Serie A2: Vincono Merano, Egna e Gherdeina

(da LIHG.IT)

Egna Riwega – SV Caldaro Rothoblaas 5-0 (4:0, 0:0, 1:0)

Nell´Egna manca la stella NHL Nick Bonino, impegnato nella Spengler Cup, ed anche il terzino Giulio Bosetti. Il Caldaro, dal canto suo, non schiera in difesa Daniel Spinell, ma propone, per la prima volta in stagione, Leonhard Rainer. La formazione della Bassa Atesina vive un avvio di gara decisamente lanciato, insaccando per ben tre volte nel giro di pochi minuti. Il primo ad andare a referto è Markus Simonazzi, seguito da Michael Sullmann e da Matteo Peiti, quest’ultimo in gol in situazione di superiorità. Nella seconda metà della frazione i padroni di casa calano pure il poker, grazie a Flavio Faggioni. In avvio di secondo tempo il Caldaro presenta Daniel Morandell a difesa della gabbia, al posto di Martino Valle Da Rin, ed il nuovo estremo difensore sembra reggere maggiormente l’urto degli avanti avversari: la frazione centrale è assai più equilibrata e non si registrano marcature. Bisogna così attendere sino al 50.17, allora, per assistere ad un nuovo gol: sono ancora Bertignoll e compagni ad insaccare, nella circostanza con Davide Stricker. Finisce così 5 a 0 per l’Egna.

Egna Riwega: Alex Caffi (Martin Rizzi); Manuel Bertignoll, Christian Rainer, Alexander Sullmann, Moreno Lazzeri, Piero Simoni; Michael Sullmann, Daniele Delladio, Markus Simonazzi, Matteo Peiti, Rudi Locatin, Davide Stricker, Hannes Walter, Patrick Zambaldi, Flavio Faggioni, Marian Zelger, Dominik Massar, Urban Giovanneli. Coach: Joe West

SV Caldaro Rothoblaas: Martino Valle da Rin (dal 20.00 Daniel Morandell), Thomas Waldthaler, Adrian Marzoner, Lukas Schweigkofler, Steve Pelletier, Markus Kofler, Leonhard Rainer; Matias Loppi, Patrick Thomaser, Brian Belcastro, Raphael Andergassen, Alex Andergassen Patrick Gius, Thomas Pichler, Lorenz Röggl, Michael Felderer, Manuel Gamper, Alex Tauferer, Markus Siller. Coach: Thomas Sandlin

Reti: 1:0 Markus Simonazzi (2.45), 2:0 Michael Sullmann (3.00), 3:0 Matteo Peiti (5.37), 4:0 Flavio Faggioni (16.12), 5:0 Davide Stricker (50.17)

Appiano Sarah – HC Merano Pircher 1-5 (1:0, 0:1, 0:4)

I Pirati, come ormai consuetudine, non possono contare sul trio di attaccanti formato da Patrick Wallenberg, Stefan Unterkofler e Alex Rottensteiner, ai quali si aggiungono pure Jan Waldner e Mark Demetz: a difesa della porta c’è Alex Tomasi. Nel Merano sempre indisponibile Michael Stocker, sono ancora a roster Philipp Kosta e Danny Elliscasis. Passano poco più di 2 minuti ed i padroni di casa si portano a condurre grazie a Jake Newton. I ragazzi di Mensonen non si accontentano, premendo per tutto il primo tempo, ma non riuscendo a raddoppiare. In avvio di secondo tempo, allora, sono Ansoldi e compagni a trovare la via della rete: la sosta fa bene ai bianconeri, che pareggiano i conti con Michele Ciresa, il cui gol, di fatto, decide il secondo periodo. Il Merano punge anche nelle prime battute della terza frazione, ribaltando così l’andamento del match con Thomas Mitterer. Al 49.09, poi, arriva pure il tris degli ospiti, firmato da Daniel Rizzi. Ormai i gialloblù non riescono più a rientrare e al 54.25 subiscono pure la quarta rete, realizzata ancora da Michele Ciresa. A chiudere definitivamente i conti ci pensa poi un’altra doppietta, ovvero quella di Thomas Mitterer, a segno al 58.10 a porta vuota.

Appiano Sarah: Alex Tomasi (Antonio Piras), David Ceresa, Fabian Ebner, Matthias Eisenstecken, Lukas Martini, Jake Newton, Peter Stimpfl, Johannes Weger; Tobias Ebner, Tuomo Harjula, Alex Jaitner, Philipp Jaitner, Daniel Peruzzo, Philipp Platter, Robert Raffeiner, Tobias Spitaler. Coach: Jarno Mensonen

HC Merano Pircher: Philipp Kosta (Massimo Quagliato); Jan Mair, Daniel Valgoi, Viktor Wallin, Philipp Beber, Danny Elliscasis; Michele Ciresa, Max Ansoldi, Julian Schwienbacher, Taggart Desmet, Thomas Mitterer, Stefan Palla, Daniel Rizzi, Patrick Cainelli, Davide Turrin, Michael Guarise, Stefan Kobler, Daniel Frank. Coach: Doug Mckay

Reti: 1:0 Jake Newton (2.12), 1:1 Michele Ciresa (23.37), 1:2 Thomas Mitterer (42.07), 1:3 Daniel Rizzi (49.09), 1:4 Michele Ciresa (54.25), 1:5 Thomas Mitterer (58.10)

HC Gherdeina – Ev Bozen 84 Groupon 4-2 (1:0, 1:1, 2:1)

I ladini si presentano all’ingaggio iniziale privi del solo Fabio Kostner, mentre la compagine del capoluogo deve fare a meno di Davide Fabbretti. Sono i padroni di casa a rendersi maggiormente pericolosi in avvio e trovare anche la rete del vantaggio: a spezzare l’equilibrio ci pensa Ivan Demetz al 7.14. Il minimo scarto in favore del Gherdeina regge sino al 24.23, quando Dylan Stanley mette alle spalle di Florian Grossgasteiger. I ragazzi di Prior, in ogni caso, ci mettono 44 secondi per riportarsi a condurre, ancora una volta a segno con Ivan Demetz, il quale permette ai suoi di andare nuovamente negli spogliatoi avanti di una rete. Fabrizio Senoner e compagni non riescono però ad allungare ed allora al 49.07 si concretizza un nuovo pareggio: nella circostanza è Philipp Grandi a firmare la realizzazione. Pochi istanti più tardi altra variazione nel punteggio, con i ladini che salgono a quota tre con Kevin Senoner. Battisti e compagni le provano tutte per raddrizzare ancora la sfida, ma nel disperato tentativo finale, con la porta sguarnita, subiscono il poker, dalla stecca di Gabriel Vinatzer.

HC Gherdeina: Florian Grossgasteiger (Giancarlo Kostner), Benjamin Bregenzer, Ryan Gaucher, Fabian Costa, Fabrizio Senoner, Simone Vinatzer, Gabriel Lang, Marco Senoner, Rupert Stampfer, Joel Brugnoli, Mitch Stephens, Gabriel Vinatzer, Kevin Senoner, Ivan Demetz, Benjamin Kostner, Oliver Schenk, Davide Holzknecht, Gabriel Senoner, Aaron Pitschieler. Coach: Gary Prio

Ev Bozen Groupon: Thomas Commisso (Federico Tesini); Stanislav Jasecko,   Matteo Lotti, Matthias Albarello, Luca Franza, Roland Battisti; Oliver Schenk, Dylan Stanley, Thomas Unterfrauner, Philipp Grandi, Nicolò Pace, Simon Obexer, Christian Timpone, Daniele Da Ponte, Hannes Hölzl, Franz Josef Plankl, Alexander Pancheri, Lorenzo Piccinelli, Paolo Widmann. Alex Tava. Coach: Fred Carroll

Reti: 1:0 Ivan Demetz (7.14), 1:1 Dylan Stanley (24.23), 2:1 Ivan Demetz (25.07), 2:2 Philipp Grandi (49.07), 3:2 Kevin Senoner (51.35), 4:2 Gabriel Vinatzer (58.58)

 

 

Tags: