2ª fase: il resoconto della nona giornata

Grazie ai risultati di quest’ultima giornata, otto dei dieci posti in classifica sono già stati assegnati. I risultati delle partite di questa sera hanno infatti svelato, tutte le posizioni a ridotto della testa della classifica generale (dal terzo posto in giù) ma come avviene in ogni giallo che si rispetti, nel quale il volto dell’assassino resta nascosto fino all’ultima pagina, così, in questo incerto campionato, restano ancora nascosti i nomi delle due formazioni che occuperanno la prima e la seconda posizione della Tabella Generale al termine della fase che precede i play-off. Attualmente, dopo la vittoria interna di stasera col Bolzano, è il Val Pusteria a guidare il gruppo ma il suo vantaggio di un solo punto nei confronti del Renon, non consente facili pronostici. I Rittner Buam nell’ultima giornata ospiteranno il Valpellice, oramai matematicamente quinto, mentre i Lupi della Pusteria andranno a difendere il fresco primato in quel di Alleghe, contro le civette, già matematicamente quarte. Nel caso entrambe vincessero nei 60 minuti, si manterrebbe, ovviamente, la classifica attuale, ma qualsiasi altro risultato del Val Pusteria (anche la vittoria all’overtime o ai rigori), in caso di vittoria da tre punti del Renon, permetterebbe a quest’ultima di trionfare poiché i Lupetti dell’altopiano sono in vantaggio nei confronti diretti tra le due formazioni. La formazione Campione d’Italia chiude la seconda fase a fari spenti, scivolando in terza pozione in seguito di quattro sconfitte consecutive. Nel Relegation Round con le vittorie odierne di Fassa ed Asiago, i ruoli sono ormai completamente definiti fin da stasera. L’Asiago è sesto, il Milano settimo, il Cortina ottavo, il Fassa nono ed il Pontebba decimo. Agli scoiattoli, infatti, la prevedibile vittoria casalinga col Pontebba permetterebbe solo di agganciare il Milano, senza peraltro superarlo, poiché gli Ampezzani hanno la peggiore differenza reti negli scontri diretti (vittoria del Milano 5:3 e del Cortina 1:2, entrambe fuori casa).

Lupi Fiat Professional Val Pusteria – HC Bolzano Foxes 3:1 (2:0, 0:0, 1:1)
Con la vittoria nel derby contro il Bolzano, disputatosi alla Leitner Solar Arena di Brunico, il Val Pusteria conquista la testa della classifica del Master Round, e dovrà difendere la posizione appena acquisita nella difficile trasferta di sabato ad Alleghe. Le due squadre si presentano al face-off con le migliori formazioni possibili. Nel Val Pusteria sono assenti Bona ed Erlacher infortunati e non è del match neppure il neo acquisto Rok Pajic. Nei campioni d’Italia manca il goalie canadese Tyson Sexsmith unitamente a capitan Alexander Egger, appiedato per due turni dal Giudice Sportivo. Qualche spazio vuoto sulle tribune, ma in complesso, buona l’affluenza del pubblico (1.752 presenti) anche considerando la serata feriale. Il Val Pusteria inizia attaccando a testa bassa e cinge d’assedio la porta di Günther Hell (15 vs 4 tiri per i padroni di casa nei primi venti minuti di gioco). Il Bolzano, anche costretto dai veementi attacchi dei padroni di casa, adotta la tattica difensivistica che tanto lo premiò nei play off scudetto dello scorso campionato. Quest’anno però, tra le Volpi manca Matt Zaba a difesa della gabbia e la pressione dei Lupi Pusteresi porta alla doppia segnatura di Joe Jensen. Il secondo drittel è indubbiamente molto più equilibrato (tiri 8 vs 7) ed il Bolzano, sceso sul ghiaccio più concentrato, cerca, senza esito, di riprendere il controllo sul match. I Campioni d’Italia, accorciano le distanze all’inizio del terzo drittel con un’azione personale di Markus Gander, ma subito dopo la prima linea del Val Pusteria (Cullen-Jensen-Oberrauch) colpisce ancora, e ristabilisce le distanze, con la segnatura di Joe Cullen al termine di un azione che coinvolge tutto il reparto offensivo. Sul finire, il Bolzano le prova tutte per recuperare: a due minuti e mezzo dalla sirena, toglie il portiere ed inserisce un uomo in più di movimento ma il risultato non si schioda e la partita si conclude con la meritata vittoria della pattuglia di Paul Adey.
Marcatori: 1:0 JENSEN J. (Cullen J., Tauber L.) 10:16, 2:0 JENSEN J. (Oberrauch M., Cullen J.) 17:35, 2:1 GANDER M. (Zisser S.) 43:01, 3:1 CULLEN J. (Jensen J., Oberrauch M.) 43:29;
Tiri in porta: Val Pusteria 37 (15, 8, 14) – Bolzano 24 (4, 7, 13)
Minuti di Penalità : Val Pusteria 8 (2, 6, 0) – Bolzano 10 (4, 4, 2)

Valpellice Bodino Engineering – Alleghe Tegola Canadese 3:4 (0:1, 3:2, 0:1)
L’Alleghe, supera la Valpe nello scontro diretto valido per la conquista del quarta posizione in classifica, disputatosi al Valmora Cotta Morandini Il Match, ennesima rivincita dell’ultima finale di Coppa Italia, è stato estremamente combattuto e dall’esito incerto fino alla fine. Nel primo drittel lo zero a zero iniziale resiste fin quasi allo scadere, quando arriva la segnatura di Matt Waddell, pronto a sfruttare una situazione di PP dovuta alla penalità subita da Anthony Aquino. Jordan Parise respinge un primo tiro di Daniele Veggiato e si ripete sul rebound di Vincent Rocco ma nulla può sulla terza conclusione dell’ex Pontebbano. Nel secondo drittel rapido 1-2 degli ospiti. Raddoppia Jeff Lo Vecchio su grave disattenzione difensiva di Jaroslav Spelda e poi, subito dopo, arriva il 3:0 di Vincent Rocco. Risultato in cassaforte ? Partita finita ? neppure per idea !! La Valpe si rifà sotto con coraggio e, con tre goal in sette minuti, recupera il risultato. Prima (in PP) Rob Sirianni accorcia le distanze, poi segna Nate Di Casmirro e quindi pareggia Brian Ihnacack. Rapidi capovolgimenti di fronte e di risultato: 5 reti in venti minuti, un secondo periodo da sconsigliare ai tifosi deboli di cuore ma da far vedere e rivedere a coloro che ancora debbono innamorarsi di questo splendido gioco !! Nel terzo drittel le formazioni cercano di superarsi ed a 75 secondi dalla sirena finale, un’altra segnatura di Vincent Rocco decide il match e regala vittoria, tre punti e quarto posto all’Alleghe.

Migross Supermercati Asiago – Milano Rossoblu 1:0 (0:0, 1:0, 0:0)
Quella disputatasi all’Odegar tra l’Asiago ed il Milano Rossoblu è stato un match dall’esito finale assai incerto. Tra le due formazioni c’era in palio la conquista della sesta posizione e l’Asiago ha prevalso avvalendosi dell’unica segnatura di Layne Ulmer. La segnatura decisiva è avvenuta nel secondo periodo, ed è giunta a coronamento di un’azione della prima linea degli stellati DiDomenico-Bentivoglio-Ulmer, conclusa proprio da quest’ultimo . Il Milano ha mostrato, anche stasera, una difesa poco veloce, troppo statica, che è stata messa spesso in difficoltà dai giallo rossi. Tra gli stellati si é festeggiato lo shutout di Tyler Plante ma grandi applausi sono andati anche al suo dirimpettaio, Andrew Raycroft, che, con interventi decisivi, ha tenuto a galla la sua squadra. Con i risultati maturati questa sera l’Asiago sa già che dovrà disputare i prossimi Play-Off contro il Bolzano (terza classificata) mentre il Milano se la dovrà vedere sicuramente contro la seconda in tabella generale: una tra Val Pusteria e Renon: il nome lo conosceremo solo sabato sera.

Vai alla cronaca

Aquile FVG Pontebba – Val di Fassa Ferrarini 4:9 (1:3, 3:3, 0:3)
Partita più ricca di segnature che di gioco quella disputatasi al Pala Vuerich di Pontebba, con le difesa che forse si sono prese una giornata di riposo in vista dei prossimi play-out. Già nel primo drittel i ladini avevano maturato il doppio vantaggio che ha loro permesso di gestire l’incontro. Nel secondo periodo ci sono stati i Fuochi d’artificio con ben 6 reti in venti minuti, equamente distribuite tra le due contendenti. Nel drittel finale il Fassa ha incrementato ancora il suo vantaggio andando a chiudere il match sul risultato finale di 4:9 una sorta di buon viatico per i ladini in vista dei prossimi, decisivi, incontro di Play-Out.

Vai alla cronaca

Hanno riposato: Renon Sport Renault Trucks e Hafro Cortina

Classifica Master Round
Lupi Fiat Professional Val Pusteria 51 , Renon Sport Renault Trucks 50 , HC Bolzano Foxes 49 *, Alleghe Tegola Canadese 42 , Valpellice Bodino Engineering 38 .
* una partita in più.

Classifica Relegation Round
Migross Supermercati Asiago 43, Milano Rossoblu 38 *, Hafro Cortina 35, Val di Fassa Ferrarini 23, Aquile FVG Pontebba 6.
* una partita in più.

Il prossimo turno (10° giornata ed ultima del Master/Relegation Round) andrà in scena sabato 16 febbraio (ore 20,30) con il seguente calendario:

Alleghe Tegola Canadese – Lupi Fiat Professional Val Pusteria
Renon Sport Renault Trucks – Valpellice Bodino Engineering
Val di Fassa Ferrarini – Migross Supermercati Asiago
Hafro Cortina – Aquile FVG Pontebba
riposeranno: HC Bolzano Foxes e Milano Rossoblu

Tags: