Poker di Kinasewich, ma non basta. L’Asiago espugna l’Agorà

Milano e Asiago si sono affrontate questa sera nel recupero del match non disputato domenica scorsa per i fatti noti capitati alla pista di ghiaccio. Nel Milano unico assente Iori, nell’Asiago assente l’ex Michele Strazzabosco; a difesa della propria gabbia coach Parco recupera Plante, Tura in panchina. Coach Insam schiera in attacco in prima linea Kinasewich, Knackstedt e Ryan; in seconda Migliore, Caletti ed Ansoldi; in terza Lo Presti, M. Borghi e Goi. Le coppie difensive sono così formate: Degon con Liffiton, De Marchi con Lutz e infine Re con Betti. Pronti via e gli ospiti passano in vantaggio con Matteo Tessari. Il Milano non c’è e i vicentini raddoppiano al 9.29, autore della marcatura Paul Zanette. Al 10.24 la prima azione degna di nota dei padroni di casa con un diagonale di Knackstedt, bloccato da Plante che si ripete un minuto più tardi su Ansoldi, liberato al centro da Caletti. L’Asiago si ripropone in avanti con un diagonale di Benetti prima che lo stesso giocatore realizzi, al 15.18, la terza rete per la propria squadra. Finalmente verso la fine del tempo anche i Rossoblu si fanno vedere; prima con Knackstedt, poi con Kinasewich, ed infine è lo stesso attaccante con la maglia numero 9 a realizzare, dopo un ingaggio vinto da Ryan, al 19.55.

Il Milano che si ripresenta sul ghiaccio dopo il primo intervallo è un’altra squadra. Subito crea pericoli con Kinasewich e Lutz. Dopo una superiorità rossoblù, non sfruttata, una traversa di Dagon, al 14.08 Kinasewich raddoppia. Sul ghiaccio, in questo momento, c’è una sola squadra. I Rossoblu chiudono nel proprio terzo gli avversari e dopo un goal annullato, 1.15 di 5 vs 3, 45″ di 5 vs 4, al 14.08 viene completata la rimonta con la terza rete personale di Kinasewich, servito da M. Borghi. I padroni di casa tirano i remi in barca, e gli ospiti ne approfittano con una azione di Ulmer per Bentivoglio, respinto dal’estremo milanese. La coppia avversaria si ripete al 15° e questa volta l’attaccante canadese trafigge un’incolpevole Raycroft. I ragazzi di Insam non ci stanno e al 17.44 pareggiano con Ryan, ben servito da Knackstedt. L’ultima azione del tempo è sempre dei padroni di casa con Lutz, il cui tiro viene bloccato da Plante.

Il terzo drittel inizia con 1.44 di 4 vs 4 per penalità inflitta nel periodo precedente ad Ansoldi e Borrelli. Dopo una superiorità non sfruttata, Migliore in panca puniti, gli ospiti passano nuovamente in vantaggio con Matteo Tessari. Al 7.45 è ancora protagonista la coppia Ryan e Kinasewich, con il primo che serve il secondo per il nuovo pareggio e quarto sigillo personale. La partita e avvincente e al 10.41 gli ospiti si riportano ancora in vantaggio con Zanette. L’impressione è che i Rossoblu abbiano finito la birra; infatti, complice una superiorità, l’Asiago, al 13.41 chiude di fatto il match con un bolide dalla blu di Sullivan per il definitivo 7 a 5. Con questa vittoria i vicentini chiudono ogni discorso per il sesto posto in classifica generale; Migliore e compagni si devono accontentare della settima piazza. Dal 17 gennaio si parte con la seconda fase, Relegation Round, dove sarà vietato sbagliare; prima però c’è da affrontare, giovedì 10 gennaio, il Renon in trasferta.

Hockey Milano Rossoblu – H.C. Asiago 5-7 (1-3; 3-1; 1-3)
Reti: 1.11 M.Tessari, 9.29 Zanette, 15.18 Benetti, 19.55 Kinasewich, 26.18 Kinasewich in superiorità, 34.08 Kinasewich, 35.00 Ulmer, 37.44 Ryan, 47.24 M.Tessari, 47.45 Kinasewich, 50.41 Zanette, 53.41 Sullivan in superiorità
Tiri: Milano 38, Asiago 28
Penalità: Miano 6 (12 minuti), Asiago 7 (14 minuti)
Spettatori: 2151

Tabellino Completo

httpvh://www.youtube.com/watch?v=GFBIc7iQJ3Q