WM U18 di Asiago. Inarrestabile Ungheria. L’Italia punta tutto sulla Gran Bretagna

L’Ungheria batte anche il Kazakistan e vola in Norvegia per il mondiale di fine mese. Visto che sono due le squadre che si qualificheranno, all’Italia non cambia nulla: l’ultima sfida di domani tra le nostre ragazze e l’Ungheria nel bene o nel male potrebbe diventare un pro forma. L’attenzione delle azzurre infatti è per stasera: dovranno battere a tutti i costi la Gran Bretagna, possibilimente entro i 60 minuti. In caso contrario la strada britannica diventerebbe un’autostrada.

La prima partita di sabato vede affrontarsi l’Ungheria capoclassifica con tre vittorie, 21 gol fatti e due subiti. Di fronte il Kazakistan (priva delle giocatrici dell’Aisiolu impegnate in Coppa Campioni) con statistiche inverse: tre sconfitte, 2 reti fatte e la bellezza di 28 subite. Tuttavia le kazake non ci stanno a fare la figura del materasso e rimangono in partita per 30 minuti. Al 12° in powerplay le asiatiche trovano il pareggio in risposta a Maszlova che al 7° aveva portato avanti l’Ungheria. A un minuto dalla prima sirena Kiss-Simon trova il nuovo vantaggio ungherese e in avvio Gasparics fa il terzo. Nonostante i pochissimi tiri in porta il Kazakistan con Matussevich accorcia sul 2-3 e l’allenatore ungherese capisce che schierare il backup Poltzer potrebbe costare caro, rimettendo tra i pali Aniko Nemeth. La mossa dà più certezze alle ungheresi che mettono subito al sicuro i tre punti e la matematica per la qualificazione con due coppie di gol intorno ai minuti 28° e 36°. In rete anche Kiss, “promossa” in seconda linea per il rimescolamento delle giocatrici per ovviare all’assenza del bomber Huszak (9 gol e 3 assist in 3 gare).

Nel terzo drittel torna in porta l’ungherese Poltzer ma non viene molto chiamata in causa. L’Ungheria invece spinge a tutta segnando l’ottava rete al 3° con Dabasi e altri due gol in 40 secondi al 45°. Giunge il momento del cambio portieri anche per il Kazakistan e la partita finisce così: con 10 gol ungheresi, tanti quanti i tiri in porta delle asiatiche.

UngheriaKazakistan 10-2 (2-1, 5-1, 3-0)
Marcatrici: 06:57 (1-0, pp) Maszlova (Medgyes, Gasparics), 11:58 (1-1, pp) Mironenko (Matussevich), 19:08 (2-1) Kiss-Simon, 23:00 (3-1) Gasparics (Maszlova, Medgyes), 25:17 (3-2) Matussevich (Ryspek, Assimova), 28:39 (4-2) Medgyes, 29:56 (5-2, pp) Horvath (Bikas), 35:58 (6-2, pp) Kiss (Ungar, Pinter), 37:55 (7-2) Medgyes (Kiss-Simon, Gasparics), 42:17 (8-2) Dabasi (Pinter, Kiss), 44:04 (9-2) Medgyes (Maszlova), 44:46 (10-2) Gasparics (Medgyes, Maszlova)
Ungheria: Poltzer (dal 25:17 al 40:00 Nemeth A.) – Molnar, Kiss-Simon; Gasparics, Maszlova, Medgyes – Kocsondi, Koles; Ungar, Kiss, Pinter – Nemeth B., Toth; Bikas, Horvath, Dabasi – Somogyi, , Krivi. All: Gomori
Kazakistan: Mozhayeva (dal 44:46 Ogay) – Tuleubayeva, Tursynova; Ryspek, Assimova, Matussevich – Morozova, Nurgalieva; Felzynk, Urpekbayeva, Mironenko – Mamysheva, Myngzhassarova; Ashimova, Orozobekova, Sidorenko – Kuznetsova, Gorokhova; Karimzhanova. All. Alexander Sidorenko
Tiri: 53-10 (20-4, 18-4, 15-2)
Penalità: 6-12 (2-6, 2-4, 2-2)

Classifica P.ti G V-P -ot  gol  +/-
Ungheria     12 4 4-0 0-0 31-4  +27
Italia        6 3 2-1 0-0 17-3  +14
Gran Bretagna 6 3 2-1 0-0 12-9   +3
Francia       3 3 1-2 0-0  3-7   -4
Cina          3 3 1-2 0-0 10-16  -6
Kazakistan    0 4 0-4 0-0  4-38 -34

Il Calendario

freccia dx 2011 presentazione e formazioni
freccia dx 2011 Notizie sul mondiale di Asiago
freccia dx 2011 Notizie sui mondiali femminili under 18