Nuova vittoria per le Api, battuto 6 a 0 il Lodrino

(Comun. stampa Killer Bees) – Buona prestazione al Palalbani per la Api di Cacciatore, nella quinta giornata del campionato di terza Lega. I varesini scendono sul ghiaccio ancopra falcidiati dalle assenze di Marian, DI Pietro, Milani e Suominen. Le Api, prendono da subito le redini del gioco controllando il ritmo partita, e controllando con disciplina la squadra avversaria. Il primo periodo funge da test a Cacciatore che mischia le line di gioco, in vista del match con Ascona di mercoledì, inserendo anche il neo acquisto Giacomo Lorioli. I varesini trovano facilmente le geometrie per affondare nella difesa avveraria e marcano il vantaggio al 18.45 con Teruggia.
Il secondo drittel si apre con i varesini che tengono il pallino del gioco, concretizzando le azioni d’attacco con Toletti al 27.59 assisitito da Teruggia e con un bellissimo scambio sottoporta di Toletti e Merzario che servono a Rizzo il goal del 3 a0 al 31.49. Le Api controllano il ritmo di gioco, dosando le forze e la panchina corta. Il match prende definitivamente l’indrizzo della città giardino al 38.49 quando Cesarini, assistito da Merzario, segna dalla blu il4 a0 con il quale le squadre rientrano negli spogliatoi.

Al rientro in pistra il copione non sembra cambiare con i varesini che alzano il ritmo, dando il benvenuto al suo primo ingresso in pista in un incontro ufficiale a Giacomo Lorioli, new entry delle Api che ha risposto positivamente alla chiamata di coach Cacciatore. L’incontro sembra farsi maggiormente fisico, a causa di alcuni interventi di frustrazione, prontamente sanzionati da una terna arbitrale molto puntuale nel gestire l’incontro. In occasione di un power-play è nuovamente il tandem Merzario-Toletti a confezionare un passaggio perfetto per Lorioli che insacca all’incrocio dei pali per il suo primo goal in maglia Killer Bees al 55.16. Non trascorre un minuto di gioco che è lo stesso Lorioli, galvanizzato dal primo goal a rendere il favore a Toletti che infila il 6 a 0 al 56.30.
L’incontro sembra conluso con le compagini impregnate a concludere la partita quando, senza preavviso, la partita viene sconvolta da Armanini che colpisce volontariamente con il bastone Asselstine, che cade a terra stordito e colpito in pieno volto. Si assiste a quanlche minute di tensione, ben gestita dalla panchina varesina e dagli arbitri che hanno prontamente isolato Armanini evitando reazioni e possibili ulteriori colpi proibiti tra le compagini. Per la cronaca Asselstine ha riportato una commozione celebrare con prognosi di 48 ore, ed è in forse per il match di mercoledì con l’Ascona. Consapevoli che potesse andare molto peggio, ringraziamo il casco per aver svolto il proprio dovere e auguriamo a Rick, un pronto recupero.

Si ringrazia il pubblico, finalmente numeroso, che sta supportando con affetto e passione il lavoro della squadra, a partire dal sempre presente e appassionato gruppo degli Ultra Killer Varese.

Prossimo appuntamento mercoledì 16 novembre, per quello che negli anni è diventato una sorta di derby della terza lega, con i varesini che affronteranno alle 20.40 l’Hc Ascona.

VARESE KILLER BEES – HC ASCONA 6–0 (1-0, 3-0, 2-0)
Reti: 18.45 Teruggia (Sansonna); 27.59 Toletti (Teruggia); 31.49 Rizzo (Derek, Merzario); 38.04 Cesarini (Merzario); 55.16 Lorioli (Merzario, Toletti); Toletti (Lorioli)
Penalità: Varese Killer Bees 18’ – Hc Lodrino 39’
Killer Bees: Bianchi T, (Resmini A.) Ghione, Barban, Bianchi M, Vischi, Rizzo, Terruggia, Malacarne, Cesarini, Sansonna, Toletti, Asseltine, Tamagnini, Lorioli. Coach: John Cacciatore