L’All-Star Game va al South Texas

Il South Texas All-Stars si è aggiudicato l’All-Star Game della CHL del 2010, superando il CHL All-Star Team per 9-4 al Laredo Entertainment Center.
La partita è stata dominata dalla selezione texana che ha superato gli avversari anche nel conto dei tiri con un eloquente 63-37, sebbene nel primo periodo è stata la selezione della CHL a chiudere in vantaggio per 2-1, grazie soprattutto ad uno strepitoso Joel Martin (Odessa Jackalopes) che ha parato ben 27 tiri su 28, mentre i suoi compagni di team Aaron Schneekloth (Colorado) e Jon Landry (Arizona Sundogs) portavano la propria squadra in vantaggio prima del gol di Darryl Smith (Laredo Bucks) accorciasse le distanze.

Nel secondo parziale Jereme Tendler (Corpus Christi Ice Rayz) pareggiava ed al quinto Evan Schwabe (Laredo Bucks) portava in vantaggio i texani, che arrotondavano nel finale di periodo con Sean Muncy (Rio Grande Valley Killer Bees).

L’ultimo tempo è stato il più ricco di gol con ben sette marcature, la prima era ancora di Muncy, che sarà poi eletto MVP della gara, seguivano poi quelle di Jesse Bennefield (Rio Grande Valley Killer Bees) e Ryan Garbutt (Corpus Christi Ice Ray) per il 7-2 con cui si entrava negli ultimi 10 minuti di gara. Le quattro reti rimanenti erano di Grant Goeckner-Zoeller (Rio Grande Valley Killer Bees) e Jeff Bes (Laredo Bucks per i South Texas All-Stars e di T.J. Caig (Tulsa Oilers), che è anche stato l’unico giocatore penalizzato della partita, e Jeff Christian (Missouri Mavericks) per il CHL All-Star Team.