U18 – Asiago: passo falso ad Appiano

di Giulio Zallot, Asiago

Trasferta sfortunata quella di domenica 2 gennaio 2011 per la under 18 dell’H.C. Asiago Supermercati Migross impegnata ad Appiano in Alto Adige.
Appiano è situata a pochi chilometri da Bolzano, cittadina di 14000 abitanti denominata “la terra dei castelli, laghi e vini” dove l’87 % della popolazione è di lingua tedesca.
Bella la zona ma rimango impressionato dallo stupendo palaghiaccio costruito una quindicina di anni fa ma che da quest’anno ha interamente il tetto “ricoperto” per i suoi 2216 m2 di pannelli fotovoltaici da quì la denominazione “PHOTOVOLTAIK ARENA EPPAN” una soluzione energetica che consente all’hockey Appiano gestore dell’impianto sportivo di prodursi l’energia elettrica e cedere l’eccedenza al Comune di Appiano che chiaramente la paga e può così distribuirla ai propri cittadini a un costo minore. BRAVI!!! un esempio da imitare!! Veniamo alla partita: Viene osservato un minuto di raccoglimento per la tragica scomparsa del nostro alpino in Afganistan. Partenza bruciante dei locali che stordisce gli ospiti e che al 2 e 56″ passano in vantaggio con Maximilian Von Payr lesto a mettere in rete il puck nel traffico davanti alla porta difesa da Davide Mantovani. IL ritmo di gioco espresso dagli altoatesini è alto e mette in mostra un hockey veloce e ordinato, l’Asiago soffre per tutto il primo tempo la pressione dei “pirati” locali. Ripresa che vede i nostri ragazzi riordinare le idee e trovare il pareggio al minuto 5 e 57″ con Marco Magnabosco, si spera in una reazione ma, due penalità subite al minuto 9.00 e al min. 9 e 33″ ci fanno rimanere in doppia inferiorità numerica permettendo all’Appiano di segnare e portarsi sul 2 a 1 con Massimo Tobias al 9 e 39″. Non riusciamo a fare gioco ,si ritorna a soffrire, gli altoatesini spingono, costruiscono molte azioni e solo la bravura del nostro goalie evita altre reti. Si va al riposo sul 2 a 1.

Ultima frazione che inizia con un lampo del nostro Michele Stevan che al 3 e 57″ inventa un bel gol aggirando la porta locale e insaccando il disco alle spalle dell’estremo difensore. E’ il pareggio… basterebbe crederci e invece concediamo agli avversari di riorganizzarsi e trovare la rete del vantaggio al 7 e 37″ che consente, complice anche la fortuna, a Lukas Gaiser di portare sul 3 a 2 la propria squadra e di contenere le folate offensive dell’Asiago fino al suono della sirena. Abbiamo perso 2 punti importanti ma, si deve subito voltare pagina e pensare a rifarsi già giovedì 6 gennaio quando faremo visita alla nostra “bestia nera” ossia l’Hockey Pergine.
ALLA PROSSIMA RAGAZZI!!!!!

Tags: