmann autore del raddoppio. Il Blue Team torna immediatamente in partita al termine di una discesa sulla destra di Caletti, ma a ristabilire le distanze ci pensa Kristler con una conclusione dalla media distanza. La Nazionale Italiana, in totale confusione, stenta a riprendersi, mentre gli ex asburgici realizzano il quarto goal con Benjamin Petrik messo in condizione di segnare da Fabio Hofer al termine di una penetrazione verticale. Il contraccolpo psicologico grava sul Blue Team, nei restanti minuti di gioco i ragazzi guidati da Mair stentano nel terzo d’attacco.

Austria-Italia(2)Nella frazione centrale l’Austria controlla le operazioni di gioco senza disdegnare qualche sortita in avanti con Rotter (discesa infranta su Bernard) e Altmann (dalla blu); gli Azzurri hanno un sussulto con Helfer e Tudin. Troppo poco per pensare di riaprire la gara; la formazione d’Oltrebrennero, in cerca del quinto goal, commette un errore per eccesso di sicurezza con Mario Hofer, Stefano Marchetti intercetta il disco involandosi verso la gabbia biancorossa, tuttavia la conclusione è debole ed il goalie avversario ha tutto il tempo per neutralizzare. Gli austriaci continuano nell’opera di martellamento nei confronti della difesa italiana che deve respingere gli attacchi di Komarek e Hundertpfund, tuttavia quando il Blue Team ha l’occasione di accorciare, deve fare i conti con Kickert, come accaduto a Oberdörfer. Gli ex asburgici volano sulle ali dell’entusiasmo e, sulle note della marcia di Radetzky, mettono a segno la quinta marcatura con Mitterdorfer. In chiusura di periodo c’è gloria anche per Morini, autore del secondo goal Azzurro, con uno slap dalla breve distanza su suggerimento di Goi a completamento di un contropiede. La rete della giovane promessa tiene vive le speranze di poter tornare in corsa.

Austria-Italia(4)E con questa convinzione l’Italia inizia l’ultima frazione di gioco con la conclusione di Gander, successivamente, vinto un ingaggio è DiCasmirro ad avere la possibilità del terzo goal, ma l’estremo difensore austriaco si oppone. E’ un’Italia più spigliata in attacco che tiene viva l’attenzione di Kickert con Kostner; l’Austria non si dimentica di attaccane e si ripropone in avanti con Peter, imitato poco dopo da Geier per vie centrali. La formazione capitanata da Helfer cerca d’imporre il proprio gioco: uno scambio sottoporta tra  Ihnacack e Kostner è sventato dal portiere austriaco, nel proseguo dell’azione il tiro di Helfer finisice a lato, ma è Tudin ad avere sulla stecca la migliore opportunità del periodo, tuttavia il gambale di Kickert chiude ogni varco. I tentativi di Willeit e Iberer sono regalano le ultime emozioni ai 1.800 spettatori accorsi all’Albert Schultz Esihalle. Con il successo odierno l’Austria si aggiudica, con una giornata di anticipo, l’Euro Ice Hockey Challenge, merito anche della vittoria per 3-2 (0-2; 1-0; 2-0) della Slovenia sulla Slovacchia

Classifica: Austria p.ti 6; Italia p.ti 3; Slovenia p.ti 3; Slovacchia p.ti 0.

Austria – Italia 5-2 (4-1; 1-1; 0-0)
Marcatori: (1-0) 01.17 Andreas Kristler (Konstantik Komarek – Patrick Peter); (2-0) 08.09 Mario Altmann (Thomas Hundertpfund – Rafael Rotter) PP; (2-1) 08.34 Edoardo Caletti (Hannes Oberdörfer); (3-1) 09.50 Andreas Kristler (Konstantin Komarek – Alexander Cijan); (4-1) 11.25 Benjamin Petrik (Fabio Hofer – Raphael Herburger); (5-1) 37.43 Daniel Mitterdorfer (Mario Altmann – Raphael Herburger) PP; (5-2) 38.47 Giovanni Morini (Tommaso Goi – Nathan DiCasmirro)