Un Lugano straripante travolge il Losanna

Bianconeri vittoriosi 8.2. In svantaggio dopo 26” gli uomini di FISCHER dilagano realizzando cinque reti nel periodo centrale. Doppiette di RÜFENACHT e MICFLIKIER. Quattro gol grazie al power-play, di cui uno in situazione di cinque contro tre.

Terzultima partita di regular season per il Lugano, prima della lunga pausa dedicata alle Olimpiadi Invernali di Sochi. Alla Resega è di scena il Losanna, reduce da quattro vittorie consecutive, che ha appena conquistato l’ottavo posto in classifica a spese dei campioni svizzeri del Berna. Le due formazioni che si affrontano nella loro sesta sfida stagionale (4 a 1 il bilancio delle vittorie per i bianconeri), dispongono delle due migliori difese del campionato. I padroni di casa devono rinunciare agli infortunati PETTERSSON, ULMER, KOSTNER, DAL PIAN e CONNE. Vodesi senza GENOWAY, BÜRKI, GAILLAND, Florian CONZ e REIST. Prima della partita premiato il capitano bianconero Steve HIRSCHI per le 600 partite (419 con la maglia del Lugano) disputate in LNA.

Pronti via e dopo soli 26”di gioco gli ospiti vanno in vantaggio. Lo svedese BANG conclude dalla distanza e, sul rimbalzo lasciato da MANZATO, si avventa come un falco GOBBI che, indisturbato, realizza la rete dello (0.1). Il Lugano reagisce e alla prima vera occasione trova a sua volta il gol. Nell’impostare una nuova azione, Jannik FISCHER libera malamente il disco dietro la gabbia di HUET, lo stesso viene intercettato da METROPOLIT che serve RÜFENACHT, che solo davanti allo slot realizza comodamente la rete del pareggio (1.1) al minuto 03:34.  La squadra di FISCHER  sfrutta con intelligenza le inaspettate lacune difensive del Losanna e da un’azione di MAURER crea i presupposti per il vantaggio. Il difensore di casa avanza sulla sinistra e appoggia il disco a METROPOLIT, che con un tocco preciso supera HUET (2.1) al minuto 09:04.  In fase offensiva gli ospiti creano poco, e MANZATO deve limitarsi a deviare sopra la traversa una conclusione non irresistibile del Top Scorer finlandese HYTÖNEN. Sull’altro fronte il suo connazionale HEIKKINEN, ci prova con una gran botta dalla linea che trova pronto HUET alla ribattuta. Lo stesso portiere blocca con sicurezza, poco dopo, il diagonale di WALKER al termine di un’ azione personale.

Il periodo centrale si apre subito con la terza rete bianconera e tutto diventa facile. KIENZLE dietro la gabbia serve un assist a WALSKY che conclude a rete da posizione centrale, HUET respinge, ma il rimbalzo è catturato da REUILLE, che serve indietro nuovamente WALKSY che stavolta fulmina il portiere vodese (3.1) al minuto 20:59. FROIDEVAUX e SAVARY vanno un minuto dopo l’altro in panca puniti, rispettivamente per trattenuta e ostruzione e, con la doppia superiorità il Lugano trova il gol che chiude anticipatamente il match. VAUCLAIR conclude da posizione centrale e sulla ribattuta di HUET, MICFLIKIER realizza al volo, al limite del bastone alto, il (4.1) al minuto 22:48. EHLERS sostituisce il frastornato HUET con BAYS, ma le cose non cambiano. Qualche istante dopo, infatti, arriva il quinto gol bianconero ancora firmato MICFLIKIER, che finalizza l’assist in backhand di MURRAY per il (5.1) al minuto 24:02. WALSKY viene punito per un evidente fallo di ostruzione ma nonostante l’inferiorità numerica il box-play bianconero fa buon gioco. Anzi quando le squadre tornano in parità, grossa chance proprio per WALSKY che si invola verso BAYS, lo mette a sedere, ma non riesce a superarlo. Al minuto 29:35 una penalità per aggancio fischiata a SEYDOUX, concede una superiorità numerica ai bianconeri, che approfittano subito dell’occasione realizzando un  gol facile con RÜFENACHT, ben servito al limite dell’area di porta da WALSKY (6.1) al minuto 30:43.  Il Lugano sembra pago del risultato acquisito e si limita a controllare il gioco, ma grazie a un contropiede iniziato da KIENZLE e finalizzato da REUILLE trova addirittura la rete del (7.1) al minuto 38:11. Una punizione severa per la squadra ospite che fino a questa sera disponeva della miglior difesa del campionato.

Gli ultimi venti minuti servono solo a riempire le statistiche di un match ampiamente chiuso. SETZINGER soffia un disco a VAUCLAIR ma non riesce a superare MANZATO, poco prima che gli arbitri puniscano MAURER per un colpo di bastone. Con l’uomo in più HYTÖNEN impegna il portiere con una conclusione che colpisce la maschera del goalie di casa. Il ritrovato METROPOLIT va vicino alla seconda realizzazione personale impegnando severamente BAYS. Con l’uomo in più (fuori PRIMEAU per sgambetto) il  Lugano dilaga. Soddisfazione del gol anche per BLATTER che servito da REUILLE realizza la rete del (8.1) al minuto 55:57.   Nel finale piccolo soddisfazione per il difensore vodese  LARDI che dopo un’azione personale si libera della marcatura di MAURER e batte MANZATO in backhand (8.2) al minuto 57:30. McLEAN va in panca puniti per aggancio ma non succede più nulla. I bianconeri grazie a questa vittoria raggiungono così il terzo poco scavalcando il Kloten cui faranno visita nel prossimo incontro. Per il Losanna una sconfitta pesante e, inattesa nelle proporzioni, che non impedisce alla squadra di EHLERS di credere ugualmente nella conquista dell’ultimo posto disponibile per i playoff a partite dalla prossima trasferta di Davos.

 

LUGANO – LOSANNA  8 . 2  ( 2 . 1 – 5 . 0 – 1 . 1 )

00 : 26  0 . 1  43. GOBBI ( 50. BANG )

03 : 34  1 . 1    9. RÜFENACHT ( 50. METROPOLIT )  

09 : 04  2 . 1  50. METROPOLIT ( 47. MAURER )

20 : 59  3 . 1  10. WALSKY ( 32. REUILLE – 16. KIENZLE )

22 : 48  4 . 1  11. MICFLIKIER ( 53. McLEAN – 3. VAUCLAIR ) PP2

24 : 02  5 . 1  11. MICFLIKIER  ( 14. MURRAY – 18. SCHLUMPF ) PP1

30 : 43  6 . 1    9. RÜFENACHT ( 10. WALSKY – 50. METROPOLIT ) PP1

38 : 11  7 . 1  32. REUILLE ( 16. KIENZLE )

55 : 57  8 . 1  26. BLATTER ( 32. REUILLE – 10. WALSKY ) PP1

57 : 30  8 . 2   4. LARDI ( 40. FROIDEVAUX )

 

PENALITA’     : LUGANO  3 X 2 MIN.                                    LOSANNA  5 X 2 MIN.

ARBITRI          : Stefan EICHMANN – Danny KURMANN   LINESMAN : Andreas ABEGGLEN – Daniel ZOSSO

SPETTATORI : 4234

Tags: ,