Le Eagles non perdonano. Battute le Bulls

(dal sito delle Eagles Bolzano) – Entrambe le squadre di Torino, il Real e le Bulls sono calate al Palaonda nel fine settimana per tentare di espugnare il campo.

Nella partita contro le Torino Bulls il giorno seguente cambi di programma dell’ultimo momento: Magdalena Höller in origine destinata a difendere la porta è messa fuori combattimento dalla bronchite. Coach Marco Liberatore decide di dare un giorno di riposo a Daniela Klotz e manda in campo Martina Marangoni. In attacco riposo per Chelsea Furlani e spazio a Jordanna Peroff appena rientrata dal Canada e quindi bisognosa di allenamento. La partita inizia come immaginabile con le Eagles all’assalto, ma molto superficiali e imprecise. Due gol frutto di 16 tiri sono un bottino magro per la differenza delle forze in campo. Con rispetto per il Torino Bulls. Tuttavia ci mette il suo anche il portiere delle Bulls Aurora Benedetto (L’esperta Deborah Montanari è assente). Eleonora Dalprà e Samantha Gius portano in vantaggio le Eagles entro i primi dieci minuti di partita, ma le Bulls sfruttano una situazione di disattenzione della retroguardia per mettere a segno il colpo del 2:1 con Alessandra Tron. La partita comunque non viaggia certo sui binari dell’equilibrio. Mancando Sabrina Stubner DiCasmirro solo Silvia Carignano ha i mezzi per realmente poter competere con il tasso tecnico dell Eagles.

Nella prima pausa Marco Liberatore deve aver spiegato alle sue che serve un altro tipo di approccio perché la maggiore concentrazione si nota. Nel volgere di 14 minuti le Eagles mettono a segno cinque gol: Beatrix Larger, Carola Saletta, Eleonora Dalprà, Alice Gasperini e Jordanna Peroff portano il parziale dopo due tempi sul 7:1.
Nella frazione conclusiva Carola Saletta, Hanna Elliscasis, Jordanna Peroff e Samantha Gius colpiscono altre quattro volte per il risultato finale perentorio di 11:1.

Le Eagles sono ora a quota 18 punti dopo sei partite giocate. Teoricamente solo l’Alleghe potrebbe ancora spodestarle dalla prima posizione in classifica se le Eagles dovessero perdere sia la partita contro le Lakers e appunto contro l’Alleghe. Alle Eagles per contro basta 1 punto in due partite per prendersi matematicamente il primo posto e quindi la posizione ideale per i play off.

Eagles EV Bozen 84 – HC Torino Bulls 11-1 (2-1, 5-0, 4-0)
Marcatori: 6:52 (1-0) Eleonora Dalprà (Samantha Gius), 10:30 (2-0) Samantha Gius (Beatrix Larger, Franziska Stocker), 15:50 (2-1) Alessandra Tron, 23:39 (3-1) Beatrix Larger (Eleonora Dalprà, Samantha Gius), 24:54 (4-1) Carola Saletta (Jordana Peroff, Nadine Zaccherini), 30:00 (5-1) Eleonora Dalprà (Beatrix Larger), 32:04 (6-1) Alice Gasperini (Hanna Elliscasis), 37:13 (7-1) Jordana Peroff, 41:33 (8-1) Carola Saletta (Franziska Stocker), 48:37 (9-1) Hanna Elliscasis, 50:23 (10-1) Jordana Peroff (Nora Ebnicher), 55:22 (11-1) Samantha Gius
Eagles: Martina Marangoni (Daniela Klotz), Nadine Zaccherini, Franziska Stocker, Nadia Mattivi, Anneke Orlandini, Carola Saletta, Jordanna Peroff, Mia Campo Bagatin, Beatrix Larger, Hanna Elliscasis, Samantha Gius, Alice Gasperini, Eleonora Bonafini, Eleonora Dalprà, Nora Ebnicher. Allenatore: Marco Liberatore
Bulls: Aurora Benedetto (Chiara Vola), Enrica Battaglia, Maria Grosso, Veronica Mattioda, Francesca Ierardo, Greta Niccolai, Eleonora Frigo, Alessandra Tron, Camilla Espagnol, Silvia Carignano, Alessandra Martoscia, Vittoria Garavelli, Alessandra Colombo, Anastasia Ceruti. Allenatore: Kudrna Zdenek
Penalità: 4-8 (0-2, 2-0, 2-6)
Tiri: 47-5
Spettatori: 73
Arbitro: Mirjam Gruber (Laura Sartori)