Valpe: un dolcetto e 4 scherzetti

(com stampa HC Valpellice)

H.C. VALPELLICE ARCE – SUPERMERCATI MIGROSS ASIAGO 1- 4

Nella sera di Halloween la ValpeARCE perde per 4 a 1 contro la Supermercati Migross Asiago dopo aver dato a lungo l’illusione di poter tornare alla vittoria dopo le due sconfitte esterne consecutive.
Bel colpo d’occhio al Cotta Morandini perché sono quasi 2.000 gli spettatori venuti ad assistere all’ultima partita casalinga prima della lunga sosta imposta dagli impegni delle Nazionali azzurre; biancorossi al completo anche se Vogin non rischierà Valerio Mondon Marin, nell’Asiago mancano Matteo Tessari e Borrelli ma ci sono Parco e Intranuovo assenti nel blitz dell’andata; arbitra Lottaroli.

Il primo tempo è bellissimo per intensità e qualità delle giocate; Vogin gira a 5 in difesa con l’aggiunta di Grossi e rivoluziona le linee offensive spostando Petrov al centro della seconda con Beauregard e Iannone e inserendo Frigo in terza con Canale e Pozzi centro. L’esperimento sembra assai felice ed alle solite trame in velocità della Aquino Connection fanno da sponda le geometrie della seconda ed il tremendismo della terza che sfiora anche la rete.

Sono però gli ospiti a passare per primi; minuto 5.38 e tiraccio di De Marchi sporcato da una stecca su cui Kowalski sgambala come può consentendo il semplice tap in a Parco. La Valpe reagisce subito ed una bella combinazione tra Anthony Aquino e Petrov libera Beauregard che si “fuma” un difensore e appoggia morbidamente alle spalle di Bellissimo. L’ulteriore assalto biancorosso (15 tiri nel periodo) si spegne però sempre davanti al muro di Bellissimo & C. ed il tempo termina sull’1 a 1 ma con la Valpe nettamente migliore ai punti.

Nel secondo tempo la svolta del match; il powerplay Valpe, sinora assai positivo, s’inceppa davanti all’ottimo PK asiaghese e non si riesce a passare neanche nel 5 contro 3; l’ennesimo micidiale coast to coast di un’inafferrabile Ruggeri si stampa contro il palo e Bellissimo fa il Mandrake. Come sempre capita sono gli stellati, senza grande fatica, a trovare il vantaggio con Ulmer ben servito da Henrich e con la complicità della difesa valligiana a 32.31 ed a infliggere la mazzata finale in superiorità numerica a 40 secondi dalla sirena con lo stesso Henrich tutto solo davanti a Kowalski.

Nel terzo tempo si ha l’impressione che la solidità asiaghese non potrà consentire la rimonta; Vogin prova a mischiare le linee ma ormai non ci sono più energie sufficienti per la rimonta. L’Asiago controlla con serenità e piazza la stoccata finale con un altro dei suoi grandi solisti, Ralph Intranuovo, che a 3 minuti dalla fine chiude il conto con un bolide dalla blu che sorprende Kowalski sopra la pinza.

Alla fine qualche ingeneroso fischio già dimentico del fatto che la ValpeARCE è una matricola che ha giocato alla pari se non meglio per almeno metà partita e che di fronte c’era la seconda forza del Campionato; in ogni caso l’ennesima sconfitta del Cortina consente ai biancorossi di mantenere un vantaggio di 9 punti sull’ultimo posto.
Ora la sosta con Iannone e Anthony Aquino impegnati con la Nazionale Senior e Canale con la Under 20; si riprenderà il 12/11 a Fassa mentre il prossimo impegno casalingo sarà il 14/11 contro l’Alleghe.

H.C. VALPELLICE ARCE – SUPERMERCATI MIGROSS ASIAGO 1- 4 (1–1, 0–2, 0–1)
H.C. VALPELLICE ARCE
Kowalski, (A. Rivoira); Smith, Runer, Ruggeri, Trudel, Grossi; L. Aquino, Sisca, A. Aquino, Beauregard, Iannone, Petrov, Pozzi, Canale, Frigo. All. Alain Vogin.
SUPERMERCATI MIGROSS ASIAGO
P.:Bellissimo (Pavone); De Marchi, Lehtinen, Plastino, Rossi, Strazzabosco, Trevisani; Benetti, Busa, Henrich, Parco, Presti, Stevan, Tessari N., Ulmer, Intranuovo All. John Harrington