Pinerolo vittorioso a Lecco

di Beppe Turina

Lecco – Ieri a PalaTaurus di Lecco ci si aspettava una bella partita tra Pinerolo  e Lecco, la posta in palio era alta, l’incontro voleva quasi come uno scontro diretto per  un accesso all’ultimo posto per i play off e bella partita è stata, forse una delle più belle ed equilibrate fin qui viste nell’intero campionato.
Lecco scende in pista senza l’ormai lungodegente Rotolo, Corna e all’ultimo Resmati che riporta una mascella frantumata, da par suo il Pinerolo va a Lecco senza il secondo portiere Pilon, Calvi, Errico e lo squalificato Fornasari.
Primo tempo molto tirato, dove a fare la differenza sono prestazioni esaltanti dei due portieri, Foppiani da una parte che fa capire di essere subito in gran serata quando dopo un minuto respinge un gran tiro di Grossi o al 14’ quando neutralizza un 1 contro zero per la discesa di Pollazzon. Anche il portiere del Pinerolo compie alcuni interventi prodigiosi, su tiri di Galeone, Roccaforte e Capoferri, il primo tempo finisce con un sostanziale equilibrio e con il Lecco che non riesce a sfruttare tre volte la superiorità numerica.

Si presumeva una partita tirata e scarna di gol anche nel secondo tempo, dove entrambe le dirigenze sostenevano la tesi di chi segna per primo vince o vince chi ha più fiato ma con pochi gol, in realtà non sarà cosi, passa per primo il Lecco al 26’18” con un gran tiro di Galeone che riesce a segnare ad un incolpevole Pratesi (quasi 91% per lui ieri sera), ma da li a poco è il Pinerolo a sbloccarsi, capace di sfruttare due azioni in power play entrambe finalizzate con Bianco, la prima al 27’28” assistito da Babolin e al 28’56” da Gonin. Terza rete del Pinerolo al minuto 33’59” con Bertaina veloce a finalizzare un assist di Buson e di un buon Masoero, che si dimostra via via sempre in miglioramento, come l’altro sedicenne Miegge, anche’gli sempre più solido in difesa. Ancora Bertaina  al 36’55” assistito da Babolin che porta il risultato sul 4 a 1.  Al 37’17” è il Lecco a ridurre le distanze con Olivieri, ma è ancora il Pinerolo a segnare e a chiudere il risultato sul 5 a 2 al 39’59” con Gonin su azione personale di uno contro zero.
Terzo periodo di nuovo in equilibrio con il risultato che si attesta sull’uno a uno con una prima rete di Capoferri su una bellissima azione tra lui e Roccaforte, rete regolarissima oltre che bella, dove gli unici ad avere dei dubbi erano gli arbitri che prima danno in “no gol” poi dopo una lunga consultazione e veementi proteste del Lecco cambiano decisione. A chiudere il risultato è ancora il Pinerolo però con Grossi, che ben servito da Frache riesce a bucare un validissimo Foppiani.
Nel complesso una bellissima partita giocata ad armi pari da entrambe le parti, il Pinerolo ha dimostrato di avere delle individualità più tecniche capaci di dare esperienza e sicurezza alla squadra come il trio Grossi-Pollazzon-Bianco ma soprattutto al sempre più determinante portiere Federico Pratesi, autore anche ieri di una prova maiuscola.

Falchi Lecco: Foppiani ( Vernile) Galeone, Nava, Piemonte, Aliprandi, Bosisio, Iuriatti, Resmati, Olivieri, Gambarotta, Sacchi, Manna, Capoferri, Lisignoli, Pezzoli, Roccaforte caoch Calefatti
Pinerolo: Pratesi (Fossat) Pollazzon-Buson, Bianco-Chauvie, Miegge, Grossi-Gonin-Frache, Bertaina-Babolin-Masoero, Davit-GattiVicentini  coach Grossi
Marcatori: 26’18” Galeone, 27’28” e 28’56” Bianco, 33’59” e 36’55” Bertaina, 37’17” Olivieri, 39’59” Gonin, 40’38” Capoferri, 45’37” Grossi
Penalità: Lecco 22 min ( 2,14,6) Pinerolo 18 min (6,6,6)
Tiri: Lecco 31 Pinerolo 41