SG1: Contro il Cortina Sirianni decisivo in gara 1

di Beatrice Badariotti

La Valpe inizia positivamente la Serie di Semifinale con il Cortina. Lo sniper della serata è Sirianni, l’attaccante torrese è l’autore dell’unico goal della serata.

L’inizio di gara vede la supremazia dei Bulldogs. L’inferiorità numerica ben gestita dai valligiani contro un Cortina che invece non riesce a costruire in superiorità. A 5’15” prima possibilità di Gron per i biancoazzurri, parata di Parise e contrattacco Valpe con Silva per Dicasmirro che non riesce a concludere. La prima linea dei cortinesi è sempre pericolosa con Dupont-DiCasmirro-Sirianni. C’è posto anche per la quarta linea con Coco-Mondon Marin-Durand Varese. In power play la Valpe riesce a gestire il disco ma non conclude sotto porta. Buone performance di Edwardson per il Cortina e Spelda che colpisce il palo per il Valpellice. Il Cortina si trova molto corto in difesa, ma riesce comunque a reggere agli attacchi dei Bulldogs.

La frazione centrale inizia con la possibilità, in superiorità numerica, per la Valpe che si trova un Levasseur pronto sotto porta; i padroni di casa devono far attenzione alle ripartenze del Cortina con Felicietti, Adami e Gron. Una serie di superiorità numeriche permettono alla Valpe di provare a cercare il goal: è infatti Rob Sirianni che, a 25’19”, firma il gol della serata con il suo “tocco vellutato” infilandola nell’angolino sinistro, grazie a un bell’ assist di Dupont. In parità numerica a 28’09” Valpe in attacco due contro uno con Tomko, l’attaccante serve Intranuovo che devia senza trovare lo specchio della porta. Cortina in superiorità numerica, poco dopo si propone in avanti e si rende pericoloso con i soliti Dingle-Edwardson-Gron. Altra occasione preziosa per Adami a 34’28” ed Edwardson a 36’05”.

Nel terzo periodo il Cortina cresce. Gli Scoiattoli sono comunque pericolosi con le buone performance della seconda linea Intranuovo-Inhacak-Aquino ed un buon Levasseur che ferma il puck più volte. I biancoazzuri, in superiorità, fanno girare il disco e con una bomba dalla blu di Gron trovano un Parise attento. Altre situazioni creano scompiglio nella difesa valligiana, i padroni di casa rispondono con Ihnacak che, più volte, davanti porta avversaria tenta la via del goal. Il ritmo molto veloce registra continui cambi di fronte. Il Cortina, con il solito Edwardson, si propone in avanti. Anche la terza linea valligiana si rende pericolosa con Pietro Canale solo davanti porta, il quale non riesce a finalizzare, gli ospiti rispondono ancora con Gron, il cui tiro trova Parise che respinge su Anderson che rischia l’autogol. Altra superiorità per la Valpe con Anderson in attacco e Spelda dalla blu. Miracolo finale di Parise che para un tiro di Edwardson a due minuti dal termine, dopo qualche minuto cortinesi sempre pericolosi con Hay. A 55 secondi dalla fine Beddoes fa uscire il portiere e si gioca 6 contro 5: tiro di Hay e parata di Anderson in scivolata su De Bettin e fischio finale.

Coach Flanagan soddisfatto della prestazione dei suoi ragazzi:

“Bene nel primo tempo, ma nel secondo e nel terzo abbiamo un po’ subito”.

Il coach parla del Cortina:

“E’ una buon team propositivo in avanti, molto corto in difesa, ha giocatori fisici, pronti a coprire nel contrattacco”.

Soddisfatto anche per la terza linea Pozzi-Canale-Silva che ha mostrato un buon hockey sottolineata la buona attitudine dei ragazzi a metter in pratica i consigli del coach in allenamento. Secondo il coach i giovani stanno crescendo ed hanno voglia di imparare. Naturalmente è importante anche il ruolo chiave di Sirianni, definito un giocatore “speciale e particolare” che questa sera si è sacrificato in copertura; elogi anche per Parise considerato l’arma in più in questa partita.

httpvh://www.youtube.com/watch?v=mdPsTUPDVgg

Tags: