Il Bolzano torna alla vittoria

di Fabrizio Bombarda

HC Bolzano Foxes – SG Cortina Hafro  4–0 (2-0) (0-0) (2-0)

Dopo la sconfitta di giovedì a Pontebba, il Bolzano affronta stasera il Cortina tra le mura amiche. Nei biancorossi ancora fuori Meyers e Insam infortunati, debutta quindi il finlandese Harjula. Dopo un paio di minuti di studio, i padroni di casa prendono il comando delle operazioni, sfiorando il gol dapprima con Knackstedt e poi con Zisser. Il vantaggio biancorosso è nell’aria, e infatti al 5:55 Sharp concretizza una bella azione di Giliati sulla sinistra e firma l’uno a zero. Il Cortina non ha nemmeno il tempo di reagire perché solo due minuti più tardi il match viene sospeso allorché una violenta carica di Fraser a Harjula manda in frantumi il plexiglass. Alla ripresa delle ostilità è sempre il Bolzano a gestire la partita con gli ospiti che paiono stranamente abulici e poco incisivi. A metà partita la pressione bolzanina si concretizza con il raddoppio: un’altra iniziativa di Giliati, coadiuvato da Sharp, mette Knackstedt in condizione di superare Baur. Come in occasione della prima marcatura il back up ampezzano non è sembrato del tutto esente da colpe. Dopo il due a zero è la terza linea ospite che cerca di suonare la carica in casa degli scoiattoli, iniziando a portare un po’ di pressing all’interno del terzo biancorosso. La quasi inoperosità di Zaba, però,  dimostra la poca concretezza degli attaccanti di coach Mair.

L’inizio del secondo drittel è promettente per il Cortina, infatti, dopo 3 minuti, Hennigar e Fraser impegnano severamente Zaba dopo una bella combinazione. Ma una rondine non fa primavera, e infatti nei minuti successivi il gioco ospite torna ad essere assolutamente insufficiente. La prima linea del Bolzano invece pare particolarmente ispirata, soprattutto grazie a Giliati, ma le varie occasioni per triplicare falliscono in parte grazie a Baur, in parte per un po’ di imprecisione. Più passano i minuti e più la frustrazione dei giocatori ospiti aumenta e di conseguenza sale anche il loro nervosismo: il comportamento di Isherwood e le proteste di Hennigar in particolare paiono un po’ troppo sopra le righe, infatti gli arbitri infliggono al nr. 11 dieci minuti di penalità. Anche durante il secondo tempo Zaba resta quasi inoperoso e inizia quindi ad accarezzare l’idea di realizzare uno shut out.

Nel terzo periodo tutti si aspettano più Cortina, conoscendo il carattere di questa squadra, infatti, è difficile pensare che gli ampezzani non facciano di tutto per tentare la rimonta. L’occasione per gli ospiti si presenta dal quinto al nono minuto, quando due penalità quasi consecutive costringono i ragazzi di Insam in quattro contro cinque. I primi due minuti scorrono senza problemi per il Bolzano (una sola parata di Zaba) mentre nel secondo caso il power play cortinese funziona meglio, ma l’assedio a Zaba resta comunque infruttuoso. Il Bolzano invece, stasera è molto cinico e trenta secondi dopo aver riottenuto la parità numerica colpisce per la terza volta: altra azione di Giliati, stavolta sulla destra, e tocco smarcante di Knackstedt per Borgatello che fulmina Baur con una fucilata dalla blu. Bello il gol del difensore meranese in forza ai biancorossi. Tre minuti dopo McCutcheon e Zanatta si toccano irregolarmente e questo causa un parapiglia che coinvolge anche Isherwood, Egger e Zisser. Il Bolzano può quindi usufruire di due minuti di superiorità numerica, prontamente sfruttati da Bernard che di fatto chiude la partita battendo Baur da due passi. Il Cortina è incappato questa sera nella classica giornata no, e probabilmente già giovedì prossimo all’Olimpico non sarà così facile per i Foxes ripetere la netta vittoria di questa sera.

Il Tabellino:
1°tempo: 5:55 Sharp (Giliati, Knackstedt) – 10:02 Knackstedt (Giliati, Sharp)
3°Tempo: 10:20 Borgatello (Giliati, Knackstedt) – 15:00 Bernard (Borgatello, Ambrosi)

Migliori in campo: Bolzano: Giliati  –  Cortina: Felicetti

httpvh://www.youtube.com/watch?v=B_nr5GYV4Bc

Tags: